Giornata mondiale alimentazione
Giornata mondiale alimentazione
Eventi e cultura

Studiare l'alimentazione attraverso i documenti

La dieta mediterranea nel patrimonio dell'UNESCO. Ma un miliardo di persone soffre la fame...

Mentre la dieta mediterranea viene riconosciuta patrimonio dell'UNESCO, un miliardo di persone nel mondo soffre la fame. C'è chi può scegliere che cosa mangiare quotidianamente e chi, invece, non sa come nutrirsi. Un bisogno primario, quello della nutrizione. Come respirare, bere, dormire, sopravvivere. Un diritto che, però, non viene garantito a tutti. In occasione della Giornata Mondiale dell'Alimentazione, celebrata dalla FAO lo scorso 16 ottobre, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha promosso l'iniziativa "Il paesaggio agrario".

L'Associazione Turistica Pro Loco di Altamura, l'Archeoclub di Altamura e l'Associazione Centro di Studi normanno svevi di Bari - in collaborazione con la Soprintendenza archivistica per la Puglia e la Soprintendenza per i beni archeologici della Puglia, e con patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Bari e del Comune di Altamura - hanno aderito al programma con una serie di eventi dal titolo "Il nero seme sul bianco campo. Documenti per lo studio del paesaggio agrario e la storia dell'alimentazione dell'Alta Murgia". Il primo appuntamento si è svolto il 15 novembre. Un incontro di studi che ha visto la presenza del sindaco di Altamura Mario Stacca, del consigliere regionale Michele Ventricelli, del consigliere Pro Loco Altamura Carlo Moramarco, del presidente dell'Associazione Centro di Studi normanno svevi Vincenzo Guarino, del presidente dell'Archeoclub Altamura Angelo Rubino. Ha preso la parola anche Pietro Pepe, delegato dell'Assessorato regionale alla Cultura nel consiglio di amministrazione del Centro di Studi normanno svevi e già presidente del Consiglio regionale della Puglia.

Diversi gli interventi dei relatori. Maria Carolina Nardella, soprintendente archivistico per la Puglia, si è soffermata sull'importanza della tutela degli archivi, dotati di una preziosa e ricca documentazione. Angela Muscedra, funzionario della Soprintendenza archivistica per la Puglia, ha posto l'accento sull'Archivio della Basilica di San Nicola a Bari, in cui sono conservate testimonianze cartacee e pergamenacee. Una parte dei documenti riguarda i pasti offerti ai pellegrini, di numero variabile a seconda della provenienza di ciascun ospite. Nelle parole di Donata Venturo, direttore del Museo nazionale archeologico di Altamura, un excursus sul modo di alimentarsi delle popolazioni antiche dal Paleolitico all'Età romana. La storia della nutrizione, infatti, va di pari passo con quella dell'evoluzione umana. I denti dell'uomo antico e l'esame dei resti scheletrici permettono di risalire alla sua alimentazione. Il primo cereale ad essere coltivato nel nostro territorio sembra sia stato il farro, ricchissimo di valori nutrizionali. Giuseppe Poli, docente di Storia moderna presso l'Università degli Studi di Bari, ha parlato della trasformazione del territorio ad opera dell'uomo e di un paesaggio agrario estremamente diversificato in Puglia.

L'incontro è stato coordinato da Damiana Santoro, vicepresidente della Pro Loco di Altamura. Per i prossimi appuntamenti, consultare l'articolo di riferimento.
7 fotoIl nero seme sul bianco campo
Giornata di studioGiornata di studioGiornata di studioGiornata di studioGiornata di studioGiornata di studioGiornata di studio
  • Pro loco
  • Archeoclub Altamura
  • Associazione Centro Studi Normanno Svevi
  • Giornata mondiale dell'alimentazione
Altri contenuti a tema
1 Estate turistica, bilancio finora positivo Estate turistica, bilancio finora positivo Sono aumentati i visitatori. Pro Loco: "C'è stata tantissima gente"
In viaggio con la Cometa In viaggio con la Cometa Mostra fotografica organizzata dalla Pro Loco
Murgia Book, la rassegna tutta libri e teatro Murgia Book, la rassegna tutta libri e teatro Primo appuntamento per parlare della violenza sulle donne
Pro.Loco, malcontento tra alcuni soci Pro.Loco, malcontento tra alcuni soci "Mancanza di un progetto serio e condiviso"
Mezzo secolo della Pro Loco Mezzo secolo della Pro Loco Una mostra fotografica per festeggiare
Un nuovo museo archeologico-storico Un nuovo museo archeologico-storico É il Laboratorio didattico "Peucezia"
Nuovo direttivo per l'associazione "Pro Loco" di Altamura Nuovo direttivo per l'associazione "Pro Loco" di Altamura I fari puntati sul tema del turismo
Un Laboratorio Didattico Permanente per valorizzare il territorio Un Laboratorio Didattico Permanente per valorizzare il territorio L'iniziativa dell'Archeoclub registra numerose adesioni
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.