Raccolta differenziata
Raccolta differenziata
Territorio

Gestione dei rifiuti ad Altamura, riapre l'impianto per lo smaltimento

A Conversano era rimasto chiuso per tre giorni.

Per impedire un'emergenza rifiuti nell'area metropolitana di Bari, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha firmato un'ordinanza con cui dispone la riapertura dell'impianto di trattamento di rifiuti indifferenziati a Conversano.

L'impianto di biostabilizzazione di Conversano è rimasto fermo per un guasto a un termovalorizzatore. I Comuni della provincia hanno avuto difficoltà per il conferimento o hanno dovuto sospendere la raccolta. Situazione che si è verificata anche ad Altamura dove oggi il servizio non era assicurato mentre poi, ieri sera, la situazione si è sbloccata. Verificata la disponibilità di altre aree di stoccaggio, Emiliano ha ordinato al gestore dell'impianto di Conversano ''l'immediato ripristino dei conferimenti e quindi il riavvio dell'esercizio con la regolare accettazione dei rifiuti da parte dei Comuni conferitori''.

Sulla vicenda è subito intervenuto l'europarlamentare di Fratelli d'Italia Raffaele Fitto. Per l'ex governatore, il provvedimento di Emiliano "è la conferma per iscritto, ove ce ne fosse bisogno, di quanto sosteniamo: i troppi no, compresi quelli di Emiliano, hanno portato all'ennesima emergenza rifiuti e all'ennesima toppa, un'ordinanza contingibile e urgente per fronteggiare le criticità nella gestione dei rifiuti urbani".

Secondo Fitto, "non avere i termovalorizzatori in Puglia - ha aggiunto - dimostra chiaramente che il ciclo dei rifiuti non solo non è chiuso ma è destinato a creare grossi problemi ai sindaci pugliesi. Un fallimento non solo per i due termovalorizzatori revocati e quindi non realizzati, ma perché in 16 anni nulla è stato realizzato. Nessun impianto e quindi continuiamo a portare i rifiuti fuori regione con costi che hanno un danneggiato finale: il cittadino che paga una delle Tari più alte in Italia. Senza contare il danno paesaggistico, igienico e ambientale". Per Fitto è "un disastro che ha nomi e cognomi come le ordinanze".
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
Incendio di rifiuti su strada del santuario, uomo denunciato Incendio di rifiuti su strada del santuario, uomo denunciato Attività di indagine della Polizia locale. Effettuata la bonifica, domani c'è processione
Contrasto agli abusi edilizi e all'abbandono dei rifiuti Contrasto agli abusi edilizi e all'abbandono dei rifiuti Le azioni del Parco nazionale dell'Alta Murgia in sinergia con la Procura e con i Comuni
Rifiuti abbandonati, bando regionale da 2 milioni di euro Rifiuti abbandonati, bando regionale da 2 milioni di euro Pubblicato l’avviso per la rimozione in aree pubbliche
Abbandono di rifiuti in città e fuori, cento persone multate Abbandono di rifiuti in città e fuori, cento persone multate Gli ultimi dati della Polizia locale sul contrasto al triste fenomeno
Abbandono dei rifiuti è una piaga in Puglia Abbandono dei rifiuti è una piaga in Puglia La Regione stanzia 2 milioni di euro a favore dei Comuni per interventi di rimozione
Zullo: "Siamo in emergenza rifiuti e la Tari aumenta in tutta la Puglia" Zullo: "Siamo in emergenza rifiuti e la Tari aumenta in tutta la Puglia" Il capogruppo regionale di Fratelli d'Italia attacca Emiliano e l'Ager
Mura megalitiche, attività di pulizia dei volontari Mura megalitiche, attività di pulizia dei volontari I gruppi Plastic Free e 2Hands hanno raccolto parecchia immondizia
1 Abbandono dei rifiuti, centinaia di multe e denunce Abbandono dei rifiuti, centinaia di multe e denunce Ma il fenomeno non si ferma. I dati della Polizia locale riferiti allo scorso anno
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.