candela
candela
La città

Oggi l’ultimo saluto a Domi.

Altamura si ferma per i funerali del giovane ferito nell’attentato di Largo Nitti. Stop all’informazione Life

E' il giorno delle lacrime. Per l'ultimo saluto a Domenico Martimucci, il giovane rimasto gravemente ferito nell'attentato di Largo Nitti e deceduto dopo cinque mesi di agonia, Altamura si ferma.

Il sindaco Giacinto Forte per la giornata di oggi ha proclamato il lutto cittadino: "Cari concittadini, dobbiamo essere tutti vicini alla famiglia di Domi, ognuno come può. Basta anche un piccolo gesto, è importante".
Dalla municipale fanno sapere che in concomitanza con le esequie, che saranno celebrate nel pomeriggio a partire dalle 16,30 presso lo stadio Tonino D'Angelo, saranno esposte bandiere a mezz'asta mentre per un minuto si fermeranno tutte le attività a palazzo di città. Ai commercianti invece si chiede di chiudere le proprie attività durante i funerali.

Numerosi i messaggi di cordoglio che dallo scorso 1 agosto, giorno in cui il cuore di Zidane ha smesso di battere, stanno giungendo all'indirizzo della famiglia Martimucci, intorno alla quale si è stretta l'intera comunità di Altamura ma anche delle città limitrofe. Per le esequie sono attese importanti personalità istituzionali, tra cui il presidente della Regione, Michele Emiliano, ma anche rappresentanti dalle città limitrofe oltre a numerosi tifosi delle squadre in cui Martimucci ha militato. Una partecipazione che dimostra vicinanza alla famiglia ma anche voglia di reagire e di dire basta al ricatto, alla paura, alla rassegnazione.

Nel giorno in cui la rabbia cederà il passo al dolore anche i portali Life, Altamuralife, Gravinalife, Materalife si fermano in segno di lutto e di rispetto per una giovane vita strappata agli affetti.
La tragedia che ha colpito Domenico e altri sette amici, tuttavia, evidenzia la debolezza di una comunità contro le organizzazioni criminali sempre più attive sul territorio. Organizzazioni che sempre con maggiore frequenza colpiscono fuori dal proprio ambiente, pugnalando a morte la parte sana della comunità.

La speranza è che dal dolore possa partire un nuovo percorso di educazione civile e soprattutto di emarginazione della criminalità che veda protagonisti tutti: istituzioni, forze dell'ordine e cittadini.
  • Lutto cittadino
  • Attentato largo nitti
  • Domenico Martimucci
Altri contenuti a tema
In ricordo di Domi a quattro anni dalla scomparsa In ricordo di Domi a quattro anni dalla scomparsa Giovedì 1° agosto una messa per Domenico Martimucci
Calcio a 5, l'Altamura ricorda Domi Martimucci Calcio a 5, l'Altamura ricorda Domi Martimucci Nell'ultima giornata superato il Matera (6-5) e accesso ai play-off
Nel nome di Domi, istituita giornata della legalità Nel nome di Domi, istituita giornata della legalità Stasera le iniziative per Domenico Martimucci
1 Un albero in ricordo di "Domi" Un albero in ricordo di "Domi" Il 4 marzo giornata della memoria per il quarto anniversario
Omicidio di Domi Martimucci, condanna definitiva per Berardi Omicidio di Domi Martimucci, condanna definitiva per Berardi E' considerato l'esecutore materiale poiché piazzò l'ordigno al "Green Table". Per lui 20 anni di carcere
63 Riduzione di pena per il presunto omicida di Domi Martimucci Riduzione di pena per il presunto omicida di Domi Martimucci Savino Berardi dovrà scontare 20 anni di carcere
Un calcio alla illegalità Un calcio alla illegalità L’Alta Murgia alza la testa e chiede l’istituzione della giornata della Legalità della Murgia Appulo Lucana.
La tribuna dello stadio "D'Angelo" porta il nome di Domi Martimucci La tribuna dello stadio "D'Angelo" porta il nome di Domi Martimucci Grande commozione da parte dei presenti alla cerimonia. Le immagini.
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.