Autismo
Autismo
Territorio

Autismo: passare dalle parole ai fatti

In Puglia c'è un regolamento ma bisogna dare piena attuazione. Le ultime novità

Questa settimana la terza commissione del Consiglio regionale della Puglia si è occupata di autismo e, nello specifico, delle iniziative per coordinare le azioni previste da norme e regolamenti ma rimaste spesso inattuate.

"Sentirò subito l'assessore alla Sanità Lopalco e gli uffici competenti per dar vita al Tavolo sull'autismo, e per attuare quanto previsto dal Regolamento Regionale n.9 del 2016, a partire dai CAT che devono avere una maggiore incidenza sui territori". Sono le parole dell'assessore regionale al Rosa Barone nel corso delle audizioni in III Commissione.

"Il Regolamento che disciplina la rete assistenziale per i disturbi dello spettro autistico - aggiunge - ha spostato la competenza sulle strutture destinate ai soggetti affetti da autismo in capo alla Sanità, ma collaborerò assieme all'assessore per dare risposte alle tante problematiche delle famiglie e delle associazioni che assistono le persone con l'autismo. Alla individuazione di strutture dedicate occorre innanzitutto far seguire la determinazione delle relative tariffe, in modo da consentire una corretta presa in carico e il mio impegno, anche in questo caso, è quello di confrontarmi con l'assessorato alla sanità, Alcune previsioni del Regolamento sono rimaste sino ad oggi inattuate, mentre altre necessitano di rivisitazione, oltre all'implementazione del fabbisogno. Il nostro impegno per attuare politiche dedicate alle persone con autismo e alle loro famiglie è massimo".

"Serve la massima collaborazione tra le istituzioni – ha continuato Barone - per una visione organica che permetta di risolvere le problematiche attuali. Quella dell'autismo è una tematica che mi sta particolarmente a cuore, sono in contatto con famiglie e centri diurni e giovedì sono andata a San Giovanni Rotondo al Centro per l'Autismo 'Valori' per conoscere meglio i bisogni e le problematiche di queste strutture. Per quanto riguarda i buoni servizio disabili e anziani tutto quello che competeva al mio assessorato è stato fatto. È stata inviata una PEC agli Ambiti e abbiamo trovato le risorse necessarie per coprire tutte le 6321 domande ammesse in graduatoria. Ora faremo una ricognizione con gli Ambiti per capire a che punto siano i pagamenti e fornirò anche un report completo alla commissione III, perché ritengo che si debba lavorare insieme per poter arrivare a risultati importanti. Le famiglie non devono sentirsi abbandonate o, peggio ancora, invisibili".
  • Autismo
Altri contenuti a tema
Autismo, le famiglie fanno rete Autismo, le famiglie fanno rete Presentazione di un progetto per migliorare la qualità della vita
Autismo: andare "oltre la diagnosi", famiglie a confronto con esperti e istituzioni Autismo: andare "oltre la diagnosi", famiglie a confronto con esperti e istituzioni Iniziativa dell'Anffas per fare il punto della situazione
Centri autismo territoriali, Emiliano: “In Puglia tutti i CAT saranno attivi entro il 10 maggio” Centri autismo territoriali, Emiliano: “In Puglia tutti i CAT saranno attivi entro il 10 maggio” Domenica 2 aprile, Giornata Mondiale dell’Autismo
Rete Assistenziale per autismo, la giunta approva il regolamento Rete Assistenziale per autismo, la giunta approva il regolamento Emiliano: “Un impegno mantenuto"
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.