Matteo Salvini e Gigi Mastrangelo
Matteo Salvini e Gigi Mastrangelo
Politica

Pienone in piazza per Salvini, tanta folla ma pure una contestazione

Duro "botta e risposta" tra il centrodestra e la sindaca Melodia

E' stata una piazza "pazzesca". Aggettivo usato dallo stesso Matteo Salvini, leader della Lega, che sabato ha fatto il pienone in piazza Matteotti. Migliaia di persone hanno assistito al suo comizio in cui i temi privilegiati sono stati la scuola, l'immigrazione e il voto delle elezioni regionali del 20 e del 21 settembre.

Grande folla e tanto entusiasmo per lui. Non è mancata la contestazione, da parte di un nutrito gruppo di persone, soprattutto giovani. Esposti vari cartelli: "Altamura non si lega", "Il Sud non dimentica" e altri.

Indubbiamente soddisfatti i rappresentanti della Lega: sul palco, insieme a Salvini, il deputato e segretario provinciale della Lega Rossano Sasso, i consiglieri comunali Onofrio Gallo e Giandomenico Marroccoli, i candidati alle regionali, il fondatore della Lega in Puglia Giovanni Riviello. Alla fine, tra i selfie di Salvini, quello con il campione di pallavolo Mastrangelo, suo estimatore.

In piazza c'era pure la sindaca Rosa Melodia. E questa presenza è stata oggetto di un attacco politico da parte di esponenti della Lega e del centrodestra in generale, ritenendola lì presente tra i contestatori. Come dimostra il comunicato del consigliere comunale di Forza Italia Antonello Laterza. "Un sindaco che scende in piazza per contestare un avversario politico durante un pubblico comizio - dice - commette 2 gravi errori. Il primo: offende l'istituzione super partes che rappresenta". E il secondo: "ha messo in chiara difficoltà le forze dell'ordine che, dovendo bloccare sul nascere qualsiasi tipo di contestazione, si sono ritrovati dinanzi il primo cittadino che è il primo garante dell'ordine pubblico e soprattutto della legge che vieta tali manifestazioni".
Quindi secondo Laterza "le sue azioni parlano chiaro: quello che sa fare, quello che da sempre ha fatto dai banchi dell'opposizione, è urlare e non agire, inveire con grettezza mentale senza impegnarsi mai. Le mancano la lungimiranza, la correttezza e soprattutto l'amore per Altamura. È giusto che si dimetta per tornare a essere libera di urlare contro tutti".

La sindaca non ci sta. Era lì come autorità di pubblica sicurezza e replica, contrattaccando. «In campagna elettorale, dopo aver definito gli spazi per i comizi, bisogna attenersi a determinate misure di sicurezza - dice ad Altamuralife - che devono essere maggiormente garantite in previsione di un cospicuo numero di persone e in ragione della situazione che stiamo vivendo. Ero in piazza Matteotti già prima dell'inizio della manifestazione della Lega, per verificare se tali condizioni fossero state rispettate. Nessuno degli organizzatori si è preoccupato di far rispettare le norme anti-covid. Pertanto sono fuori luogo e non corrispondenti alla realtà queste strumentalizzazioni politiche sulla mia presenza lì».
  • Antonello Laterza
  • Rosa Melodia
  • Matteo Salvini
Altri contenuti a tema
Completata la nuova giunta, assegnate le deleghe Completata la nuova giunta, assegnate le deleghe Nominati gli assessori Lorè e Antonacci. Petronelli vice sindaca
La sindaca Rosa Melodia ha ritirato le dimissioni La sindaca Rosa Melodia ha ritirato le dimissioni In fase di nomina la nuova giunta: cambiano tutti gli assessori
Italia in Comune: "La sindaca si è sfiduciata da sola" Italia in Comune: "La sindaca si è sfiduciata da sola" Dure parole del movimento in replica a Melodia
Tre consiglieri del Pd: "Nessun ricatto alla sindaca" Tre consiglieri del Pd: "Nessun ricatto alla sindaca" La replica alle dichiarazioni di Rosa Melodia: "Crisi innescata proprio da lei"
34 Centrodestra: "Finalmente le dimissioni di Melodia" Centrodestra: "Finalmente le dimissioni di Melodia" Il commento di Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia
Dimissioni di Melodia, il commento di Gianni Stea Dimissioni di Melodia, il commento di Gianni Stea "Non si è dato ascolto al responso delle urne, ecco i risultati"
Melodia si dimette: "Non ci sono più le condizioni e sono stata lasciata sola" Melodia si dimette: "Non ci sono più le condizioni e sono stata lasciata sola" Il discorso pronunciato in consiglio comunale
4 La sindaca presenta le dimissioni in consiglio comunale La sindaca presenta le dimissioni in consiglio comunale "Una decisione sofferta, non ci sono i numeri per andare avanti"
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.