striscione
striscione
Cronaca

Uno striscione offensivo davanti al centro interculturale per immigrati

Condannata la matrice xenofoba del messaggio. Numerose le indignazioni

Lo scorso venerdì 22 luglio, nelle ore notturne, è stato abusivamente esposto, davanti al centro interculturale per immigrati, uno striscione inneggiante all'odio razziale a firma di ForzaNuova.

Il centro era stato da poco inaugurato nella stessa sede dello sportello antiracket, in piazza Matteotti. Lo striscione recitava le seguenti parole "Integrazione socio-sanitaria agl'italiani" (con voluto errore) e riportava una croce celtica a sigillo della xenofobia espressa.

Numerose le indignazioni da parte dei partiti e delle associazioni.

Il Circolo PRC "Murgia libera" condanna il grave gesto e "tiene a precisare che la zona murgiana è da sempre terra di lavoratori democratici e antifascisti. Anche se, purtroppo, ultimamente una certa cultura razzista sembra stia cominciando ad attecchire". Inoltre ricorda gli antefatti di matrice xenofoba che hanno interessato la nostra cittadina, quali le frasi ingiuriose rivolte da un addetto delle Ferrovie Appulo-Lucane ad alcuni immigrati e "la volontà, non certo meno inopportuna, dell'Amministrazione comunale di Altamura di intitolare una via cittadina all'ex gerarca fascista Arnaldo Di Crollalanza", vicenda sulla quale aveva già puntato il dito il Movimento cittadino Aria Fresca. Rifondazione Comunista "invita tutte le Istituzioni politiche, le forze democratiche e i cittadini tutti ad un maggiore impegno per arginare ogni cultura di estrema destra, contraria alla nostra Costituzione".

Una nota a firma di Michele Micunco sottolinea l'avversione a tutti gli strumenti di odio razziale e intolleranza. "Le provocazioni estremistiche- si legge - vanno subito colpite e respinte con forza emarginando in maniera univoca e forte, tutte le politiche e le formazioni squadriste legate al più bieco fanatismo politico estremistico che, la città non ha mai accettato e mai accetterà. Invito per questo, da cittadino Altamurano e da democratico convinto , tutte le forze sane della città a partire dalla amministrazione con il Sindaco in testa e le forze politiche altamurane tutte, già dal prossimo consiglio comunale a far sentire il massimo contrasto a qualunque provocazione antidemocratica e razzista che ripeto, non va assolutamente tollerata o ridimensionata ad un episodico evento". L'invito di Micunco è a inserire una discussione sul fatto già nel prossimo consiglio comunale affinché non rimanga episodio isolato distaccato dall'attuale scenario di intolleranza verso gli stranieri e provocazioni antidemocratiche.
  • Protesta
  • Michele Micunco
  • Circolo PRC "Murgia libera" Altamura
  • Immigrati
Altri contenuti a tema
Namory ha fatto l'ultimo viaggio, il suo corpo riportato in Senegal Namory ha fatto l'ultimo viaggio, il suo corpo riportato in Senegal Mobilitazione di solidarietà. E oggi il Centro interculturale "Caravan" presenta attività
"La Lega strumentalizza la paura" "La Lega strumentalizza la paura" Da Sinistra in movimento dura reprimenda contro il deputato Sasso
1 "L’Italia sono anche io" "L’Italia sono anche io" Conferita la cittadinanza onoraria ai figli di immigrati nati in Italia
Agricoltori protestano per i prezzi, gettati a terra grano e arance Agricoltori protestano per i prezzi, gettati a terra grano e arance Ieri a Metaponto altamurani presenti alla manifestazione analoga a quella dei pastori sardi
2 Contro i tributi dei Consorzi di bonifica, il 31 gennaio la mobilitazione Contro i tributi dei Consorzi di bonifica, il 31 gennaio la mobilitazione La manifestazione si terrà ad Altamura. La richiesta è la sospensione immediata dei pagamenti
Agricoltura, massiccia partecipazione dei gilet arancioni a Bari Agricoltura, massiccia partecipazione dei gilet arancioni a Bari Sostegno dell'Anci
Oggi giornata di mercato in via Manzoni per l'anticipo Oggi giornata di mercato in via Manzoni per l'anticipo Ieri accesa protesta di un gruppo di commercianti ambulanti in consiglio comunale
Chiuso un accesso a Trentacapilli, protestano cittadini e attività economiche Chiuso un accesso a Trentacapilli, protestano cittadini e attività economiche Provvedimento adottato per ragioni di sicurezza stradale
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.