giustizia
giustizia
Palazzo di città

Discarica Le Lamie, i costi della bonifica a carico della Tradeco

Respinto il ricorso al Tar della società

"Con la sentenza n.125 del 21 gennaio 2021 il Tar ha dichiarato infondato nel merito il ricorso della società Tradeco contro l'ordinanza sindacale n. 28 del 7 maggio 2020 che ordinava con effetto immediato e con il carattere dell'urgenza, le necessarie misure di prevenzione e messa in sicurezza dei luoghi, nonché le attività di post gestione in riferimento alla discarica per rifiuti urbani in località "Le Lamie". Lo rende noto l'amministrazione comunale di Altamura.

La pronuncia si aggiunge e rafforza quanto statuito dalla sentenza n. 1227 del 28 settembre 2020 con cui il TAR ha dichiarato irricevibile e infondato nel merito il ricorso presentato dai soci. La società Tra.de.co. aveva presentato, infatti, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, trasposto al T.A.R.

"La sindaca di Altamura, Rosa Melodia, quale rappresentante della comunità locale, ha dunque adottato l'ordinanza impugnata in modo pienamente legittimo, al fine di scongiurare un grave pericolo attuale di inquinamento ambientale - si legge ancora nella nota dell'amministrazione comunale - con particolare riguardo alla falda freatica altamurana, e, al contempo, per tutelare l'incolumità dei propri cittadini derivante dal grave e perdurante inadempimento posto in essere della società Tradeco srl e dai suoi soci rispetto agli obblighi di gestione post operativa della discarica derivanti direttamente dalla legge".

La manutenzione, la sorveglianza e i controlli della discarica non più in funzione da marzo 2008, devono essere assicurati anche nella fase della gestione successiva alla chiusura, fino a che l'ente territoriale competente accerti che non comporta rischi per la salute e l'ambiente.

Nella sentenza è stato espressamente specificato (come già nella precedente del 28 settembre scorso) che chi ha beneficiato degli introiti derivanti dalla gestione di una discarica, deve sopportarne anche i relativi costi per la gestione post operativa. Si legge, inoltre, nella sentenza: «ove per assurdo si ammettesse che l'operare del meccanismo fallimentare possa funzionare da argine a consimili forme di responsabilità di diritto pubblico, si aprirebbe la strada ad una interpretazione del sistema del diritto ambientale dei rifiuti di per sé oggettivamente criminogena, in quanto chiunque materialmente si dovesse trovare ad operare nel settore della gestione delle discariche, avrebbe gioco facile nel lucrare tutti gli introiti della fase operativa, per poi abbandonare la gestione post operativa societaria ad un fallimento eventualmente di comodo».
  • Tradeco
  • Rifiuti
  • Discarica in contrada Le Lamie
Altri contenuti a tema
Sporcizia dopo i mercati, le nuove regole Sporcizia dopo i mercati, le nuove regole Una nuova ordinanza della sindaca per limitare il degrado
Più contrasto all'abbandono dei rifiuti Più contrasto all'abbandono dei rifiuti Vertice Regione - Anci, problema riguarda tutta la Puglia
Abbandono dei rifiuti, i sindaci fanno squadra Abbandono dei rifiuti, i sindaci fanno squadra Convocato un incontro alla Regione
Riciclo dei rifiuti plastici in agricoltura Riciclo dei rifiuti plastici in agricoltura Un accordo di programma regionale per creare centri di raccolta
Iniziati i lavori di bonifica della vecchia discarica Iniziati i lavori di bonifica della vecchia discarica Per la messa in sicurezza e la raccolta del percolato
Abbandono dei rifiuti, aumenterà la repressione dei reati Abbandono dei rifiuti, aumenterà la repressione dei reati Tavolo tecnico della Regione, protocolli con forze dell'ordine
Installato un contenitore per gettare i mozziconi di sigaretta Installato un contenitore per gettare i mozziconi di sigaretta Un piccolo segnale per l'ambiente. Ma è troppo poco
Rifiuti, il consiglio comunale contro l'Unicam Rifiuti, il consiglio comunale contro l'Unicam Chieste le dimissioni del presidente Valente (sindaco di Gravina) e del segretario
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.