pecore sullamurgia
pecore sullamurgia
Cronaca

Pecora uccisa in un allevamento, si pensa ad un assalto di lupi

Accertamenti da parte del servizio veterinario della Asl

Una nuova segnalazione di assalti di lupi arriva dalla Murgia. Nei giorni scorsi il servizio veterinario della Asl è intervenuto per il caso di una pecora azzannata presso un'azienda zootecnica ubicata in contrada Visceglie, nei pressi della strada provinciale 18 Altamura-Foresta Mercadante. Dall'esame della carcassa è verosimile l'azione di un branco di lupi. Non sono stati avvistati, ci sono comunque delle evidenze. L'animale è stato azzannato alla gola in modo molto preciso, quasi chirurgico, mentre per i cani inselvatichiti si osserva generalmente un'azione dei morsi a strappo.

I lupi - specie protetta - si muovono lungo i corridoi ecologici della zona murgiana.

Le segnalazioni degli allevatori sono giunte all'assessore regionale al personale Gianni Stea. "Tutelare la fauna selvatica protetta, ma al contempo salvaguardare le attività economiche che possono subire danni anche ingenti, a maggior ragione in un momento già difficile qual è l'attuale", sostiene.

Rivolge un appello "affinché si intervenga prima che si crei una frattura insanabile tra questi animali protetti e la popolazione. A mio parere, anche sull'esempio che in altre Regioni d'Italia ha portato ad una quasi tranquilla convivenza tra lupi e allevatori - sostiene - occorre agire al più presto con una mappatura dei lupi per verificare che non ci siano branchi di cani rinselvatichiti, prevedendo quindi un puntuale risarcimento per ogni capo di bestiame ucciso. Ma si potrebbe anche agevolare l'acquisto di cani da pastore, che spesso sono l'arma migliore per tenere lontano i lupi e, nel caso di alcune aree ad alta densità di popolazione, si potrebbe, in accordo con le istituzione preposte, intervenire con la cattura degli animali selvatici che poi sarebbero essere rimessi in libertà in zone più adatte e sicure". Stea proporrà anche contributi economici per la messa in opera di reti e recinzioni elettrificate.

L'assessore conclude augurandosi – e assicurando il proprio impegno – affinché si provveda in tempi brevissimi perché "il rischio reale è che gli allevatori, per tutelare la propria attività, siano costretti da soli a risolvere la questione. Ricordo che quella dell'allevamento del bestiame, in molti territori dell'Alta Murgia rappresenta una delle ultime attività tradizionali e che quindi va tutelata e incentivata tanto quanto la sopravvivenza della fauna selvatica".
  • Pecore
  • Lupo
Altri contenuti a tema
Lupa uccisa ad Altamura, allarme bracconaggio Lupa uccisa ad Altamura, allarme bracconaggio L'associazione Cabs sollecita interventi nazionali urgenti
Una lupa uccisa a colpi di arma da fuoco Una lupa uccisa a colpi di arma da fuoco Indagano i Carabinieri del Parco nazionale dell'Alta Murgia
1 Due lupi morti investiti ad Altamura e Sannicandro Due lupi morti investiti ad Altamura e Sannicandro Accertamenti dei Carabinieri forestali escludono bracconaggio
1 Murgia, trovata carcassa di lupo. Animale ucciso per bracconaggio Murgia, trovata carcassa di lupo. Animale ucciso per bracconaggio Indagano i Carabinieri forestali
Ad Altamura è di scena la "Sagra della pecora" Ad Altamura è di scena la "Sagra della pecora" Intervista a Gianni Moramarco, presidente dell'associazione "Algramà"
3 Allarme lupi sull'Alta Murgia Allarme lupi sull'Alta Murgia L'appello di Cia Puglia per tutelare gli allevamenti
Il progetto "Allupo” tra i vincitori del bando Ambiente 2015 Il progetto "Allupo” tra i vincitori del bando Ambiente 2015 La Fondazione con il Sud finanzia il Parco dell'Alta Murgia
Attenti al lupo… Attenti al lupo… Il predatore solitario avvistato nel territorio murgiano
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.