Laboratorio urbano giovanile
Laboratorio urbano giovanile
Politica

I Giovani Democratici di Altamura scrivono al Sindaco

Richiesti interventi per il danneggiamento dell'ex mattatoio e la nomina di sei assessori. "Gli assessori sacrifichino il 50% dello stipendio pubblico"

I Giovani Democratici di Altamura hanno scritto al sindaco Mario Stacca e al Comandante della Polizia Municipale di Altamura in merito ai recenti danneggiamenti all'immobile dell'ex mattatoio comunale sito in Via Port'Alba. "Con la presente - sottolineano i Giovani Democratici - intendiamo segnalare alle SS.VV reiterati episodi di danneggiamento della proprietà pubblica ad opera di ignoti vandali. Tali episodi hanno riguardato l'immobile dell'ex mattatoio comunale sito in Via Port'Alba e che, come noto, a breve, sperabilmente, diventerà sede di un centro per i saperi e la creatività giovanile. Ebbene, come evidentemente evincibile dai sopralluoghi effettuati, la facciata principale dell'immobile, da pochissimo restituita a dignità e decoro architettonico, è stata fatta oggetto di numerose scritte che ne deturpano l'aspetto, nonché di rimozione dell'intonaco e di sfondamenti vari. A ciò si aggiunge che le stesse condizioni igienico-sanitarie della piazza antistante l'immobile risultano deteriori a causa della condotta di taluni ignoti che vi espletano le proprie funzioni fisiologiche e che le stesse telecamere di videosorveglianza nulla hanno potuto riprendere sull'azione di tali vandali in quanto da essi girate contro il muro".

"Ora - si legge ancora nella nota - non vi è chi non riesca a scorgere quanto inutile, per non dire dannosa, sia stata l'inaugurazione elettoralistica della piazzetta antistante l'immobile prima ancora che esso fosse completato e che fosse attivato un adeguato sistema di sorveglianza e di custodia personale dell'area stessa. Tuttavia siamo ancora in tempo per rimediare. Per tali ragioni siamo a chiedervi di adottare tempestivi provvedimenti di recinzione temporanea della piazzetta onde evitare che il primo centro per la creatività giovanile di Altamura sia condannato al degrado urbanistico. Siamo a chiedere, altresì, al Sindaco di dare incarico ai tecnici competenti affinchè sia valutata una revisione del progetto iniziale che conduca ad una recinzione definitiva dell'area in questione".

In un altro comunicato, i Giovani Democratici altamurani hanno chiesto al Sindaco di "rinunciare a nominare otto assessori". A questa, si aggiungono altre richieste: "E' notizia di questi giorni - scrivono - il varo della Manovra Finanziaria da parte del Governo Berlusconi. Si tratta di un provvedimento che imporrà agli Italiani sacrifici per una somma pari a 24 miliardi di euro. Il peso di questi sacrifici graverà soprattutto sui lavoratori dipendenti, sia pubblici (per i quali è stabilito il mancato rinnovo del contratto di lavoro con conseguente mancato riconoscimento dell'adeguamento dello stipendio al costo della vita) sia privati (per i quali è stabilita l'eliminazione della finestra di pensione per l'anno 2011), e sugli Enti Locali (Regioni e Comuni). I Comuni in particolare saranno chiamati a far fronte ad un ingente diminuzione dei trasferimenti economici dallo Stato centrale, trovandosi costretti a scegliere se eliminare servizi essenziali per i cittadini o aumentare loro le tasse locali (addizionale Irpef). In questo scenario di difficoltà economiche e di sacrifici richiesti ai cittadini sono necessari gesti di concreto contenimento delle spese e di eliminazione degli sprechi da parte della politica. Per tali ragioni chiediamo al sindaco Mario Stacca: 1 - Di rinunciare a nominare otto assessori, numero massimo consentito dalla legge, nominandone solo sei. Le restanti deleghe potranno essere attribuite a consiglieri comunali che prestino gratuitamente la loro attività; 
2 - Di tagliare l'indennità sua e degli assessori nella misura del 20%, chiedendo altresì agli assessori che già dispongano di elevato reddito da attività personale di sacrificare il 50% dello stipendio pubblico;
 3 - Di vigilare, unitamente al prossimo Presidente del Consiglio Comunale, sul numero di convocazioni delle commissioni consiliari, affinché vengano convocate solo quando strettamente necessario e non in numero spropositato solo per garantire ai consiglieri comunali presenti di ricavarne gettone di presenza e giornata di permesso lavorativo; 
4 - Di razionalizzare la spesa per eventi pubblici, eliminando i contributi a pioggia concessi nel corso della precedente Amministrazione. I risparmi potenzialmente ottenibili attraverso queste semplici azioni potranno essere utilizzati per evitare di tagliare servizi essenziali per gli altamurani e per evitare di mettere le mani nelle loro tasche già alleggerite dalla crisi economica. Attendiamo segnali concreti che diano seguito alle belle promesse della campagna elettorale di Stacca e del centro-destra".


  • Giovani democratici
  • Ex Mattatoio
  • Laboratorio Urbano Giovanile
Altri contenuti a tema
1 Si dipingono le panchine anche in piazza Stazione Si dipingono le panchine anche in piazza Stazione Dopo la Villa comunale i Giovani Democratici fanno il bis
Villa comunale, imbrattata la panchina arcobaleno dedicata alle unioni civili Villa comunale, imbrattata la panchina arcobaleno dedicata alle unioni civili I Giovani Democratici accusano i responsabili di intolleranza
Alessandro Cornacchia è il nuovo segretario dei giovani democratici Alessandro Cornacchia è il nuovo segretario dei giovani democratici Mozione unica per il successore di Rifino
Aule studio per studenti, i giovani democratici chiudono la sede Aule studio per studenti, i giovani democratici chiudono la sede Dopo quattro mesi il bubbone torna nelle mani dell’amministrazione
Da oggi si studia nella sede dei Giovani Democratici Da oggi si studia nella sede dei Giovani Democratici La sede del partito apre le porte ai giovani studenti universitari per sopperire alla mancanza di aule studio
Ex mattatoio, Gioventù Nazionale chiede più sale lettura Ex mattatoio, Gioventù Nazionale chiede più sale lettura 50 le postazioni studio ubicate all'A.M.B.C.
Strutture sportive di città, carenze inaccettabili Strutture sportive di città, carenze inaccettabili I GD accusano, l'Amministrazione risponde
"La conoscenza non si svende" "La conoscenza non si svende" E' la considerazione dei GD sulla lista dei beni in vendita del Liceo
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.