televisione e ragazzi
televisione e ragazzi
Scuola e Lavoro

La televisione e i ragazzi, intervista al dirigente della scuola "IV Novembre"

Il numero di ore e l'età in cui si guarda la TV inciderebbero biologicamente sull'individuo

Uno degli argomenti maggiormente dibattuti negli ultimi anni riguarda la televisione e i suoi effetti sui ragazzi in crescita. La più recente tendenza ci parla di "medicina biopsicosociale", che considera il disagio e la malattia fattori dalle molteplici componenti, sia fisiche che sociali. E una componente sociale è rappresentata appunto dall´influenza negativa della televisione. Il dott. Aric Sigman, noto psicologo, membro della Società Britannica degli Psicologi e autore del libro "Controllo Remoto: Come la Televisione sta danneggiando le nostre vite" ha condotto studi in collaborazione con l'Accademia Americana dei Pediatri, l'Università di Cornell, e da sempre si è occupato di questi temi, puntando la sua attenzione su ragazzi e bambini.

"E´' il numero di ore e l'età in cui un bimbo inizia a guardare la televisione - afferma - che incidono biologicamente sull'individuo. È principalmente a causa del mezzo stesso, non del messaggio trasmesso, che si ottengono effetti devastanti". Il range di bambini affetti da miopia e da deficit di attenzione, da diabete, autismo e di individui che sviluppano, nel tempo, l'Alzheimer, aumenta a dismisura, mettendo in ginocchio la generazione dei giovani moderni, coloro dal cervello anestetizzato dalle immagini sullo schermo. La televisione, a detta di Sigman, riduce di molto le capacità cognitive, provoca effetti clinicamente riscontrabili di difficoltà di attenzione, di memoria e di velocità psicomotoria. Mentre le ricerche del dottore si dirigono specificatamente verso la fisiologia e la biologia, uno schieramento di critici e studiosi esprimono invece la loro contrarietà più ai bassi contenuti del mezzo televisivo e dunque al messaggio trasmesso. A tal proposito Wolfgang Achtner, giornalista televisivo, documentarista, autore di libri e docente di giornalismo televisivo, noto come uno degli osservatori stranieri più attenti delle vicende italiane, ha affermato che la televisione italiana fa propaganda e non informazione, pertanto ne sconsiglia la larga fruibilità da parte di una giovane utenza, incapace di discernere il vero dal "contaminato".
C´è però chi crede nel mezzo televisivo e combatte le tesi negative puntando non solo sull´utilità educativa di alcuni programmi, ma anche sulla responsabilità degli adulti di offrire il buon esempio ai più giovani del giusto utilizzo della televisione e della scelta giudiziosa dei suoi contenuti.

Abbiamo voluto sentire il parere di chi è a stretto contatto con i ragazzi. Ai nostri microfoni la prof.ssa Anna Marilena Massa, dirigente scolastico del I Circolo Didattico IV Novembre Altamura.
Angela Colonna
Carico il lettore video...
  • Altamura
  • Televisione
  • Ragazzi
  • Scuola IV Novembre
Altri contenuti a tema
Dalla Regione fondi per le scuole cittadine Dalla Regione fondi per le scuole cittadine Finanziati interventi strutturali per Garibaldi e IV Novembre
Dieci alunni di Altamura sul podio per la 10^ Corsa Campestre Dieci alunni di Altamura sul podio per la 10^ Corsa Campestre Le immagini della manifestazione sportiva provinciale
La 4^C dell'Istituto IV Novembre campioni di matematica La 4^C dell'Istituto IV Novembre campioni di matematica Primo posto regionale al Rally Matematico Transalpino
Oggi a "Porta a Porta" l'altamurano Vito Loiudice Oggi a "Porta a Porta" l'altamurano Vito Loiudice La testimonianza del comandante della stazione dei CC di San Luca
Telecamere giapponesi ad Altamura Telecamere giapponesi ad Altamura Obiettivi puntati su arte e tradizioni
"Quinta Colonna", le polemiche in città "Quinta Colonna", le polemiche in città Diverse le opinioni
Ad Altamura le telecamere di "Quinta Colonna", Rete 4 Ad Altamura le telecamere di "Quinta Colonna", Rete 4 Al vaglio le tasse, la disoccupazione, il lavoro nero
Una troupe televisiva americana ad Altamura Una troupe televisiva americana ad Altamura Si gira una puntata di "Il mio Paese" in onda su KNLA 20
© 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.