leonessa volley
leonessa volley
Volley

Il capitano Enza Ragone brinda alla vittoria alzando la coppa

È finita in gloria la stagione per le giovani leonesse

Elezioni Regionali 2020
È finita in gloria la stagione dei titoli giovanili regionali per la Clemente Dibenedetto Leonessa Altamura. Travolgendo per 3-0 anche nella gara di ritorno della finale il Progetto Aspav/Florens di Valenzano e Castellana Grotte, le leonesse hanno incamerato anche il titolo under 18, dopo i titoli under 14 e under 16. Un fantastico tris per la Leonessa Altamura, che grazie a queste vittorie ha ulteriormente rafforzato la propria leadership in testa alla classifca per le società più titolate di sempre, della pallavolo giovanile pugliese.

La Leonessa infatti, ha portato a 11 il conto dei campionati regionali vinti: 4 titoli nell'under 14 (2005, 2006, 2008 e 2010), 3 nell'under 16 (2007, 2008 e 2010), 2 nell'under 18 (2009 e 2010), 2 nell'under 13 (2004 e 2007); 4 in più rispetto al Noci (seconda società in campo femminile) e allo Squinzano (squadra più titolata in campo maschile). E sono altamurane anche le due giocatrici pugliesi più titolate di sempre a livello giovanile: quello di quest'anno è il settimo sigillo per le gemelle Enza e Nunzia Ragone.

Un record che sarà attaccato nel prossimo biennio da un'altra atleta della Leonessa, Angela Facendola, che con le due vittorie di quest'anno è salita a sei. Il tris regionale di questa stagione, cui fanno da corollario anche due titoli provinciali (under 18 e under 14) e un secondo posto provinciale (under 16) si inserisce nel solco tracciato negli ultimi sette anni, nei quali la Leonessa ha sempre incamerato almeno un trofeo in ambito regionale, un progetto creato nel tempo e consolidato con il duro lavoro giornaliero in palestra, da parte di tutti i tecnici e di tutti i collaboratori della società altamurana.

"Credo sia un verdetto giusto – ha commentato Vita Simone, tecnico responsabile del settore giovanile –. Abbiamo vinto finali difficili, contro avversarie motivate e tecnicamente valide, cui le ragazze, giustamente hanno voluto rendere onore al momento della premiazione. Non nascondo che a Valenzano, dopo la finale under 16 e ad Altamura dopo la finale under 18, mi sono quasi commossa, quando le nostre ragazze hanno voluto rendere omaggio alle avversarie: se dimostrano questa sportività, vuol dire che riusciamo a trasmettere anche valori che vanno oltre le semplici nozioni tecniche e tattiche. Le finali nazionali? Le abbiamo già raggiunte nell'under 14 e nell'under 16, ma nell'under 18, nonostante il settimo posto assoluto dello scorso anno, il cammino è in salita, dobbiamo superare una insidiosa fase interregionale, tra due settimane in Abruzzo. Il segreto di questo tris? Sarebbe facile dire che è un successo frutto di una pianificazione attenta e portata avanti con abnegazione da tutti, durante tutto l'anno, ma io credo, che almeno i successi nell'under 18 e nell'under 16 siano figli di una scelta coraggiosa: aver giocato il campionato di B-2, che è un campionato durissimo (nel quale non tutti giocano sempre correttamente, mandando in campo anche formazioni incomplete, finendo col falsare il campionato), con le ragazze dell'under 18 e quelle dell'under 16, le ha fatte crescere in fretta. È vero, siamo retrocessi, ma se a Benevento avessimo perso 3-2 anziché 3-1 ci saremmo salvate. Adesso, speriamo nel ripescaggio, dopo aver vinto 11 gare in B-2 e 3 titoli regionali, crediamo di meritarlo".

L'ultima finale ha avuto poca storia: il primo break, quello decisivo per mettere il titolo al sicuro (dopo la vittoria per 3-0 in trasferta, alla leonessa bastava un set) è arrivato sul 15-11. Da allora nulla da fare per le ospiti che hanno ceduto per 25-14 sotto i colpi della scatenata Angela Facendola (ancora MVP della gara, con 15 punti, 3 dei quali a muro) e di Nunzia Ragone (12 punti, 4 a muro e uno al servizio). Nel secondo parziale le ragazze del "progetto" sono partite meglio e grazie allo 0-3 inziale sono state raggiunte solo sull'8-8. Ma quando l'Altamura ha cambiato marcia non c'è stato più niente da fare: 25-16.

Più equilibrato l'ultimo set, nel quale le ospiti sono rimaste incollate fino al 15-15. Un break ha permesso alla Leonessa di portarsi sul 20-17 (grazie ad un punto della capitano Enza Ragone, entrata in campo da pochi minuti, ma ancora non completamente recuperata dal grave infortunio al ginocchio). Sul 23-18, la gara virtualmente chiusa ha visto l'ultimo colpo di coda di Minervini e compagne, capaci di risalire fino al 23-21.

A rimettere le cose a posto, ci ha pensato con l'ennesimo attacco vincente Angela Facendola, prima che direttamente al servizio Flavia Ndriollari chiudesse la contesa sul 25-21. Al momento della premiazione, toccante omaggio delle ragazze altamurane alle avversarie, cui hanno concesso una vera e propria passerella d'onore, disponendosi su due file, disegnando un "passaggio obbligato" per le ospiti, e applaudendo convinte al loro passaggio mentre si recavano a ritirare il premio per il secondo posto.

Poi, è stata festa per le altamurane, a partire dallo sfortunato capitano Enza Ragone, per proseguire con la gemella Nunzia, e la fenomenale Angela Facendola, ma ricordando anche la lucida regia di Flavia Ndriollari e l'incisività delle bande Graziana Caputo e della sorprendente Giulia Cianciotta, e i liberi Miriam Pepe e Giorgia Faraone.

Proprio la Faraone merita un discorso a parte: fuori per due mesi a causa di un complicato problema fisico è tornata in tempo per le sfide decisive. Premio meritato per lei e per le altre ragazze non altamurane: l'opposta Giulia Passaseo (capitano dell'under 16) e la centrale Mina Cucinelli, giovanissime atlete, che hanno lasciato casa per venire a vivere un'esperienza indimenticabile sulla Murgia barese, e che sulla Murgia sono ormai a casa, fino alle altre ragazze che sono state prelevate dall'under 16 per completare la rosa dell'under 18: la palleggiatrice Ines Direnzo e Sissy Ferrulli. Il futuro è anche loro.

Ufficio Stampa
Clemente Dibenedetto
Leonessa Volley
Altamura
  • Leonessa Volley Altamura
  • Clemente Dibenedetto Leonessa volley
  • Altamura
  • Vittoria
  • Regionali
  • Enza Ragone
Altri contenuti a tema
Volley, le ragazze dell'under 18 in finale Volley, le ragazze dell'under 18 in finale Il fattore campo è stato il valore aggiunto. Superato Giovinazzo, ora c'è il Cerignola
Secondo successo di fila della Leonessa, 3-0 sul Lightning e 5° posto Secondo successo di fila della Leonessa, 3-0 sul Lightning e 5° posto Partita emozionante contro le avversarie dell'Ostuni
La Leonessa resiste ma non basta La Leonessa resiste ma non basta Sconfitta casalinga al tie-break in una gara molto intensa
La Leonessa ruggisce ancora, netto 3-0 al Damiano Spina Oria La Leonessa ruggisce ancora, netto 3-0 al Damiano Spina Oria La formazione altamurana di mister Marchisio si conferma quarta forza del campionato di serie D femminile
Volley, la Marino Altamura promossa in serie D Volley, la Marino Altamura promossa in serie D La squadra guidata da Francesco Denora vince il campionato con due giornate di anticipo
Volley, la Leonessa perde in casa della capolista Volley, la Leonessa perde in casa della capolista Turno di riposo per la Murgia sport. Due successi, invece, per le squadre impegnate in 1^ divisione
Volley, tris per la Leonessa, male la Murgia Sport Volley, tris per la Leonessa, male la Murgia Sport In prima divisione la Marino Volley continua a volare
Volley, inizio d’anno da dimenticare in serie C Volley, inizio d’anno da dimenticare in serie C Bene, invece, le due squadre di prima divisione
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.