badante
badante
Scuola e Lavoro

"R.O.S.A. una rete contro il lavoro nero!"

Creare posti di lavoro nel settore della cura domiciliare. Incentivi anche per le famiglie che assumono

"R.O.S.A. una rete contro il lavoro NERO!" questo è lo spot del progetto Rete per l'Occupazione e i Servizi di Assistenza, approvato dal dipartimento per i Diritti e le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri e promosso dalle Regione Puglia. Si progetta la possibilità di dare un posto di lavoro, a coloro che ne sono in cerca, nel settore della cura domiciliare combattendo però l'occupazione irregolare. In Puglia, unica regione del sud ad essere finanziata, il progetto trova attuazione grazie allo sforzo dell'amministrazione regionale, delle sei Province pugliesi e dell'Ufficio della Consigliera di parità di Lecce.

Dall'1 marzo 2010 sono aperte le iscrizioni di assistenti familiari presso tutti i Centri per l'impiego per la creazione di appositi elenchi provinciali. L'iscrizione è possibile solo in base al possesso di alcuni requisiti formali (come l'obbligo scolastico, maggiore età, permesso di soggiorno, ecc.) e professionali, certificati attraverso la definizione di un profilo di competenze redatto dal Centro per l'Impiego. Possono iscriversi agli elenchi anche gli assistenti già in possesso di regolare contratto che vogliano certificare la loro professionalità.

Anche le famiglie che assumono gli assistenti familiari dalle apposite liste saranno incoraggiate da incentivi. Questi sono commisurati al valore dei contributi previdenziali versati nell'arco di un anno e comunque sino a un massimo di 2.500 euro. Tuttavia per coloro che non possono iscriversi in questi elenchi per mancanza dei requisiti minimi previsti, il CPI (Centro per l'impiego) rileverà il fabbisogno formativo su cui poi saranno indirizzati appositi percorsi di qualificazione finanziati a valere sul Fondo Sociale Europeo.
  • Regione Puglia
  • R.O.S.A.
  • Lavoro nero
Altri contenuti a tema
Mobilità tra le regioni, massiccio rientro in Puglia Mobilità tra le regioni, massiccio rientro in Puglia In base all'ordinanza le persone arrivate compilano un modulo on line
Attività extra-agricole, la Regione stanzia altri 20 milioni Attività extra-agricole, la Regione stanzia altri 20 milioni Per gli investimenti in attività agrituristiche o produzioni complementari all’agricoltura
Fase 2 "coronavirus", ripartono altre attività Fase 2 "coronavirus", ripartono altre attività Nuova ordinanza della Regione con tutte le linee guida per l'economia pugliese
Ripartono i centri benessere e le attività di tatuaggio Ripartono i centri benessere e le attività di tatuaggio Ordinanza della Regione Puglia
1 Negozi chiusi nei giorni 25 aprile, 1 maggio e domeniche Negozi chiusi nei giorni 25 aprile, 1 maggio e domeniche Il presidente Emiliano emana un’ordinanza per le attività commerciali
La Giunta regionale ri-finanzia il Red La Giunta regionale ri-finanzia il Red 36 Milioni di euro per il Reddito di Dignità. Si estende la platea dei beneficiari
Emergenza sanitaria, la Puglia in difficoltà per i dispositivi medici Emergenza sanitaria, la Puglia in difficoltà per i dispositivi medici Il presidente Emiliano: "Problemi per reperirli". Mancano pure i reagenti per i tamponi
Covid-19, Regione pronta a sostenere l’economia Covid-19, Regione pronta a sostenere l’economia Ecco le misure scelte per fronteggiare l'emergenza delle imprese
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.