sport
sport
Territorio

Sport, contributi per associazioni e società

Tre milioni a fondo perduto per la pratica dilettantistica

Era stato preannunciato dallo stesso governatore Emiliano ed era tanto atteso da numerose associazioni sportive dilettantistiche, messe in ginocchio dall'emergenza sanitaria: adesso quel bando diventa realtà.

La Regione Puglia, infatti, ha emanato un avviso pubblico per la concessione di contributi a fondo perduto per le associazioni e società sportive dilettantistiche. Per accedere al contributo (per cui la Regione Puglia ha destinato un finanziamento di circa 3 milioni di euro), le ASD e le SSD interessate avranno 15 giorni di tempo a partire dalle ore 12 di lunedì 29 giugno e fino alla mezzanotte del 13 luglio. Trascorso tale tempo serviranno altri 30 giorni per la risposta e poter così usufruire del contributo.

"Siamo concretamente al fianco del movimento sportivo pugliese"- è stato il commento del Presidente Emiliano, che ha spiegato come la Regione abbia prima atteso le iniziative del Governo Centrale "per non sovrapporsi" e poi abbia scelto al strada più opportuna per dare aiuti "a realtà che vivono di volontariato e passione e che, tuttavia, qualificano pezzi di città, realizzano coesione sociale e diffondono salute e i valori positivi dello sport"- ha continuato Emiliano, che su impulso dell'assessore con delega allo Sport per Tutti, Raffaele Piemontese, ha deciso di varare il provvedimento.

Nello specifico l'avviso prevede due tipologie di beneficiari che potranno usufruire di contributi che vanno dalle 500 alle 1500 euro. Potranno accedere al contributo di 500 euro tutte quelle società sportive dilettantistiche che svolgono la propria attività presso strutture o impianti sportivi di proprietà di un soggetto diverso dal richiedente, sulla base di un contratto di comodato d'uso gratuito.

Per ciò che riguarda, invece, le SSD e le ASD che svolgono la propria attività presso strutture o impianti sportivi che sono di loro proprietà o sono di proprietà di un soggetto diverso in base a un contratto di affitto regolarmente registrato o ad una convenzione da cui si deduca la spesa per l'utilizzo dell'immobile, il contributo verrà erogato in base ad una graduatoria.

I criteri di assegnazione dei punteggi varieranno in base al numero dei contratti di collaborazione professionale o di lavoro dipendente; agli anni di affiliazione agli Enti riconosciuti dal CONI o dal Comitato Italiano Paralimpico e al numero di iscritti e tesserati. Una graduatoria che prevede la distribuzione di 1500 euro per i primi 500 classificati, 1000 euro per tutte le società che avranno un punteggio che le colloca dopo la cinquecentesima posizione, fino al millesimo posto e di 750 euro dal numero 1000 in su. Le istanze di richiesta del contributo- ricordano dalla Regione- dovranno essere inoltrate, pena l'esclusione, unicamente attraverso la procedura online accessibile dal sito istituzionale.
  • Regione Puglia
Altri contenuti a tema
Trasporto pubblico, mezzi possono viaggiare a piena capienza Trasporto pubblico, mezzi possono viaggiare a piena capienza A partire dall'1 luglio per effetto di un'ordinanza della Regione
Imprese, grande adesione al bando del micro-prestito Imprese, grande adesione al bando del micro-prestito Assessore Borraccino: “Superate le 200 concessioni di agevolazioni”
La Puglia verso la normalità La Puglia verso la normalità Nuova ordinanza: possono ripartire altri settori economici e sportivi
Mobilità tra le regioni, massiccio rientro in Puglia Mobilità tra le regioni, massiccio rientro in Puglia In base all'ordinanza le persone arrivate compilano un modulo on line
Attività extra-agricole, la Regione stanzia altri 20 milioni Attività extra-agricole, la Regione stanzia altri 20 milioni Per gli investimenti in attività agrituristiche o produzioni complementari all’agricoltura
Fase 2 "coronavirus", ripartono altre attività Fase 2 "coronavirus", ripartono altre attività Nuova ordinanza della Regione con tutte le linee guida per l'economia pugliese
Ripartono i centri benessere e le attività di tatuaggio Ripartono i centri benessere e le attività di tatuaggio Ordinanza della Regione Puglia
1 Negozi chiusi nei giorni 25 aprile, 1 maggio e domeniche Negozi chiusi nei giorni 25 aprile, 1 maggio e domeniche Il presidente Emiliano emana un’ordinanza per le attività commerciali
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.