Consiglio comunale di Altamura 2018 Melodia sindaco
Consiglio comunale di Altamura 2018 Melodia sindaco
Politica

Crisi politica, Italia in Comune rompe il silenzio

Critiche e proposte dopo venti giorni dall'azzeramento della giunta

Dopo venti giorni dall'azzeramento della giunta comunale, con la revoca delle deleghe di tutti gli assessori decisa dalla sindaca Rosa Melodia il 9 agosto, Italia in Comune rompe il silenzio. Lo fa con accuse e proposte.

Il gruppo politico e consiliare non condivide la scelta della prima cittadina, anzi ritiene "grave la decisione unilaterale della sindaca di liquidare l'esecutivo, esprimendo critiche ingiustificate ai consiglieri comunali di maggioranza e ai partiti di appartenenza".

Cosa ha determinato la crisi? Secondo Italia in Comune, "uno dei punti di inciampo che ha provocato la revoca della giunta è stata la decisione di alcuni assessori, di nomina politica, di chiedere chiarimenti in ordine ad un provvedimento con il quale, oltre ad assicurare una lauta retribuzione per una consulenza dal contenuto generico ed indeterminato, si ventilava l'ipotesi dell'affidamento ad un soggetto privato dell'intero patrimonio storico culturale della città di Altamura, senza che questo provvedimento, così palesemente in contrasto con il programma politico amministrativo, fosse stato oggetto di una pubblica discussione". Italia in Comune non spiega quale sia questa "consulenza".

Quindi una critica alla sindaca. "A noi pare - sostiene Italia in Comune - che la revoca della giunta sia frutto della consapevolezza della Sindaca di non potere più decidere da sola e di dover rassegnarsi ad accettare il confronto con la sua maggioranza e con l'intero consiglio comunale. Come invece chiunque abbia amministrato realtà complesse sa bene essere fisiologico in democrazia".

Critiche a parte, Italia in Comune vuole andare avanti perché "la fine di questa amministrazione ed il commissariamento della Città sarebbero un ulteriore fatto negativo, che certo non contribuirebbe a risolvere alcuna delle spinose questioni che da anni attendono soluzione ed a cui solo la politica, la buona politica, può dare risposte". Quindi vengono avanzate alcune proposte. Una di queste è il cambio alla presidenza del consiglio comunale, con "l'affidamento della stessa ad un componente scelto tra i consiglieri di opposizione e preliminarmente indicato da una intesa nella stessa opposizione".

"Insomma - sostiene ancora Italia in Comune - chiediamo a tutti, maggioranza e minoranze, di mettersi in gioco. Agli uni di uscire dal palazzo e di respirare l'aria pura del rischio e del confronto (della vita ci verrebbe di dire) e agli altri di non limitarsi a star seduti sulla riva del fiume, perché dopo la pandemia, sarebbe davvero un peccato aspettare altro tempo per raggiungere qualche risultato. A tutti proponiamo di provare a percorrere nuove strade, perché i fatti sono la miglior prova che quelle vecchie sono ormai inservibili. Se viceversa, l'attuale maggioranza penserà di poter risolvere la questione limitandosi ad un ulteriore avvicendamento di assessori, noi ci fermeremo qui e non riterremo più di poter condividere alcuna responsabilità".
  • Consiglio comunale
Altri contenuti a tema
Consiglio comunale: solidarietà alla Cgil e antifascismo Consiglio comunale: solidarietà alla Cgil e antifascismo Sinistra in movimento commenta l'approvazione di un ordine del giorno
Convocate due sedute del consiglio comunale Convocate due sedute del consiglio comunale A breve novità per la giunta. Discussione politica molto accesa
Aspre polemiche in consiglio comunale Aspre polemiche in consiglio comunale Assente la sindaca Melodia che lunedì si è dimessa
Dimissioni di Rosa Melodia, ore decisive per la crisi Dimissioni di Rosa Melodia, ore decisive per la crisi Consiglio comunale: convocate cinque sedute per l'assestamento di bilancio
Italia in Comune: "La sindaca si è sfiduciata da sola" Italia in Comune: "La sindaca si è sfiduciata da sola" Dure parole del movimento in replica a Melodia
Manca il numero legale e salta il consiglio comunale Manca il numero legale e salta il consiglio comunale Domani un'altra convocazione
8 Giovani democratici difendono i tre consiglieri del Pd Giovani democratici difendono i tre consiglieri del Pd Il commento dopo le parole della sindaca dimissionaria
Melodia si dimette: "Non ci sono più le condizioni e sono stata lasciata sola" Melodia si dimette: "Non ci sono più le condizioni e sono stata lasciata sola" Il discorso pronunciato in consiglio comunale
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.