Inaugurazione del Museo del pane di Vito Forte
Inaugurazione del Museo del pane di Vito Forte
Eventi e cultura

Un luogo della cultura d'impresa, apre il Museo del pane

Realizzato nel forno medievale dove Vito Forte iniziò come garzone

Un luogo dedicato alla cultura del pane. Un luogo che è testimonianza di cultura d'impresa. Apre ad Altamura il Museo del pane di Vito, in via Candiota, nel centro storico, nei pressi della Cattedrale.

Lo storico forno medievale dove Vito Forte (fondatore di Oropan spa) iniziò come garzone, per poi mettersi in proprio e rilevarlo, è stato trasformato con l'apporto dell'innovazione e della tecnologia. All'inaugurazione hanno partecipato il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia (prima del taglio del nastro ha anche visitato la Oropan), il presidente della Regione Michele Emiliano, la sindaca Rosa Melodia, la direttrice del Polo museale della Puglia Mariastella Margozzi, i rappresentanti istituzionali del territorio. La benedizione è stata impartita dal vescovo Giovanni Ricchiuti.

A piccoli gruppi è stato possibile visitare il museo del pane. Un unicum in Italia: esistono già musei dedicati al pane, pubblici, mentre nel caso specifico la sua peculiarità è l'iniziativa privata. All'interno sono presenti un archivio fatto di reperti di utensileria, strumenti di lavoro, custoditi e conservati nel corso degli anni da parte della Oropan; varie tipologie di grani, farine e forme di pane. Il tutto narrato di pari passo con l'evoluzione dell'azienda-madre sino ai giorni nostri, in un percorso sensoriale e multimediale in cui il forno e la legnaia sono quelli veri, antichi, mentre il fuoco è realizzato in videomapping e lungo le pareti è possibile visionare documentari e filmati.

Grande regista della nascita del museo del pane è stata l'amministratrice delegata di Oropan Lucia Forte che ha espresso tutto il suo orgoglio. "È un momento d'orgoglio - ha detto - aprire le porte del primo museo del pane in Puglia che si colloca nel solco del circuito del Museo d'impresa, promosso da Assolombarda e Confindustria. Mettere in scena storia, identità, valori portanti e attualità d'impresa significa disporre di uno strumento funzionale alla comunicazione corporate e marketing di un'impresa, ma anche e soprattutto del territorio che quell'impresa rappresenta. Si presenta così al pubblico l'anima di una terra, nel nostro caso quella di Altamura, nella quale si ritrovano oltre alla storia di un prodotto tipico anche le vite di chi lo ha custodito e valorizzato scrivendo una nuova pagina nel racconto di un'impresa che si fonda con la storia contemporanea della città".

Ad Altamura, città del pane, mancava un luogo così. Ora c'è. E non è un caso che a colmare questa lacuna sia stata una famiglia di artigiani e imprenditori, devoti alla cultura del pane, e intraprendenti a tal punto da riuscire a farlo conoscere prima in tutta Italia e oggi nel mondo.

Oltretutto si tratta di un unicum in Italia dove esistono già musei del pane, pubblici, a differenza dunque di quello di Altamura che si deve all'iniziativa privata che fa vanto alla città in tutti i campi.

Nel corso dell'inaugurazione, via Candiota si è presentata vestita a festa, con particolari allestimenti, momenti artistici e musicali.

A partire da questa settimana il Museo del pane sarà aperto per visite guidate e così diventerà un ulteriore sito attrattivo, arricchendo l'offerta per il visitatore, per il turista ed anche per gli altamurani.


di Onofrio Bruno
Foto di Noemi Venturo
19 fotoInaugurazione Museo del Pane di Vito Forte
Inaugurazione del Museo del pane di Vito ForteInaugurazione del Museo del pane di Vito ForteVincenzo Boccia, presidente di ConfindustriaInaugurazione del Museo del pane di Vito ForteInaugurazione del Museo del pane di Vito ForteMuseo del pane di Vito ForteInaugurazione del Museo del pane di Vito ForteVincenzo Boccia con Vito ForteInaugurazione del Museo del pane di Vito ForteInaugurazione del Museo del pane di Vito ForteInaugurazione del Museo del pane di Vito ForteInaugurazione del Museo del pane di Vito ForteMuseo del pane di Vito ForteMuseo del pane di Vito ForteMuseo del pane di Vito ForteVincenzo Boccia e Lucia ForteMuseo del pane di Vito ForteMuseo del pane di Vito ForteMuseo del pane di Vito Forte
  • Pane di Altamura
  • Museo
  • Oropan
  • Vito Forte
  • Lucia Forte
Altri contenuti a tema
1 Ministro dell'economia Gualtieri in visita alla Oropan Ministro dell'economia Gualtieri in visita alla Oropan Giudizio molto positivo sull'azienda per crescita e innovazione nel segno della tradizione
Un altro riconoscimento per la Oropan Un altro riconoscimento per la Oropan Premio Industria Felix come migliore impresa femminile in Puglia
La cultura d'impresa come leva per la rinascita economica La cultura d'impresa come leva per la rinascita economica Lucia Forte (Oropan): "Onorati di far parte di MuseImpresa con museo del pane"
Consegnati i ventilatori donati da Oropan al Policlinico Consegnati i ventilatori donati da Oropan al Policlinico Collocati nel padiglione Asclepios dove sono ricoverati i pazienti Covid
Museo del pane di Vito Forte nella rete nazionale della cultura d'impresa Museo del pane di Vito Forte nella rete nazionale della cultura d'impresa Entra a far parte del circuito "Museimpresa" delle principali industrie italiane
1 La Oropan dona attrezzature sanitarie al Policlinico La Oropan dona attrezzature sanitarie al Policlinico Quattro ventilatori e sedici pompe infusionali dall'azienda della famiglia Forte
Dati in crescita per il Consorzio del pane Dop di Altamura Dati in crescita per il Consorzio del pane Dop di Altamura Il presidente Picerno invita i panificatori dei 5 Comuni della Murgia a certificarsi
Museo del pane Forte sospende le attività Museo del pane Forte sospende le attività Per le disposizioni relative all'emergenza sanitaria
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.