asini
asini
La città

“Asini in agricoltura”:un bene mafioso diventa sociale

Il progetto nell’ambito di “Libera il bene”

Un bene confiscato alla criminalità e donato alla collettività come occasione di inclusione e di opportunità occupazionale.

Con la firma del contratto d'appalto presso Palazzo di Città sono iniziati i lavori per gli ''Asini in Agricoltura: gli ultimi della classe al servizio della ricerca e dello sviluppo del territorio murgiano'', il progetto di ristrutturazione, riconversione e gestione di un bene confiscato alla criminalità organizzata, nella fattispecie un fabbricato rurale e un fondo rustico ubicati in località Graviscella.

Il progetto dell'Amministrazione Comunale era stato candidato al bando "Libera il bene", che prevede il riuso sociale dei beni confiscati alla criminalità, ed era stato ammesso al finanziamento della Regione Puglia. Sviluppato su un fondo della superficie di 111.678 mq, con accesso dalla strada provinciale "La Tarantina", il progetto intende promuovere l'allevamento dell'asino, nei suoi molteplici usi: non solo alimentare, ma anche terapeutico e didattico, e prevede anche l'uso agricolo dei terreni per la produzione di olio biologico e leguminose. Inoltre all'olivicoltura, tramite la pratca della "consociazione", si affiancherà la coltivazione della lenticchia di Altamura come nuova tipologia di prodotto tipico.

La presenza in Altamura di una casa circondariale, inoltre, permette concretamente di ipotizzare, con la collaborazione degli Uffici dell'Esecuzione Penale Esterna del Ministero della Giustizia di Bari e Matera, l'attivazione di interventi di giustizia riparativa ed esperienze laboratoriali sperimentali in carcere.

Il bando, varato dalla Regione nel 2010, prevedeva una valutazione per "step", in base ai profili di unicità e ricaduta sociale dei progetti. Tredici le istanze ritenute ammissibili, tra cui quella del comune di Altamura. Cofinanziato dal Comune con una cifra pari a 83 mila euro, è stato sostenuto dalla Regione con un importo pari a 750 mila euro.
  • Comune di Altamura
  • Regione Puglia
  • Libera il Bene
Altri contenuti a tema
La Giunta regionale ri-finanzia il Red La Giunta regionale ri-finanzia il Red 36 Milioni di euro per il Reddito di Dignità. Si estende la platea dei beneficiari
Emergenza sanitaria, la Puglia in difficoltà per i dispositivi medici Emergenza sanitaria, la Puglia in difficoltà per i dispositivi medici Il presidente Emiliano: "Problemi per reperirli". Mancano pure i reagenti per i tamponi
Covid-19, Regione pronta a sostenere l’economia Covid-19, Regione pronta a sostenere l’economia Ecco le misure scelte per fronteggiare l'emergenza delle imprese
Approvata la graduatoria del concorso regionale per Oss Approvata la graduatoria del concorso regionale per Oss Gli operatori socio sanitari saranno subito assunti
Certificati digitali "fai da te" al Comune Certificati digitali "fai da te" al Comune Installato un totem. Possibile utilizzarlo solo con carta di identità elettronica
Il coronavirus ha già fatto ingenti danni al turismo e alla cultura Il coronavirus ha già fatto ingenti danni al turismo e alla cultura Lettera della Regione Puglia al Governo per interventi straordinari
Borse di studio per studenti delle scuole superiori, aperta la procedura Borse di studio per studenti delle scuole superiori, aperta la procedura Le domande si possono presentare solo on line
Per la bonifica della vecchia discarica paga "Pantalone"! Per la bonifica della vecchia discarica paga "Pantalone"! Con i fondi pubblici verranno realizzati gli interventi urgenti di messa in sicurezza
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.