Policlinico di Bari, padiglione Asclepios
Policlinico di Bari, padiglione Asclepios
La città

Altamura generosa, donati respiratori e materiali sanitari al Policlinico di Bari

Iniziativa delle imprese di costruzioni per il padiglione Asclepios

Elezioni Regionali 2020
Gesto di generosità da parte dell'imprenditoria altamurana per fronteggiare l'emergenza sanitaria Covid-19. Dieci imprese del settore edile e delle costruzioni di Altamura, d'intesa con il professor Tino Gesualdo dell'Università di Bari, hanno deciso di acquistare due respiratori e altro materiale medico-sanitario che saranno donati al padiglione Asclepios del Policlinico di Bari dedicato alla cura dei pazienti con Covid-19.

Un gesto importante che unisce numerose aziende in un'iniziativa meritoria.

Proprio oggi sono terminate le operazioni di riconversione di Asclepios a padiglione Covid-19 per un totale di 250 posti letto. Oltre al piano terra, dove sono stati realizzati un reparto di radiologia, un'area di osservazione intensiva e un complesso operatorio con terapia intensiva postoperatoria, i cinque piani dell'edificio interno al Policlinico di Bari sono stati attrezzati con posti letto e apparecchiature per la cura dei pazienti affetti da Covid19. I primi 42 pazienti sono già stati ricoverati.

Nei primi tre piani si trova l'area critica destinata ai casi più gravi a conduzione clinica condivisa tra intensivisti e pneumologi: in totale ci sono 40 posti di Rianimazione e 80 di Terapia intensiva respiratoria. Il quarto e quinto piano, invece, sono destinati alle degenze di Malattie Infettive per complessivi 130 posti letto. Al piano terra inoltre, nei locali che fino a poco tempo fa ospitavano la banca, è presente il punto unico di distribuzione dei Dispositivi di protezione individuale necessari agli operatori sanitari per entrare in reparto: a inizio turno infermieri, medici, operatori devono passare dal centro di distribuzione e ritirare tute, occhiali, mascherine.

I percorsi di accesso al plesso Asclepios, inoltre, sono stati rivisitati in maniera da rendere sicuri gli ingressi di pazienti e operatori sanitari e, a tal fine, sono stati chiusi i varchi con cancellate in ferro. Il padiglione sarà vigilato h24.

I lavori sono andati avanti per circa una settimana procedendo piano per piano in maniera tale da rendere disponibili subito i primi posti letto. Al momento, infatti, sono presenti già pazienti in Rianimazione e a Malattie infettive.
  • Imprese
  • Edilizia
  • Emergenza Coronavirus - Covid19
Altri contenuti a tema
Altamura, due casi di contagio di coronavirus Altamura, due casi di contagio di coronavirus Persone in isolamento domiciliare, in buone condizioni
1 Coronavirus in Basilicata, missione di aiuto da Asl Bari Coronavirus in Basilicata, missione di aiuto da Asl Bari Inviati medici per la sorveglianza sanitaria
1 Consiglio comunale, un piccolo aiuto alle parrocchie Consiglio comunale, un piccolo aiuto alle parrocchie Per le tante famiglie in difficoltà. Approvati tutti i provvedimenti finanziari
1 Coronavirus: Altamura torna a zero casi Coronavirus: Altamura torna a zero casi Non ci sono positivi. Guarito pure l'uomo che lavora fuori città
Polizia locale, messa in ricordo di Felice Lomurno Polizia locale, messa in ricordo di Felice Lomurno Una delle vittime altamurane del Covid19
Contributo di 2000 euro per professionisti e partite Iva Contributo di 2000 euro per professionisti e partite Iva Misura regionale 'Start' per chi non ha ricevuto aiuti per l'emergenza
2 Coronavirus: registrato un caso positivo Coronavirus: registrato un caso positivo Si tratta di un uomo che lavora fuori città
Mezzo milione di euro alle scuole di Altamura Mezzo milione di euro alle scuole di Altamura I fondi assegnati dal Ministero dell'istruzione per prevenzione rischio Covid
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.