Strada di collegamento
Strada di collegamento
La città

Inaugurata la strada di collegamento tra via Corato e Piazza Stazione

Cosa ne pensano i cittadini?

Taglio del nastro, ieri mattina, per la la bretella stradale di collegamento via Parisi-Stazione-via Vecchia Buoncammino. Un'apertura molto attesa dagli stessi cittadini che, ieri sera, passavano e ripassavano di lì con le loro auto forse per curiosità, forse per collaudarne il buon funzionamento. Erano le 19.30 circa quando anche noi di AltamuraLife abbiamo percorso in macchina il tratto, già affollato da diversi praticanti di jogging.

Come indicato già in un precedente articolo, la strada è lunga complessivamente 1,6 chilometri. Nei tratti di nuova realizzazione, la larghezza è di 16 metri (11 metri di piano viabile). L'obiettivo della nuova arteria comunale è di decongestionare il traffico in questo ampio quadrante dell'abitato e di ridurre l'inquinamento atmosferico in quanto la strada evita l'attraversamento di zone abitate. Sulla stessa è stata realizzata anche la prima pista ciclabile della città di Altamura.
Il limite di velocità, come indicano i segnali, è di 30 km/h per tutta la lunghezza della strada, ad eccezione di piazza Stazione, dove il limite è di 20 km/h. Può essere percorsa nel doppio senso di marcia. Sul ciglio sono stati piantati numerosi alberi, privi ancora di fogliame e di fiori. La strada è ben illuminata.

MeetUp il Grillaio aveva denunciato in un post le "strisce anti-pedonali" collocate in curva. Siamo andati sul "luogo del delitto", le strisce sono state cancellate. "Fuori luogo", a nostro avviso, il guard rail a ridosso del muro.
Anche il collettivo LIBERI SPAZI aveva segnalato il problema in un comunicato: "Immaginiamo però lo sbigottimento di pedoni e ciclisti i quali, accorrendo alla festosa cerimonia di apertura del nuovo asse viario, si accorgeranno che, lungo la stessa, gli unici a sentirsi protetti saranno gli sfreccianti automobilisti con i loro sfavillanti suv e i muri! Il guard-rail, che dovrebbe proteggere pedoni e ciclisti dallo scorrere delle automobili, è stato infatti posizionato incredibilmente a ridosso del muro perimetrale, anziché tra la carreggiata e la pista ciclabile".
L'amministrazione comunale, a riguardo, ha spiegato: "Sono state rispettate le prescrizioni imposte dalle Ferrovie dello Stato per la realizzazione di un muro e di un guard rail in quanto la strada costeggia infatti i binari. E' allo studio dell'Amministrazione la possibilità di ulteriori interventi per dare maggiore sicurezza alla pista ciclabile con un arredo urbano adeguato, considerata la lunghezza e la prevalente linearità del percorso".

Invitiamo anche i nostri lettori ad esprimere le loro opinioni sull'argomento inserendo un commento.

  • Inaugurazione
  • Guard rail
  • Strada di collegamento
  • Piazza Stazione
  • Pista ciclabile
Altri contenuti a tema
Inaugurata la biblioteca di comunità "Agorateca" Inaugurata la biblioteca di comunità "Agorateca" Uno spazio innovativo e inclusivo per tutta la città
Inaugurazione di "Agorateca Community Library" Inaugurazione di "Agorateca Community Library" Biblioteca di comunità presso l'Istituto "San Giovanni Bosco - Tommaso Fiore"
1 Si dipingono le panchine anche in piazza Stazione Si dipingono le panchine anche in piazza Stazione Dopo la Villa comunale i Giovani Democratici fanno il bis
Parcheggi e percorsi ciclabili, la parola ai cittadini Parcheggi e percorsi ciclabili, la parola ai cittadini Iniziano gli incontri sul Piano di mobilità sostenibile
Alberi pericolanti, parte la mappatura in tutta la città Alberi pericolanti, parte la mappatura in tutta la città Si comincia da piazza Stazione dove sabato è caduto un pino
6 Albero caduto in piazza Stazione Albero caduto in piazza Stazione In quel momento non passava nessuno. Tutta l'area è stata transennata
Vita di città, un obiettivo è creare il circuito ciclo-pedonale Vita di città, un obiettivo è creare il circuito ciclo-pedonale Si lavora al Pums, il piano urbano della mobilità sostenibile
Matera, è arrivato il grande giorno europeo Matera, è arrivato il grande giorno europeo "Open future": da oggi è capitale della cultura con una festa internazionale
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.