Scuola
Scuola
Scuola e Lavoro

Dimensionamento scolastico

Le richieste del Comitato "Scuola bene comune". L'incontro con l'assessore regionale Alba Sasso

Si è tenuto nel pomeriggio di ieri, 19 dicembre, l'incontro tra l'assessore regionale Alba Sasso, il consigliere regionale Michele Ventricelli e la delegazione composta da genitori e insegnanti del comitato "Scuola bene comune" di Altamura.

Gli esponenti del comitato presenti hanno ha sottolineato le contraddizioni della delibera della Giunta comunale sul dimensionamento scolastico che tra le altre cose smembra alcuni istituti scolastici e non garantisce la continuità didattica degli alunni.

L'assessore regionale Sasso ha preso nota delle preoccupazioni esposte dal comitato garantendo che a breve chiederà al comune di Altamura di presenziare ad un incontro al fine di rimediare alle disfunzioni che si creerebbero con la proposta portata avanti della Giunta comunale.

"Tale auspicabile obiettivo - ha concluso il consigliere Ventricelli- si rende possibile in considerazione della biennalità del termine per effettuare le scelte di accorpamento, nonché della proroga concessa dal Ministero fino al 31 gennaio 2012."

In riferimento a quanto sopra, il Comitato Scuola bene comune di Altamura, a seguito dell'assemblea del 15/12/2011, ha indirizzato una lettera alla Giunta Regione Puglia, all'assessore all'istruzione Regione Puglia, agli Uffici Scolastici Regionale e Provinciale, al sindaco Stacca, alla Giunta e Consiglio comunale di Altamura. Nel documento si pone attenzione alle scuole medie Padre Pio, Ottavio Serena e Mercadante e al 2° Circolo Didattico, divisi ed aggregati ad istituti comprensivi diversi e lontani tra loro.

Si lamenta "la mancanza del rispetto di criteri della vicinanza e di flussi naturali di alunni da un ordine di scuola all'altro e di un efficace coinvolgimento del personale della scuola e dei rappresentanti dei genitori".

Viene chiesta la revoca immediata della delibera n. 137 del 22.11.2011 della Giunta Comunale di Altamura (visto lo slittamento al 31 gennaio dei termini per la presentazione dei piani regionali) e si propongono la formazione di n. 2 istituti comprensivi, aggregando le scuole T. Fiore + 4° Circolo Didattico "S.G. Bosco"; E. Pacelli + 5° Circolo Didattico "S.F.D'Assisi"; la conservazione dell'autonomia per le altre Istituzioni scolastiche, almeno per l'a.s. 2012-2013 al fine di procedere con ragionevole "cautela" e "gradualità" nell'applicazione della legge.

  • Scuola
Altri contenuti a tema
Scuole superiori, stop ai doppi turni dal 3 novembre Scuole superiori, stop ai doppi turni dal 3 novembre Si tornerà all'orario unico
Doppi turni alle superiori, problema non risolto Doppi turni alle superiori, problema non risolto Il tavolo della Prefettura rinvia le soluzioni
Piano di zona: aggiudicato il servizio di integrazione scolastica Piano di zona: aggiudicato il servizio di integrazione scolastica A favore di alunni diversamenti abili
Scuole, ripartito servizio di trasporto per diversamente abili Scuole, ripartito servizio di trasporto per diversamente abili Riattivato dalla Città metropolitana di Bari
Polo per l'infanzia a Trentacapilli, rifatta la graduatoria Polo per l'infanzia a Trentacapilli, rifatta la graduatoria Concorso di idee vinto da un architetto altamurano
Campagna di monitoraggio con test salivari Campagna di monitoraggio con test salivari Solo in alcune scuole scelte a campione in provincia e ad Altamura
Scuola, parte servizio di assistenza specialistica Scuola, parte servizio di assistenza specialistica Città metropolitana lo garantisce da lunedì
Covid. Lopalco: "Nelle scuole sarà fatto un monitoraggio" Covid. Lopalco: "Nelle scuole sarà fatto un monitoraggio" Nella fascia di età 12-19 anni il 70% è vaccinato
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.