Abbandono di rifiuti
Abbandono di rifiuti
Palazzo di città

Abbandono di rifiuti, aumentano i controlli e le fototrappole e anche le sanzioni

Parte anche la campagna social "antisporcaccioni"

Oltre alla sanzione di 600 euro e l'obbligo di ripulire il sito dai rifiuti abbandonati con ripristino dei luoghi, è tolleranza zero contro gli sporcaccioni e incivili che ora rischiano anche di ritrovarsi nelle immagini che il Comune diffonde sui social istituzionali.

Il fenomeno è una grande piaga per il territorio. Come si vede nella foto effettuata durante un servizio di pulizia, i cigli stradali e le campagne sono tappezzate di rifiuti di vario genere.

Non è la prima volta che l'amministrazione fa circolare i video ripresi dalle fototrappole. E si continua su questa linea in cui, anche se non identificabili, i responsabili dell'abbandono dei rifiuti possono essere riconoscibili - perlomeno a chi già li conosce - soprattutto per le auto.

Questa campagna è stata chiamata #antisporcaccioni ed "è un'iniziativa social che mira a segnalare e sanzionare tutti i casi di inciviltà e degrado ambientale coinvolgendo direttamente i cittadini", come ha dichiarato la sindaca di Altamura Rosa Melodia.

Sono state intensificate le attività della Sezione Controllo del Territorio della Polizia Locale con il monitoraggio dell'intero territorio comunale. Aumentata anche la copertura con le foto-trappole. Per lo sversamento dei rifiuti viene elevata una multa di 600 euro e vengono addebitati i costi dell'intervento di bonifica e pulizia dell'area.

Sono previsti, inoltre, servizi straordinari di controllo della Polizia Locale con la Teknoservice, azienda che si occupa della gestione dei rifiuti, per la pulizia e la bonifica dei siti. Solo nella scorsa settimana sono state comminate 20 sanzioni e sono 120 dall'inizio dell'anno. Tre sono le persone denunciate alla Procura della Repubblica per sversamento illecito dei rifiuti ed omesse bonifiche.
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
2 "Rifiuti: ora l'obiettivo è ridurre i costi" "Rifiuti: ora l'obiettivo è ridurre i costi" Tariffazione migliore e lotta all'abbandono: questi i propositi dell'Unicam
Rifiuti, cresce la raccolta differenziata nell’Aro Ba/4 Rifiuti, cresce la raccolta differenziata nell’Aro Ba/4 Nel 2019 la percentuale di raccolta è pari al 70,27%
Gestione rifiuti: a Teknoservice attribuito il Rating di Legalità Gestione rifiuti: a Teknoservice attribuito il Rating di Legalità La società torinese opera ad Altamura e su scala nazionale
1 Gestione rifiuti, Teknoservice passa alle vie legali Gestione rifiuti, Teknoservice passa alle vie legali Presentata querela contro le diffamazioni
Rifiuti: nasce società impianti Puglia Rifiuti: nasce società impianti Puglia Regione prevede 7 nuove strutture compostaggio in piano settore
Sequestrata discarica abusiva a cielo aperto, denunciate due persone Sequestrata discarica abusiva a cielo aperto, denunciate due persone Attività dei Carabinieri del Nucleo operativo ecologico
13 Due Ccr ad Altamura, arriva la firma del contratto Due Ccr ad Altamura, arriva la firma del contratto Sei mesi per la realizzazione dei centri di raccolta comunali
1 Ricorso al Tar su gestione rifiuti, decisione rinviata Ricorso al Tar su gestione rifiuti, decisione rinviata Promosso da alcuni cittadini per la differenza nei conti del servizio
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.