conferenza stamoa rifiuti
conferenza stamoa rifiuti
Territorio

Rifiuti, cresce la raccolta differenziata nell’Aro Ba/4

Nel 2019 la percentuale di raccolta è pari al 70,27%

Il servizio di igiene urbana nell'Aro Ba/4, affidato alla Teknoservice e alla Raccolio, ha raggiunto percentuali di raccolta differenziata significative, passando nell'arco di un triennio dal 2017 al 2019 dal 23% al 70,27%. Il servizio è reso nei Comuni di Gravina in Puglia, Altamura, Grumo Appula, Cassano delle Murge, Poggiorsini, Santeramo in Colle e Toritto per un totale di oltre 177.000 abitanti.

La crescita della percentuale di raccolta differenziata è un evidente segnale della crescente sensibilità ambientale dei cittadini, in particolare sui temi legati ai rifiuti, alla loro raccolta ed infine al riciclo. E' estremamente interessante ed indicativo seguire la crescita delle performances ambientali durante gli anni e puntare ad un miglioramento continuo del decoro urbano e alla qualità della vita dei nostri territori, oggi finalmente liberi dai vecchi cassonetti, ingombranti e spesso rotti e fonte di odori sgradevoli.

Non solo. La nuova progettazione per i servizi di Igiene Urbana, il contratto di appalto e la Direzione di Esecuzione Contratto sono stati il motore di un cambiamento fortemente voluto dall'Amministrazione dell'Aro Bari/4 che ha portato al raggiungimento di tutti gli obiettivi, sia quelli imposti dalle normative nazionali ed europee che quelli messi a contratto.

La produzione dei rifiuti è diminuita rispetto al 2013, del 13%, (- 9.133 tonn di RSU) centrando sia l'obiettivo previsto dal Piano Regionale di Gestione Rifiuti della Regione Puglia (-10% rispetto all'anno 2013) che quello previsto dal Programma Nazionale di Riduzione dei Rifiuti, che fissava un obiettivo di riduzione del 5%, misurato in relazione ai valori del 2010, da conseguire entro il 2020. Ma ancora più netto è il calo della frazione indifferenziata mandata a smaltimento che passa da 51.015 tonn/anno a 16.905 tonn/anno, pari ad una diminuzione del 66,9% in un triennio.

Inoltre, l'Aro Bari/4, nel giro di pochi mesi, è diventato uno dei cinque Ambiti di Raccolta Ottimali con percentuali superiori di raccolta differenziata al 70%, e dunque superiori agli obiettivi di legge fissati dalla normativa nazionale pari al 65%.

Se nel 2017 la media dell'intero Aro Bari/4 si attestava sul 22,92% di raccolta differenziata (partendo dal 18,85% di gennaio) con una produzione di rifiuti totale di 66.000 ton di Rifiuti Solidi Urbani (RSU), nel 2018 si è toccata quota 44,31% (stabilmente sopra il 65% a partire dal mese di agosto) con una produzione totale di 64.060 ton di RSU. Infine, il 2019 rappresenta l'anno del superamento degli obiettivi di legge: in attesa dei dati ufficiali sull'intero anno, la proiezione sulla base dell'andamento dei primi tre mesi di raccolta è pari al 70,27% con una produzione di 56.867 ton di RSU. L'Osservatorio Rifiuti della Regione Puglia riporta un dato pari al 71,7%, ampiamente sopra il 65% richiesto dalle norme di legge.

"Nessuno si aspettava di ottenere risultati significativi in tempi così rapidi - spiega Francesco D'Amore responsabile unico del procedimento relativo al servizio di igiene urbana in ambito ARO Bari 4 - tanto è vero che il contratto fissava percentuali più modesti: il 50% entro i primi nove mesi per poi raggiungere il 65% successivamente. Siamo arrivati ad obbiettivi che nei mesi hanno superato l'80%: a Santeramo in Colle nel mese di agosto 2019 si è giunti all'83%".

È utile ed importante sottolineare come a cambiare non è il costo della raccolta ma quello dei servizi accessori, scelti a misura dalle singole amministrazioni.
Salvatore Genova, Direttore Tecnico di ESPER e responsabile della DEC sottolinea "la piena disponibilità riscontrata nelle amministrazioni e nelle aziende che gestiscono il servizio" e come ESPER "abbia cercato di rendersi disponibile oltre a quello che era il nostro mandato, mettendo a disposizione la propria esperienza pluriennale, proponendo buone pratiche e soluzioni alle problematiche individuate".

"I numeri parlano da soli", conclude Alesio Valente, sindaco di Gravina in Puglia e presidente Unicam. "Quando nel 2013 intraprendemmo questo percorso", sottolinea il primo cittadino gravinese, "alcuni ci diedero dei folli. I risultati raggiunti dimostrano invece la lungimiranza della nostra azione: non solo abbiamo posto termine ad una situazione che di proroga in proroga si protraeva da un quarto di secolo, penalizzando la nostra città e l'intero territorio murgiano sotto il profilo dei servizi, del decoro urbano e della tutela ambientale, ma abbiamo dato via ad un modello che può considerarsi esempio di best pratice, che ci ha permesso di recuperare antichi ritardi e di guardare con fiducia all'avvenire, come attestano anche i recenti riconoscimenti di Legambiente, che ha premiato molti enti tra i quali Gravina come Comuni ricicloni. Un traguardo insperato, se si pensa che nel Maggio 2018 la differenziata era ferma sotto la soglia del 10%".

Presente alla conferenza l'assessore all'ambiente del Comune di Altamura Francesca Cangelli.
  • Rifiuti
  • Raccolta differenziata
Altri contenuti a tema
2 "Rifiuti: ora l'obiettivo è ridurre i costi" "Rifiuti: ora l'obiettivo è ridurre i costi" Tariffazione migliore e lotta all'abbandono: questi i propositi dell'Unicam
Gestione rifiuti: a Teknoservice attribuito il Rating di Legalità Gestione rifiuti: a Teknoservice attribuito il Rating di Legalità La società torinese opera ad Altamura e su scala nazionale
1 Raccolta differenziata regolare a Capodanno Raccolta differenziata regolare a Capodanno Confermato il calendario
4 Rifiuti: due premi per il Comune di Altamura Rifiuti: due premi per il Comune di Altamura Per la percentuale di raccolta differenziata e per la lotta agli sporcaccioni
1 Gestione rifiuti, Teknoservice passa alle vie legali Gestione rifiuti, Teknoservice passa alle vie legali Presentata querela contro le diffamazioni
Rifiuti: nasce società impianti Puglia Rifiuti: nasce società impianti Puglia Regione prevede 7 nuove strutture compostaggio in piano settore
Sequestrata discarica abusiva a cielo aperto, denunciate due persone Sequestrata discarica abusiva a cielo aperto, denunciate due persone Attività dei Carabinieri del Nucleo operativo ecologico
13 Due Ccr ad Altamura, arriva la firma del contratto Due Ccr ad Altamura, arriva la firma del contratto Sei mesi per la realizzazione dei centri di raccolta comunali
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.