Incendio ad Altamura
Incendio ad Altamura
Territorio

Agricoltori e allevatori di nuovo sentinelle contro gli incendi

Avviso pubblico del Parco dell'Alta Murgia per rifornimento idrico e avvistamento

Per la campagna antincendio boschivo nel Parco nazionale dell'Alta Murgia, l'ente ha deciso di rinnovare la collaborazione con agricoltori e allevatori. Saranno individuati in almeno 15 aziende dei punti di rifornimento idrico per i mezzi che saranno impegnati nello spegnimento da parte dei mezzi di pronto intervento dell'Arif (agenzia regionale per risorse irrigue e foreste).

Pubblicato un avviso pubblico per la presentazione delle manifestazione di interesse da parte delle aziende ubicate nell'area protetta.

L'ente Parco ha deciso di riconoscere coloro che nell'area protetta vivono e lavorano, agricoltori e allevatori, quali sentinelle. Per questo, in collaborazione con l'Arif, in aziende posizionate in punti strategici per la viabilità o per la disponibilità di risorse idriche verranno individuati dei punti di rifornimento di acqua per i piccoli mezzi di antincendio boschivo utili per il primo intervento negli incendi. Oltre ai 10 serbatoi in polietilene da 5000 litri acquistati lo scorso anno e concessi in comodato alle aziende, si prevede di incrementare il numero, soprattutto nelle zone più vulnerabili, usufruendo delle riserve aziendali (cisterne interrate) delle aziende disponibili.

Per raccogliere le manifestazioni di interesse, il termine per la presentazione è il 24 giugno. Oltre ai punti idrici, si raccolgono le volontà per partecipare alle attività di ausilio alla lotta al fuoco per la fase dell'avvistamento del fumo e delle fiamme (per almeno 14 ore al giorno, dalle 6 alle 20 in un raggio di almeno 3 km dal centro aziendale) con immediata segnalazione ai numeri di emergenza 1515 o 115.

Le aziende riceveranno un contributo (da un minimo di 500 euro a 2000 euro, a seconda dell'attività da svolgere).

L'anno scorso ci sono stati meno incendi ma, a causa del rogo del bosco di Acquatetta tra Minervino e Spinazzola, i danni sono stati maggiori.

(nella foto incendio a Parisi, Altamura, del 2019)
  • Incendio
Altri contenuti a tema
Incendi al Pulo e a Lamalunga, si contano i danni Incendi al Pulo e a Lamalunga, si contano i danni Bruciati alberi, macchia mediterranea e pascoli
Pomeriggio di fuochi, vari interventi di spegnimento Pomeriggio di fuochi, vari interventi di spegnimento In fiamme anche un bosco
Inizia la campagna di antincendio boschivo Inizia la campagna di antincendio boschivo Aperta la sala operativa di protezione civile
Pesanti danni per un capannone a Jesce a causa di un incendio Pesanti danni per un capannone a Jesce a causa di un incendio Azienda opera nel settore del mobile imbottito
1 Fiamme nella notte, un'auto a fuoco Fiamme nella notte, un'auto a fuoco In corso gli accertamenti sulle cause
Molto rapide le indagini dei carabinieri sul rogo nel Parco Molto rapide le indagini dei carabinieri sul rogo nel Parco Il devastante incendio di Minervino non è stato doloso
Duro colpo al Parco nazionale dell'Alta Murgia Duro colpo al Parco nazionale dell'Alta Murgia Gli incendiari hanno inferto una grave ferita ai boschi
Parco dell'Alta Murgia già marchiato a fuoco Parco dell'Alta Murgia già marchiato a fuoco Devastante incendio a Minervino. Prevenzione e avvistamento da rafforzare
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.