Rifiuti in fiamme
Rifiuti in fiamme
Cronaca

Abbandono dei rifiuti, centinaia di multe e denunce

Ma il fenomeno non si ferma. I dati della Polizia locale riferiti allo scorso anno

Multe, sequestri e ordinanze di ripristino dei luoghi e di bonifica dell'immondizia gettata al suolo. Sono centinaia i provvedimenti a favore di inquinatori e sporcaccioni ma il fenomeno non si ferma. E purtroppo qualcuno incendia pure, come il caso del 25 febbraio in via Selva (episodio a cui si riferisce la foto) su cui sono in corso accertamenti.

Ecco i dati del 2021, riferiti all'attività della Polizia locale (attualmente il comando è guidato dalla dottoressa Maria Paola Stefanelli), a cui bisogna aggiungere l'operato delle altre forze operanti sul territorio. Sono circa 50 nel territorio altamurano le discariche abusive che sono state formate dagli accumuli incontrollati di immondizia e rifiuti. Vengono sporcate anche aree già bonificate, con costi a carico dei contribuenti, o ripulite dai volontari.

Sono state circa 200 le persone multate e 37 quelle denunciate per la mancata bonifica. Anche in questo inizio del 2022 sono già numerose le sanzioni e le ordinanze di ripristino dei luoghi. Sequestrate aree per un totale di 5000 metri quadrati.

L'attività di contrasto delle forze dell'ordine si svolge con pattugliamenti e monitoraggio attraverso le foto-trappole. Alcuni controlli vengono effettuati direttamente con l'apertura dei sacchetti e in questo modo si riesce a risalire ad alcuni artefici dell'abbandono al suolo. Le campagne e le periferie sono un tappeto di rifiuti in una generale situazione di degrado. I punti più critici sono poco oltre la cintura urbana. Aprendo i sacchetti si trova immondizia di quella che si produce nelle comuni abitazioni, libri scolastici, materiali plastici, ecc. Non inquinano ma deturpano. C'è poi il capitolo dei cumuli di materiali edili di risulta e di rifiuti speciali.

Presso la Polizia locale del controllo ambientale si occupa direttamente la "sezione controllo del territorio", diretta dal commissario capo Angelo Tragni. L'anno scorso sono stati effettuati circa 300 sopralluoghi da cui è emerso il pessimo stato di salute con una cinquantina di siti dove sono depositati anche materiali altamente inquinanti. Alcune foto-trappole sono state trovate rotte o danneggiate. Evidentemente sono state individuate da coloro che volevano agire indisturbati, senza poi essere identificati ed essere multati con la sanzione di almeno 600 euro.

Restando al comando di Polizia locale, da pochi giorni si è insediata come dirigente del quinto settore Maria Teresa Scalini, di ruolo al Comune di Putignano, che è stata incaricata con decreto della sindaca Rosa Melodia a tempo parziale (un giorno alla settimana) in sostituzione del dirigente Michele Maiullari, in ferie sino al 2 luglio, data in cui andrà in pensione. Il comando del corpo è nelle mani di Maria Paola Stefanelli.
  • Rifiuti
  • Sanzioni
  • Polizia Locale
Altri contenuti a tema
Polizia locale: un'aula del comando intitolata a Felice Lomurno Polizia locale: un'aula del comando intitolata a Felice Lomurno Scomparso nel 2020 a causa della pandemia Covid. Da oggi il suo nome sulla sala formazione
Incendio di rifiuti su strada del santuario, uomo denunciato Incendio di rifiuti su strada del santuario, uomo denunciato Attività di indagine della Polizia locale. Effettuata la bonifica, domani c'è processione
Contrasto agli abusi edilizi e all'abbandono dei rifiuti Contrasto agli abusi edilizi e all'abbandono dei rifiuti Le azioni del Parco nazionale dell'Alta Murgia in sinergia con la Procura e con i Comuni
Commercio irregolare, sequestro di borse al mercato Commercio irregolare, sequestro di borse al mercato Attività della Polizia locale. La merce era in vendita abusivamente
Dehors: controlli della Polizia locale sugli allestimenti esterni Dehors: controlli della Polizia locale sugli allestimenti esterni Per la verifica dei permessi, a tutela degli esercizi rispettosi delle regole
Rifiuti abbandonati, bando regionale da 2 milioni di euro Rifiuti abbandonati, bando regionale da 2 milioni di euro Pubblicato l’avviso per la rimozione in aree pubbliche
Abbandono di rifiuti in città e fuori, cento persone multate Abbandono di rifiuti in città e fuori, cento persone multate Gli ultimi dati della Polizia locale sul contrasto al triste fenomeno
Abbandono dei rifiuti è una piaga in Puglia Abbandono dei rifiuti è una piaga in Puglia La Regione stanzia 2 milioni di euro a favore dei Comuni per interventi di rimozione
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.