Sciopero generale
Sciopero generale
Scuola e Lavoro

Il mondo del lavoro si ferma per un giorno

La Cgil indice «uno sciopero per ripartire». Buone notizie dal settore del mobile imbottito locale

La Cgil ha indetto per domani uno sciopero generale dei lavoratori «per un fisco più giusto, per la difesa del lavoro, per il rilancio degli investimenti, per il futuro dei giovani, per fermare la precarietà, per una scuola pubblica di qualità, per pensioni più dignitose e per un welfare diffuso». Sono numerose le manifestazioni organizzate nei sei capoluoghi della Regione. Vi parteciperanno i lavoratori di tutte le categorie, giovani, pensionati, studenti, precari.

«Si sta facendo strada la percezione dell'immobilismo di un Governo che sta trascinando il Paese alla deriva, accrescendo le disuguaglianze tra persone e territori», sottolinea Giovanni Forte, segretario generale Cgil Puglia. «Il governo Berlusconi - prosegue - continua a mostrarsi latitante rispetto alle difficoltà del Paese, alla perdita di posti di lavoro, al disagio delle famiglie. Servono invece politiche industriali capaci di sostenere il sistema produttivo attraverso l'innovazione. A maggior ragione al Sud, dove la disoccupazione giovanile si aggira intorno al 35% e dove i tagli agli enti locali provocano l'inevitabile riduzione dei servizi».

«Il disagio vissuto dai lavoratori - conclude il Segretario pugliese - deve trovare nello sciopero indetto dalla Cgil il momento in cui possa trovare una rappresentazione collettiva finalizzata al cambiamento».

Intanto buone notizie arrivano dal settore del mobile imbottito. Il Gruppo Natuzzi, negli scorsi giorni, ha siglato a Bari, presso la sede di Confindustria, l'accordo con le Organizzazioni sindacali riguardante la contrattazione di secondo livello per i collaboratori del comparto legno e arredo. L'accordo prevede l'erogazione di un premio annuo basato sul miglioramento della produttività e legato alla redditività, generata dagli stabilimenti italiani del Gruppo.
  • Sciopero
  • Cgil
Altri contenuti a tema
Sciopero nazionale, per un giorno salta la raccolta differenziata Sciopero nazionale, per un giorno salta la raccolta differenziata Domani non si terrà. Non bisogna portare fuori i cestelli
1 Messa in sicurezza della "Tarantina", Altamura e Gravina devono agire insieme Messa in sicurezza della "Tarantina", Altamura e Gravina devono agire insieme Invito della Cgil ai sindaci Melodia e Valente
Venerdì per il futuro, ad Altamura corteo di studenti Venerdì per il futuro, ad Altamura corteo di studenti Sciopero sul tema dei cambiamenti climatici. Effettuata pulizia in via Mura Megalitiche
FAL, sindacati aderiscono a sciopero nazionale FAL, sindacati aderiscono a sciopero nazionale Possibili disagi il 24 luglio
FAL, proclamato sciopero per lunedì 21 gennaio FAL, proclamato sciopero per lunedì 21 gennaio Sono possibili ritardi e soppressioni di treni e bus
FAL: l'8 marzo, disagi per la circolazione dei treni FAL: l'8 marzo, disagi per la circolazione dei treni La causa è lo sciopero h24 dell'USB Basilicata
Sciopero nazionale dei lavoratori del Pubblico Impiego Sciopero nazionale dei lavoratori del Pubblico Impiego Salta il tavolo di conciliazione con il Governo
4 novembre, sciopero nazionale per Poste Italiane 4 novembre, sciopero nazionale per Poste Italiane Uniti nella protesta anche personale docente e sanitario
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.