consiglio regionale
consiglio regionale
Giovani

Parlamento dei giovani 2015/2016, grande affluenza

40 gli eletti, più i sei rappresentanti delle Consulte Provinciali degli Studenti

Gli studenti pugliesi dimostrano di credere ogni anno di più nel Consiglio regionale dei giovani: affluenza da primato alle urne allestite nelle scuole superiori ed anche quest'anno il dato già record del 2014 è stato battuto. Quasi 120mila le ragazze e i ragazzi gli studenti che venerdì 23 ottobre, negli istituti di tutte le province, hanno eletto i 40 giovani colleghi che saranno protagonisti della dodicesima edizione del Parlamento dei Giovani della Puglia, il progetto promosso dal Consiglio regionale (a cura del servizio comunicazione e biblioteca), d'intesa con l'Ufficio scolastico regionale e con la gestione operativa di Farm.

In crescita anche i candidati, 323 nel 2015, 16mila in più rispetto allo scorso anno, a conferma della tendenza a un costante aumento. La provincia dove si è votato di più è Bari, con 33.769 elettori, seguita da Foggia-BAT (33.112), Lecce (26.454) e Brindisi-Taranto (23.762).
Il nuovo Parlamento dei Giovani è composto da 31 ragazzi e 9 ragazze.
Il candidato che ha ricevuto maggiori preferenze è Riccardo Sanasi (2255 voti), nel collegio Brindisi/Taranto 2. Tra le ragazze, la più suffragata è Martina Catalano (1654 voti), nel collegio Lecce 3.

Questi i nomi dei nuovi parlamentari divisi per province.
BARI: Claudio Battista, Dafne Anastasia, Ludovico Rodio, Stefania Longo, Luca Siragusa, Cristiano Limongelli, Antonio Trifogli, Roberto Durante, Marco Lorusso, Nicolas Meliddo.
BRINDISI/TARANTO: Alessio Carlucci, Sarah Macchiatella, Riccardo Sanasi, Giovanni Ricci, Michele Basile, Davide Cardenio, Stefano Bruno, Marco Mappa, Sara Micelli.
FOGGIA/BAT: Consiglia Ippolito, Antonio Foglia, Alessio Fania, Enrico Dardes, Michele Arcangelo Damato, Antonio Falconetti, Giuseppe Montebello, Michele Budrago, Antonio Cesareo, Luca Di Fazio, Tarek Guarraoui, Leonardo Detto.
LECCE: Pierluigi Cuna, Mariangela Portaluri, Simone Potenza, Ezio Antonio Stefàno, Ludovica Circhetta, Luca Alemanno, Martina Catalano, Francesca Selce, Davide Carlino.
Ai quaranta, si aggiungeranno i sei rappresentanti delle Consulte Provinciali degli Studenti.

L'obiettivo del progetto è far vivere una esperienza di vita democratica all'interno delle Istituzione attraverso la conoscenza dei luoghi, delle persone e della complessa architettura organizzativa. La sfida è approfondire alcune tematiche che interessano il territorio, analizzarle secondo la visione dei giovani presentando successivamente soluzioni e proposte di legge al Consiglio regionale della Puglia.
Si tratta della prima esperienza del genere in Italia e nelle prime undici edizioni ha visto la partecipazione al voto di 1.225.000 studenti, l'elezione di 386 parlamentari, che hanno stabilito regole interne scritte nello "Statuto del Parlamento", nominato le cariche rappresentative, organizzato le commissioni, discusso su diversi temi, presentato trenta proposte di legge e progetti su legalità, parità di diritti, accessibilità, ambiente, turismo, inclusione sociale, sempre con uno spirito costruttivo e propositivo. Spesso le iniziative hanno precorso interventi della Regione, a testimonianza che i giovani hanno la capacità di guardare avanti, più avanti dei "grandi".
Il dialogo interreligioso, al centro della passata edizione, ha visto gli studenti impegnati in una serie di ricerche e incontri che li hanno portati a una maggiore consapevolezza delle diverse realtà religiose presenti in Puglia e delle problematiche di integrazione sociale. Sono state le basi della proposta di legge per realizzare nei cimiteri comunali aree destinate ai defunti di altre religioni.

Gli studenti-parlamentari svolgono il loro compito grazie alle assemblee plenarie organizzate periodicamente a Bari, nell'Aula Consiliare e settimanalmente nell'aula virtuale sul sito www.parlamentogiovanipuglia.org che permette di lavorare a distanza.
Numerose le iniziative collaterali previste anche quest'anno in Puglia e sul territorio nazionale, sempre orientate alla formazione e allo scambio di esperienze con altri studenti. Tra tutte, il laboratorio "Politica bene comune", un incontro-confronto con esperti per approfondire il valore della politica e immaginare nuove forme di democrazia e partecipazione, ma anche la visita alla Camera dei Deputati o al Senato della Repubblica, che si ripeterà anche in questa edizione.

Il primo incontro è fissato per giovedì 12 novembre alle 10,30, a Bari, nella sede della Biblioteca multimediale consiliare Teca del Mediterraneo.
  • Studenti
  • Parlamento regionale Giovani Puglia
Altri contenuti a tema
Un'altamurana tra gli Alfieri del Lavoro Un'altamurana tra gli Alfieri del Lavoro Chiara Dileo tra i migliori studenti d'Italia
Altamura, gli studenti marciano per il futuro Altamura, gli studenti marciano per il futuro Iniziative per il “Friday for future” contro inquinamento e cambiamenti climatici
5 Nella notte del liceo classico le aule si fanno teatro Nella notte del liceo classico le aule si fanno teatro Il "Cagnazzi" ha aderito alla manifestazione nazionale
La Fondazione Rotary International sostiene i giovani laureati di Puglia e Basilicata La Fondazione Rotary International sostiene i giovani laureati di Puglia e Basilicata Anche quest’anno, borse di studio alle tre migliori tesi di laurea sull’imprenditoria nell’Italia meridionale
188 studenti meritevoli premiati dal sindaco Forte e dall'assessore Grieco 188 studenti meritevoli premiati dal sindaco Forte e dall'assessore Grieco Premiati i ragazzi di scuola secondaria distintisi negli esami di fine anno.
Un concorso per gli studenti altamurani Un concorso per gli studenti altamurani "La creatività in 140 caratteri"
Rimborsi parziali per studenti pendolari Rimborsi parziali per studenti pendolari La Regione stanzia circa 3200 euro
L’altamurano Vito Tafuni eletto giovane parlamentare L’altamurano Vito Tafuni eletto giovane parlamentare Ha 17 anni e la passione per la Politica
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.