riciclo rifiuti differenziati
riciclo rifiuti differenziati
Territorio

Gli Ecopunto a breve sul nostro territorio

Nascerà una nuova imprenditoria con i negozi che comprano rifiuti

Lo scorso 15 febbraio, presso la Sala Giunta del Palazzo della Provincia di Bari, è stato firmato il Protocollo d'Intesa fra la Provincia di Bari e la Ecopunto-Reco2-LiberAmbiente-Tamafer, per l'apertura sul territorio degli Ecopunto, i negozi che comprano i rifiuti. L'iniziativa, partita in Italia già dall'agosto del 2008, rappresenta una novità nel campo dell'imprenditoria. Si tratta di un nuovo modo per rimpinguare il portafoglio nel pieno rispetto dell'ambiente: sono veri e propri negozi dove, invece di vendere merce, si comprano rifiuti debitamente differenziati.
Il meccanismo è semplice: basta presentarsi presso il punto vendita con i sacchetti dell'immondizia e dimostrare di essere residenti del Comune che aderisce all'iniziativa. I rifiuti, una volta compattati, vengono rivenduti. Così, da 20 bicchieri di plastica rinasce un tappetino per il mouse. Il materiale viene pagato al chilo, ma la novità è che chi lo consegna, viene retribuito. Orientativamente, perché la valutazione è influenzata dalle quotazioni di Borsa: un chilo di alluminio viene pagato 50 centesimi, il ferro 20 centesimi; 18 centesimi si ricavano da un chilo di pet e 5 centesimi dalla carta. In altre parole, una famiglia di quattro persone che consuma 81,9 Kg di carta all'anno, riuscirà a ricavare 163 euro.
Alla firma del protocollo hanno partecipato il Presidente della Provincia Francesco Schittulli, l'Assessore all'Ambiente Giovanni Barchetti e Alessandra Migliardi, legale responsabile della società Ecopunto-Reco2-LiberAmbiente-Tamafer.
  • Provincia di Bari
  • Smaltimento dei rifiuti
  • Rifiuti
  • Francesco Schittulli
  • Ecopunto
Altri contenuti a tema
Incendi in periferia, le discariche abusive sono un serio pericolo Incendi in periferia, le discariche abusive sono un serio pericolo Aumentano i casi: gli immondezzai vengono dati alle fiamme
1 Abbandono di rifiuti, aumentano i controlli e le fototrappole e anche le sanzioni Abbandono di rifiuti, aumentano i controlli e le fototrappole e anche le sanzioni Parte anche la campagna social "antisporcaccioni"
2 Ccr: via libera dall'amministrazione alle isole ecologiche Ccr: via libera dall'amministrazione alle isole ecologiche Confermate le due località definite dalla giunta Forte. E l'opposizione fa ironia
1 Linea dura contro l'abbandono di rifiuti, altre sessanta multe Linea dura contro l'abbandono di rifiuti, altre sessanta multe Si aprono i sacchetti dell'immondizia per poter scoprire i responsabili
1 Abbandono di rifiuti, campagne trasformate in discariche Abbandono di rifiuti, campagne trasformate in discariche Un problema che riguarda tutta la regione. Il triste fenomeno anche ad Altamura
Emergenza rifiuti in Puglia: la Regione corre ai ripari Emergenza rifiuti in Puglia: la Regione corre ai ripari Il Movimento 5 Stelle punta il dito contro le politiche ambientali
2 Centro storico, nei giorni di "Federicus" regole diverse per la raccolta differenziata Centro storico, nei giorni di "Federicus" regole diverse per la raccolta differenziata Ecco cosa cambierà per effetto di un'ordinanza
Rifiuti abbandonati, il Comune proclama la tolleranza zero Rifiuti abbandonati, il Comune proclama la tolleranza zero Diffuse le immagini di alcuni trasgressori che sono stati filmati
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.