Sanità
Sanità
Ospedale e sanità

Sanità locale, quale le criticità?

Se ne è discusso in un incontro in Regione. Attolini e Colasanto promettono impegno

Torna in auge la questione "Ospedale di Altamura" con i pesanti strascichi delle sue criticità sia dei reparti che del personale. A farne le spese i pazienti che non ricevono sempre livelli assistenziali sufficienti. Se ne è discusso in un incontro tenutosi nella mattinata di ieri, 19 febbraio, presso l'Assessorato alla Salute della Regione Puglia. All'appello, oltre il primo cittadino, anche i consiglieri regionali Giacinto Forte e Michele Ventricelli, l'assessore pugliese alla Salute, Ettore Attolini, ed il direttore generale della ASL Bari Domenico Colasanto. Presenti anche alcuni medici dell'ospedale di Altamura.

Un dato che è emerso riguarda proprio il personale: l'apertura dell'Ospedale della Murgia potrà accorpare in un'unica struttura tutto l'organico e ciò consentirà un'organizzazione più funzionale dei reparti. Ma nel frattempo il Sindaco e gli altri intervenuti hanno richiesto maggior impegno all'assessore ed al direttore generale per risolvere le criticità evidenziate.

I riflettori sono stati poi puntati sul nuovo Ospedale della Murgia che ancor prima della sua inaugurazione vede già polemiche e mancanze. La comunità richiede a gran voce le specialistiche, al momento non previste e il mantenimento dell'Oncologia, un presidio sanitario ed ospedaliero che fornisce grande aiuto e sollievo a moltissimi pazienti.
L'incontro si è concluso con la promessa di un impegno sulle questioni da parte di Attolini e Colasanto.

E dal consigliere Enzo Colonna sono partite a tal riguardo alcune amare considerazioni se si tiene in conto che "anche su questo importante tema, il Sindaco ha pensato bene di muoversi in solitudine padronale e di non coinvolgere il consiglio comunale che, con una sua rappresentanza, avrebbe potuto e dovuto partecipare alla riunione, essendosi occupato più volte di tali decisive questioni".

"Senza esito e riscontro" sono rimasti dei punti che il consigliere di Aria Fresca da tempo ha messo in luce: "ritengo – scrive in una nota - che i cittadini di questo territorio non possano privarsi dell' UTIC (unità di terapia intensiva coronarica), dei presidi di oculistica e otorinolaringoiatra e anche dell'Unità Operativa di anatomia patologica che svolge non solo l'attività di diagnostica, ma anche quella fondamentale di prevenzione (ad esempio, gli screening del cervicocarcinoma e del carcinoma colon-retto e le prognosi mammella e colon). L'Unità, a seguito della riorganizzazione deliberata dal direttore generale dell'Asl di Bari [la n. 1717 del 3 ottobre 2012] è stata soppressa, in quanto i relativi servizi sono stati concentrati presso l'ospedale San Paolo".

Sotto la lente di ingrandimento di E. Colonna, una stranezza: nonostante la soppressione dell'Unità, nella gara di appalto per la fornitura di attrezzature e arredi è prevista anche la sezione per "laboratorio di anatomia patologica", formazione e aggiornamento professionale degli operatori e un piano di manutenzione per un costo superiore ai 700mila euro.
Come conciliare questi due dati stridenti? Secondo le ipotesi tracciate dallo stesso consigliere, "delle due l'una: o si conferma tale Unità nel nuovo ospedale o una spesa del genere risulterebbe un gigantesco spreco di denaro pubblico e sarebbe in palese contraddizione con la motivazione della soppressione, vale a dire – come si legge nella deliberazione del 3 ottobre 2012 – ragioni di risparmio di costi".

La palla, dunque, come afferma lo stesso consigliere, viene rilanciata alla direzione generale dell'Asl di Bari, all'assessore regionale alla Salute e al sindaco Stacca. Si attendono risposte.
  • Ospedale
Altri contenuti a tema
Il “Giovanni Paolo II” riconfermato Istituto a carattere scientifico Il “Giovanni Paolo II” riconfermato Istituto a carattere scientifico Gorgoni «Il risultato di oggi non era affatto scontato»
Ospedale della Murgia, la Regione approva il progetto delle tre rotatorie Ospedale della Murgia, la Regione approva il progetto delle tre rotatorie Collegheranno la SS 96 a Tarantina e Selva
Sanità locale, prossimi incontri aperti a tutte le forze politiche Sanità locale, prossimi incontri aperti a tutte le forze politiche Lo comunica il sindaco Stacca
Difficoltà in Pronto soccorso, si va verso la risoluzione Difficoltà in Pronto soccorso, si va verso la risoluzione Adottati tre provvedimenti
Assume farmaco acquistato su internet, finisce in ospedale Assume farmaco acquistato su internet, finisce in ospedale 32enne altamurana fuori pericolo
Ospedali senza infermieri Ospedali senza infermieri I disagi nell'ambito sanitario
Arriva anche in Puglia il "super ticket" Arriva anche in Puglia il "super ticket" Inaspettati aggravi sui cittadini
Precari della Sanità Precari della Sanità Le considerazioni di D. Cirasole e M. Ventricelli
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.