Santa Rita - Libertas Altamura
Santa Rita - Libertas Altamura
Basket

La Libertas Altamura non perde un colpo, anche il Taranto va k.o.

Un ultimo quarto in sordina degli altamurani che hanno rischiato di rovinare tutto

Un finale quasi da incubo stava per regalare la vittoria ai locali tarantini che, sotto di 18 punti alla fine del terzo quarto, hanno avuto la caparbietà di crederci e di rimontare. Ma a 9'' dal termine, dopo l'incredibile bomba di Greco, marcato da 3 avversari, che ha portato il Santa Rita sul -2, il 2/2 dalla linea della carità di De Bartolo e la successiva buona difesa che si è tramutata in altri due tiri liberi per Manicone, hanno chiuso il risultato sul 75-80.

Anche per questa gara il coach altamurano, sicuramente, non sarà soddisfatto per l'atteggiamento dei ragazzi che, sul +18, sono rientrati in campo molli e con la certezza di aver già vinto. Una certezza che si stava trasformando in una batosta che difficilmente i ragazzi avrebbero dimenticato. Si spera solamente che abbiano imparato l'antifona.

Alla vigilia, comunque, c'era già un'aria di incertezza che serpeggiava nell'ambiente, vista l'assenza di Barozzi nel match contro il Taranto, ma le parole del presidente ("facciamo vedere a noi stessi che anche senza lui siamo capaci di vincere") hanno caricato i ragazzi.
Dall'altra parte, il duo Mineo e Menga ha saputo sfruttare la possanza fisica di De Pasquale e D'Amicis, dando più di un grattacapo a coach Laterza, che ha alternato a posto quattro il diciassettenne Di Marzio e la guardia Fui. Alla fine l'ha spuntata la Libertas, ma sicuramente il Taranto con questo roster risalirà la classifica.

LA CRONACA - Il pre gara non è stato il più semplice per il team altamurano, che ha dovuto affrontare un'insidiosa trasferta, visto l'allarme meteo, e un cambio di palazzetto, in quanto al PalaFiom "pioveva" sul parquet. Il trasferimento al freddo tensostatico Archimede e l'attesa hanno condito questo insolito inizio di gara.

All'inizio delle ostilità si è assistito ad un lungo botta e risposta tra le due compagini. Per l'Altamura sono Fui e Radovic a scardinare la difesa avversaria ma D'Amicis e De Pasquale hanno ben dialogato sotto canestro, trovando i giusti spazi. A 3'10'' dal termine Laterza interrompe il match con un time-out, sul risultato di 12-16. Ma al rientro, la gara continua ad essere contratta, complice i vari errori dei due attacchi e si va al riposo sul 19-23 per gli ospiti.

Il secondo quarto si apre con una bella stoppata di Calia su De Maglie e con la Libertas che non ingrana in attacco. A dare linfa al Taranto ci pensa il lungo De Pasquale, con una bomba che riporta i suoi sul -1, grazie ad un mini-break di 5-0. Il coach tarantino, allora, rimanda nella mischia Pezzarossa per dare maggior velocità alla fase offensiva. Ma il numero 10 viene completamente annullato dalla difesa altamurana (saranno solo 2 i suoi punti a fine gara). Allora Radovic sprona i suoi con un'incursione e da il la ad un contro-break di 0-7, concluso con un contropiede di Ladisi, che costringe la panchina dei locali a chiamare un time-out. Al rientro non si fa attendere la risposta del Santa Rita che ripiazza un 5-0 che li porta sul 27-29, con la tripla di Greco, in grande spolvero dall'arco. La Libertas prova ad allungare con le bombe di Fui e Radovic, ma il Taranto resta in scia e si va alla pausa lunga sul 33-38.

Durante la pausa lunga, Laterza chiede ai suoi di impostare la gara su una difesa aggressiva e di rendere più fluida la circolazione di palla, ma l'Altamura, dopo una bella stoppata di Fui su Pezzarossa, cade sotto i colpi di De Pasquale, il migliore dei tarantini. Laterza, sul 39 pari, interrompe con un time-out l'inerzia del match e scuote i suoi, che tornati in campo ritornano in carreggiata. Dopo delle buone giocate difensive e una scelta oculata in fase di possesso, la Libertas allunga su +12, complice, anche, il fatto che gli avversari hanno esaurito il bonus. I due punti di Pezzarossa sono una gocciolina minuscola nel deserto arido dei tarantini, ai quali viene fischiato un tecnico alla panchina e allontanato un dirigente. L'Altamura ringrazia per il regalo e chiude l'ultimo quarto sul 47-65.

Le cose, però, cambiano radicalmente alla ripresa. Il Santa Rita fa la voce grossa, mentre dall'altra parte gli uomini di Laterza sono più concentrati a tener d'occhio il risultato e i minuti, che a giocarsela. Ed, allora, il duo D'Amicis e De Pasquale, ben assistiti dagli esterni, iniziano a martellare. La Libertas si smarrisce e perde in serie Ladisi e Calia, per 5 falli, e in più esaurisce in un attimo il bonus. Il diciassettenne Di Marzio, con coraggio, cerca di far reparto aiutato da Fui, ma a volte pecca di inesperienza e regala palla agli avversari. Sul 63-69 coach Mineo chiama time-out per orchestrare gli ultimi schemi per affondare gli avversari. Laterza chiede ai suoi di giocare fino allo scadere dei 24'', ma al rientro De Bartolo, libero dall'arco mette la bomba del +9. Gli schemi offensivi della Libertas saltano, nonostante Laterza continui a gridare di giocarsela fino all'ultimo con 5 fuori per una migliore circolazione di palla e di aggredire gli spazi. Ma il piglio della gara è nelle mani del Taranto, che ha la sfortuna, sulla zona degli avversari, di non capitalizzare un paio di bombe con De Pasquale ed un positivo Prisciam. Ad 1'11'' ancora un time-out chiamato dai locali per dettare gli ultimi ordini. La Libertas, al rientro, si spegne e lascia altri 4 punti agli avversari (69-74), ma, fortunatamente Manicone dall'angolo, mette dentro due punti preziosissimi. A 31'' è ancora time-out, e al rientro lo stesso Manicone commette fallo su De Pasquale mentre caricava da tre. Dalla lunetta il lungo tarantino non ne sbaglia una, 72-76. Sul ribaltamento di fronte l'Altamura sbaglia tutto, e parte in contropiede il Santa Rita. Greco a 9'' ha tra le mani un pallone bollente e, nonostante la marcatura di tre uomini, spara una tripla che gela la panchina altamurana, ora avanti solo di 2 lunghezze. Fortuna vuole che sulla rimessa i locali commettono fallo sul cecchino De Bartolo che dalla lunetta li mette entrambi. C'è solo il tempo per un'ultima azione che gli ospiti riescono ad annullare ed l'uno su due dalla lunetta di Manicone. Finisce 75-80.
SANTA RITA TARANTO - LIBERSTA ALTAMURA 75-80
Parziali: 19-23; 33-38, 47-65, 75-80 (19-23; 14-15; 14-27; 28-15)

SANTA RITA TARANTO: D'Amicis 20, De Pasquale 21, Pezzarossa 2, Carelli 6, Greco 12, De Maglie 6, Prisciam 7, Bellavita, Suma, Carelli M, All.re: Mineo, Vice All.: Menga
LIBERTAS ALTAMURA: Calia G. 7, De Bartolo V. 12, Fui A. 24, Ladisi L. 2, Manicone R. 6, Picerno G. ne, Radovic M. 25, Tamborra ne, Ciaccia ne D. All. Laterza
ARBITRI: Farina e Gaballo
  • Serie D
  • Libertas Basket Altamura
  • Basket
  • Santa Rita Taranto
Altri contenuti a tema
Cominciano i Play Off per la Libertas Altamura Cominciano i Play Off per la Libertas Altamura Domenica 15 aprile, giornata importante per lo sport altamurano
Basket: la Libertas Altamura vince contro Ostuni Basket: la Libertas Altamura vince contro Ostuni Chiude così al 4° posto
Libertas Altamura: vince a Vieste e va ai play-off Libertas Altamura: vince a Vieste e va ai play-off I padroni di casa per tutto il match sono stati più concreti, ma alla lunga le rotazioni più corte e i tanti errori da oltre l'arco sono costati cari alla squadra di coach De Santis
Basket: Francavilla sopraffatto dalla Libertas Altamura Basket: Francavilla sopraffatto dalla Libertas Altamura La gara al PalaPiccinni si chiude 78-68
Arriva finalmente l’atteso derby della Murgia tra la Team e la FBC Arriva finalmente l’atteso derby della Murgia tra la Team e la FBC Ad agitare le acque un post di Picci che annuncia il suo addio dal Gravina
1 Libertas Altamura sopraffatta in casa dal Vieste Libertas Altamura sopraffatta in casa dal Vieste Prossimo appuntamento domenica 26 novembre sull'ostico campo di Manfredonia
Libertas - Monopoli: "si poteva fare di più" Libertas - Monopoli: "si poteva fare di più" La cronaca del match e le considerazioni del coach Ambrico
La Murgia nel Pallone La Murgia nel Pallone La Team Altamura compie l'impresa a Cerignola. L'FBC perde l'imbattibilità contro il Taranto
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.