Cobar Libertas Altamura - Basket Club Apricena
Cobar Libertas Altamura - Basket Club Apricena
Basket

La Libertas Altamura piega l’Apricena e conserva il primato

Torna alla vittoria la Libertas dopo l’inatteso stop della scorsa giornata contro l’Angiulli Bari

La seconda giornata del girone di ritorno del campionato regionale di basket di serie D mette di fronte, sul parquet altamurano, la Libertas contro l'Apricena. Per i padroni di casa non è stata una felice settimana, quella trascorsa, per la preparazione alla gara. Gli uomini di Laterza erano chiamati a digerire la sconfitta e a rifare gruppo, ma gli infortuni hanno falcidiato la squadra. Manicone, Indrio e Lauriero sono stati in dubbio fino all'ultimo per il match contro i foggiani, ma alla fine in tribuna si è accomodato il solo Lauriero, mentre il coach ha evitato di impiegare Manicone, per preservarlo dall'infortunio al ginocchio. Gli ospiti, invece, guidati dal loro capitano-allenatore Zecchino, dopo le due vittorie in tre gare, scendono sulla Murgia con l'intenzione di approfittare del black-out della scorsa giornata dell'Altamura.

L'Apricena schiera il seguente starting five: Zecchino, Tedesco, Urbano, Sollazzo e D'uffizi mentre Laterza risponde con Fui, La Stella, Verrone, Indrio e Calia.

Ad aprire le danze ci pensa Sollazzo, il quale ruba palla a metà campo a Verrone e in contropiede fa segnare i primi due punti a referto. Per la Libertas risponde Calia che è bravo, prima, a recuperare un rimbalzo in difesa e, poi, a farsi trovare pronto in attacco, 2-2. Sull'azione seguente è Zecchino a provare la bomba, ma il ferro gli nega la gioia. Il rimbalzo è recuperato dalla Libertas che fa partire l'azione di contropiede. Sul ribaltamento di fronte è La Stella a caricarsi la responsabilità di finalizzare, e lo fa con una bomba che accende il pubblico. I locali, allora, approfittano del black-out dei foggiani e piazzano un mini-break di 7-0, 7-2 il risultato. Ma, prontamente, Sollazzo interrompe il momento positivo con una penetrazione. Coach Laterza, allora, chiama un time-out per dare nuove istruzioni ai suoi e manda in campo Ladisi e Ciaccia per Indrio e Verrone. Al rientro sono gli ospiti a rifarsi sotto dalla lunetta con Zecchino, ma a ristabilire le distanze ci pensano Calia e Fui, il quale scarica la bomba, che fa sobbalzare dalla panchina gli altri giocatori della Libertas, 12-6. Ma gli ospiti non stanno a guardare e sfruttano con Urbano, una défaillance difensiva dell'Altamura, prima, e con Zecchino si portano a -2 grazie ad un 2 su 2 dalla lunetta. Gli ultimi minuti sono frammentati dai continui falli da parte delle due squadre, entrambe a bonus. Il primo quarto termina sul risultato di 15-11 per i padroni di casa

Il secondo quarto comincia con un altro errore d'impostazione dei locali che perdono palla e vengono infilati in contropiede da Liberato. Ma la Libertas risponde, prontamente, con il suo play La Stella che scarica la bomba che vale il 18-13. Coach Laterza, nonostante l'influenza, non fa mancare il proprio apporto dalla panchina e chiama la difesa a zona. Questa mossa irretisce gli avversari che forzano più volte il tiro da tre con Zecchino e non sono reattivi sotto canestro a rimbalzo, lasciandoli dominare a Calia e Indrio. D'avanti la Libertas prova ad allungare, ma sfortunatamente, La Stella non sfrutta il giro dalla linea della carità che lo porta a tirare per tre volte, dopo che aveva subito il fallo sul tentativo di mettere l'ennesima tripla. Il numero dieci altamurano fa 1 su 3, ma i compagni sono bravi a conquistare, e poi a concretizzare, la rimessa da fondo campo. Un mini-break altamurano di 8-0 porta gli altamurani sul risultato di 23-13, ma Liberato spezza il break dalla lunetta con un 2 su 2. La Libertas, comunque, continua a martellare. Fui, prima, in contropiede schiaccia, poi, La Stella scarica un'altra tripla. Le due finalizzazioni consecutive fanno scrosciare applausi dagli spalti. La panchina dell'Apricena, quando mancano 5' alla pausa lunga, chiama un time-out per interrompere la verve altamurana. Al rientro sono proprio gli ospiti ad avere un piccolo accenno di reazione con Zecchino, ma la premiata ditta La Stella-Fui mette dentro due triple consecutive, che portano gli altamurani avanti di 17, massimo vantaggio. Laterza, allora, chiama un time-out per far tornare i suoi con i piedi per terra e li invita a far maggiore attenzione in difesa. Gli ultimi secondi di gara sono di marca Apricena che si rifà sotto, in seguito ad un parziale di 0-5. Al termine del primo tempo il tabellone recita Libertas 34 – Apricena 22.

Durante la pausa lunga, gli avversari si caricano psicologicamente e rientrano in campo con il piglio giusto. L'Apricena continua a far affidamento sulla loro migliore bocca da fuoco, Zecchino, che mette fieno in cascina con i suoi 4 punti consecutivi. Laterza, allora, dopo 1' di gioco, chiama subito un time–out per svegliare i suoi e manda in campo Ladisi. Il numero 20 biancorosso, sfrutta subito l'occasione penetrando tra le maglie avversarie e appoggiando a canestro. I due punti sono conditi, anche, da un 1 su 1 dalla linea della carità, in quanto Sollazzo aveva fatto fallo su di lui. La partita si fa avvincente, Zecchino e Di Rienzo mettono due triple consecutive, per la Libertas risponde con una bomba la Stella cui gli fa eco quella di Zecchino. I padroni di casa, poco attenti in difesa, in questa frazione di gioco, si fanno rimontare, 40-36 il risultato. Oltre al danno si aggiunge la beffa. A Calia viene fischiato un antisportivo, per una presunta gomitata del numero 19 altamurano. Gli apricenesi non ne approfittano, facendo 1 su 2 dalla lunetta e perdendo il possesso successivo. Sul capovolgimento di fronte, Fui subisce fallo, mentre tirava da tre. Il 3 su 3 dalla lunetta di Fui da il la ad un nuovo allungo altamurano, prima, però, lo stesso numero 8 va a fermare con una stoppata la penetrazione di D'Uffizi. Sul cambio di gioco Ladisi scarica la tripla che vale il +11. Negli ultimi minuti i padroni di casa danno continuità alle loro azioni offensive grazie alla buona difesa. Il terzo quarto si chiude con il risultato di 60-45.

L'ultimo quarto inizia con La Stella che serve Indrio, il quale, grazie al passaggio smarcante del play, appoggia facilmente a canestro. Calia, intanto, continua a dominare a rimbalzo in difesa. La Libertas, però, non è più incisiva d'avanti come nei primi tre quarti e comincia a subire troppo anche in difesa. Zecchino supportato da Di Rienzo porta la squadra a -11, dopo 5' di gioco. A sbloccare il momento no della Libertas ci pensa Fui, mentre dall'altra parte Zecchino fa il bello e cattivo tempo della sua squadra. Al numero 6 dell'Apricena, infatti, gli viene fischiato un tecnico per proteste contro gli arbitri. La Libertas, allora, ne approfitta e si riporta a +14, 66-52 il risultato. Con 3' da giocare coach Laterza invita i suoi a tenere palla fino alla fine dei 24'' per far scorrere il più possibile il tempo. Gli altamurani non recepiscono il consiglio dell'allenatore e affrettano la conclusione. Ad approfittarne sono gli apricenesi che provano in tutti i modi a rifarsi sotto. La loro reazione, però, è tardiva e la gara termina sul risultato di 70-64.

L'Altamura con questa vittoria mantiene la prima posizione della classifica. Si è rivista la squadra che ha fatto molto bene fino ad ora. Fui con i suoi 19 punti ha dimostrato che la scorsa partita era solo una giornata no, mentre il resto della squadra ha saputo trovare altre soluzioni a tiro. In questa gara, infatti, la Libertas ha dialogato molto di più con i lunghi, i quali oltre a dare il loro apporto in attacco, sono stati molto attenti in difesa, chiudendo gli spazi e recuperando diversi rimbalzi. Un plauso va fatto, soprattutto, a La Stella che ha saputo reagire sul campo alle critiche che gli sono state rivolte per la prestazione della scorsa giornata. Il play non solo le ha accettate, con professionalità, ma le ha sfruttate a proprio favore per spronarsi a far meglio. Infatti il numero 10, oltre a mettere a referto ben 17 punti, di cui 5 triple, ha fornito diversi deliziosi assist ai propri compagni. Unica nota negativa del match sono gli ultimi 5 minuti. La squadra si è rilassata, forte dei 17 punti di distacco, e alla fine ha rischiato di compromettere la gara. La prova del nove la si avrà Sabato prossimo a San Severo, squadra di medio-alta classifica, che già all'andata ha messo in difficoltà i ragazzi.

Libertas BK Altamura
www.libertasaltamura.it

COBAR LIBERTAS ALTAMURA - BASKET CLUB APRICENA 74 - 60
Parziali: 15-11, 34-22, 60-45, 70-64

BASKET CLUB APRICENA: Di Rienzo 12, D'Uffizi 5, Zecchino 23, Ferrara 1, Legge 2, Sollazzo 9, Urbano 6, Liberato 6, Tedesco, Di Cianno
COBAR LIBERTAS ALTAMURA: Fui 19, La Stella 17, Indrio 7, Calia 18, Ciaccia 2, Ladisi 6, Manicone, Barozzi, Verrone, Picerno, All. Laterza
ARBITRI: Marone di Bari e Bucci di Corato
  • Serie D
  • Libertas Basket Altamura
  • Basket Club Apricena
  • Girone A
  • Basket
Altri contenuti a tema
Cominciano i Play Off per la Libertas Altamura Cominciano i Play Off per la Libertas Altamura Domenica 15 aprile, giornata importante per lo sport altamurano
Basket: la Libertas Altamura vince contro Ostuni Basket: la Libertas Altamura vince contro Ostuni Chiude così al 4° posto
Libertas Altamura: vince a Vieste e va ai play-off Libertas Altamura: vince a Vieste e va ai play-off I padroni di casa per tutto il match sono stati più concreti, ma alla lunga le rotazioni più corte e i tanti errori da oltre l'arco sono costati cari alla squadra di coach De Santis
Basket: Francavilla sopraffatto dalla Libertas Altamura Basket: Francavilla sopraffatto dalla Libertas Altamura La gara al PalaPiccinni si chiude 78-68
Arriva finalmente l’atteso derby della Murgia tra la Team e la FBC Arriva finalmente l’atteso derby della Murgia tra la Team e la FBC Ad agitare le acque un post di Picci che annuncia il suo addio dal Gravina
1 Libertas Altamura sopraffatta in casa dal Vieste Libertas Altamura sopraffatta in casa dal Vieste Prossimo appuntamento domenica 26 novembre sull'ostico campo di Manfredonia
Libertas - Monopoli: "si poteva fare di più" Libertas - Monopoli: "si poteva fare di più" La cronaca del match e le considerazioni del coach Ambrico
La Murgia nel Pallone La Murgia nel Pallone La Team Altamura compie l'impresa a Cerignola. L'FBC perde l'imbattibilità contro il Taranto
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.