Organo
Organo
La città

Sarà restaurato l'organo monumentale della Cattedrale

Finanziato pure il museo della memoria dell'Unione cristiana evangelica battista

Due interventi di restauro del patrimonio storico saranno finanziati dalla Regione Puglia ad Altamura con l'avviso pubblico dedicato al recupero, alla valorizzazione e alla fruizione di beni culturali, di istituti e luoghi di cultura nella disponibilità di enti appartenenti a una delle confessioni religiose che abbiano sottoscritto intese con lo Stato Italiano.

Su proposta della Diocesi e della parrocchia Cattedrale verrò restaurato l'organo "Vegezzi Bossi" della Cattedrale di Santa Maria Assunta di Altamura con 889.394. Si tratta di un organo a canne monumentale, di grande interesse storico artistico realizzato da maestri organari di Torino nel 1880. È uno tra i più completi organi presenti in Puglia, con ben 29 canne e una amplissima gamma e ricchezza di registri. Il progetto prevede non solo qualificati interventi di restauro dei materiali lignei e metallici nonché delle canne e dei meccanismi che compongono l'organo, ma anche la progettazione e sviluppo di una piattaforma multimediale e interattiva nella quale saranno raccolte le immagini e la documentazione delle varie fasi di lavorazione, e l'organizzazione di una serie di servizi culturali quali visite interattive e laboratori didattici.

Ammissibile a finanziamento pure il progetto presentato dalla Unione Cristiana Evangelica Battista d'Italia che interessa l'immobile destinato al culto ubicato ad Altamura, nel quartiere Carpentino, tra via Parma e via Aosta. Prevede la realizzazione di un Archivio/Museo della Memoria con la catalogazione del materiale librario, documentale e fotografico presente, oltre alla realizzazione di spazi polifunzionali, aperti all'utilizzo della comunità del quartiere e cittadina. In particolare saranno riorganizzati gli spazi interni di una porzione dell'immobile e quelli esterni del giardino, con la realizzazione di aree per corsi, laboratori, conferenze, piccoli spettacoli. Tra gli interventi anche l'installazione di un ascensore per abbattere le attuali barriere architettoniche. Il progetto è stato dichiarato ammissibile a un finanziamento di 970.656 euro.

La notizia è stata comunicata con grande soddisfazione dal consigliere regionale Enzo Colonna. "Non si tratta di interventi fini a sé stessi, incentrati esclusivamente su specifici beni - spiega - si tratta invece di veri e propri laboratori di comunità, con servizi e attività rivolti ai quartieri di riferimento, che passano attraverso una ritrovata consapevolezza di beni simbolo del nostro patrimonio storico, artistico e culturale. Un'operazione assolutamente in linea con altre misure messe in campo in questi anni in Regione (come, ad esempio, Biblioteche di Comunità, Luoghi Identitari, Street Art, Luoghi della Memoria, Luoghi Comuni), orientate a perseguire l'ambizioso obiettivo di contribuire a costruire e rafforzare, attorno a questi beni, legami, rapporti e relazioni tra persone e tra generazioni, in modo da serrare, unire, rinsaldare il tessuto sociale di una comunità che sia in grado di ritrovarsi e di guardare, insieme, al futuro".
  • Cattedrale
  • Patrimonio culturale
Altri contenuti a tema
Una pallonata e un'altra vetrata della Cattedrale si rompe Una pallonata e un'altra vetrata della Cattedrale si rompe Nuovo danneggiamento al monumento simbolo. La delusione di don Nunzio Falcicchio
Una visita inedita alla Cattedrale di Altamura Una visita inedita alla Cattedrale di Altamura Un tour in realtà aumentata
Diventare turisti nella propria città Diventare turisti nella propria città Il primo luogo della cultura a riaprire è il Mudima
6 Una Cattedrale inedita: tutta in mattoncini Una Cattedrale inedita: tutta in mattoncini Opera realizzata da Massimo Loglisci, marmista di Gravina
Settimana santa e Pasqua, celebrazioni religiose a porte chiuse Settimana santa e Pasqua, celebrazioni religiose a porte chiuse La diocesi si adegua alle disposizioni del governo e della Cei
Volontariato con gli "angeli custodi" della Cattedrale Volontariato con gli "angeli custodi" della Cattedrale Invito dell'ufficio diocesano per i beni culturali
3 Riparati i danni alla Cattedrale ma il problema rimane Riparati i danni alla Cattedrale ma il problema rimane Non c'è rispetto per il luogo simbolo della città
Vetrata della Cattedrale danneggiata da scoppio di botti Vetrata della Cattedrale danneggiata da scoppio di botti Messa in sicurezza dai Vigili del fuoco
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.