Casillo NP Corato - Libertas Altamura
Casillo NP Corato - Libertas Altamura
Basket

La Casillo N. P. Corato intimorisce la Libertas

I coratini tengono testa agli altamurani che la spuntano all'ultimo quarto

È terminata con una vittoria sofferta per la Libertas la quarta giornata del campionato di basket di serie D. Gli altamurani sono scesi in campo con la convinzione di vincere facile, ma l'aggressività del Corato ha messo in seria difficoltà i ragazzi di coach Laterza, che devono imparare a fare un bagno d'umiltà prima di ogni gara. I padroni di casa, invece, hanno fatto la loro solita gara, aggredendo gli avversari, non dando loro respiro e facendo girare palla per trovare la soluzione a tiro vincente.

Coach Laterza, prima della palla a due, ha dovuto far i conti con problemi di formazione: l'assenza di capitan Indrio, la non ottima condizione di Ladisi, aggregatosi al gruppo da due settimane e i problemi fisici di La Stella e Lauriero. L'allenatore altamurano ha scelto, allora, il quintetto composto da Manicone, Verrone, Barozzi, Fui e Calia, per l'occasione nominato capitano. Il Corato ha risposto con Panzarino, Cialdella, Cipri, Losurdo e Marti.

La gara è cominciata subito a ritmi alti con Verrone ad aprire le danze e Fui a replicare ma Marti, con una tripla, ha riaccorciato le distanze. La Libertas ha cercato subito di allungare con Fui che ha portato i suoi avanti di 4. Mister Lerro, dopo soli 4', ha chiamato il primo time-out, invitando i suoi a pressare di più sugli avversari, per non farli ragionare in fase di possesso. Al rientro Verrone, direttamente dalla linea di fondo, ha lanciato lungo per Lauriero che ha ricevuto e scaricato a canestro firmando l' 8-14. Ad incrementare il vantaggio ci ha pensato Ladisi con un gioco da tre, la sua penetrazione è stata premiata con un canestro e un fallo che l'ha portato dalla lunetta, ma senza finalizzare. A rispondere è stato con una bomba Basanini, il quale ha riportato i suoi a -1. Il canestro ha dato vigore agli avversari i quali, approfittando del black-out dalla lunetta degli altamurani, sono passati per la prima volta in vantaggio. I padroni di casa hanno avuto, anche la possibilità di allungare ma Losurdo ha peccato di superbia e ha sbagliato, clamorosamente, un'azione di contropiede cercando di far canestro con una schiacciata che non è entrata nel cesto. Prima dello scadere è stato Fui a firmare il nuovo sorpasso Libertas e a chiudere il tempo sul 19-20.

Il secondo quarto è partito bene per gli ospiti, grazie ad una bella schiacciata di Fui. Il Corato non è stato a guardare e Menunni spalle a canestro è sgusciato al suo marcatore diretto e ha accorciato le distanze. A questo punto si è svegliato Calia, il quale ne ha fatti due consecutivamente e ha firmato il 21-26. Dopo 3' di gioco Lerro ha chiamato un nuovo time-out per spezzare il buon momento avversario, ma al rientro una bomba di Fui ha scavato un primo considerevole vantaggio, +8. I minuti sono scivolati con diverse infrazioni da parte delle due squadre e si è arrivati ad un secondo time-out chiamato nuovamente dai padroni di casa. Le parole di Lerro hanno scosso i giocatori che hanno iniziato la rimonta. La difesa alta e il fraseggio in attacco hanno premiato le scelte del mister coratino che ha visto i suoi, prima, riportarsi a meno uno e poi sorpassare gli avversari grazie alla tripla del Basanisi. Il sorpasso è stato rintuzzato da un due su due dalla lunetta di Randolfi, 36-32 il risultato. Nell'ultimo minuto c'è stato un botta e risposta tra le due squadre che sono andate alla pausa lunga sul risultato di 40-38.

Al rientro coach Laterza, per dare ordine alla manovra, si è giocato la carta La Stella, fino a quel momento seduto in panca ad incitare i compagni. Il play biancorosso è stato subito implacabile dalla lunga distanza e ha messo dentro una tripla che ha fatto sobbalzare dai seggiolini i non pochi tifosi altamurani giunti a Corato per sostenere i loro ragazzi. Gli ospiti hanno serrato le fila in difesa, facendo forzare il tiro da tre agli avversari, mentre hanno punto in contropiede con Manicone che ha portato i suoi sul 40-46. Per cinque minuti i coratini non hanno messo dentro alcun canestro ma sono stati fortunati visto il momento no degli altamurani dalla lunetta. A sbloccare la situazione di stasi ci ha pensato Marti, il migliore tra i suoi con ben 28 punti a referto. A questo punto un contro-break coratino ha portato la partita sul risultato di parità: 50-50, con 12' da giocare. Con poco più di un minuto al termine del tempo Laterza ha chiamato un time-out, con i suoi sotto di due, per cercare di ridare fiducia ai ragazzi. Al rientro Fui si è caricato della responsabilità di risvegliare i suoi e lo ha fatto con una bomba che ha chiuso il tempo, 54-53 il risultato.

I primi minuti del primo quarto sono stati combattutissimi. Prima la Libertas ha risorpassato gli avversari che hanno subito risposto con Triglione, pareggiando. A questo punto coach Laterza ha fatto marcare a uomo lo stesso Triglione, il quale è stato annullato da questa mossa. I coratini, non potendo sfruttare le idee del loro play e con Marti gravato di quattro falli, hanno fatto fatica a star dietro agli altamurani che hanno allungato grazie a Fui, il quale ha sfruttato gli assist di Ladisa e Manicone. Dopo solo 4 minuti Lerro ha interrotto il gioco con un time-out per tranquillizzare i suoi, i quali vedevano sfumare la possibilità di portare a casa i primi due punti della stagione. Al rientro è stato il solito Fui a firmare il canestro del +8, mentre Ladisi è stato lesto a recuperare, subito dopo la rimessa, il pallone e a firmare il massimo vantaggio Libertas, +10: 56-66 il risultato. Negli ultimi minuti il Corato ci ha provato, anche grazie ad un fallo tecnico fischiato a Barozzi e ad una bomba di Menunni, ma è stato troppo tardi. Il match si è concluso con il tabellone che recitava 65-70 per la Libertas.

Al termine della gara va fatto un grande complimento alla giovane compagine coratina che ci ha messo tutto per poter vincere la prima gara stagionale, ma, per la mancanza di esperienza, è stata sfortunata nel finale, dove servivano nervi saldi. Per la Libertas, invece, questa partita ha evidenziato due note dolenti, la pessima percentuale dai liberi, che sarebbe potuta costare caro, solo 19 realizzati su 35, e la poca grinta messa in campo. I ragazzi, spesso, se aggrediti entrano nel pallone e non riescono a ragionare, magari la soluzione può essere ripagare gli avversari con la stessa cattiverie agonistica.

Intanto la prossima giornata vedrà la Libertas impegnata sul proprio parquet contro l'Olimpia Bisceglie.

Libertas BK Altamura
www.libertasaltamura.it

CASILLO N.P. CORATO - LIBERTAS BASKET ALTAMURA 65-70
Parziali: 19-20, 40-38, 54-53, 65-70

CASILLO N.P. CORATO: Triglione 7, Basanisi 13, Marti 28, Menunni 11, Randolfi 2, Cialdella 2, Ferrara 2, Cipri, Losurdo, All. Lerro
LIBERTAS BASKET ALTAMURA: Fui 30, Calia 5, Manicone 6, La Stella 7, Verrone 6, Lauriero 3, Barozzi 10, Ciaccia, Picerno, All. Laterza
ARBITRI: Ferrari di Cellamare e Ippolito di Monopoli
  • Serie D
  • Libertas Basket Altamura
  • Girone A
  • Nuova Pall. Corato
Altri contenuti a tema
Cominciano i Play Off per la Libertas Altamura Cominciano i Play Off per la Libertas Altamura Domenica 15 aprile, giornata importante per lo sport altamurano
Basket: la Libertas Altamura vince contro Ostuni Basket: la Libertas Altamura vince contro Ostuni Chiude così al 4° posto
Libertas Altamura: vince a Vieste e va ai play-off Libertas Altamura: vince a Vieste e va ai play-off I padroni di casa per tutto il match sono stati più concreti, ma alla lunga le rotazioni più corte e i tanti errori da oltre l'arco sono costati cari alla squadra di coach De Santis
Basket: Francavilla sopraffatto dalla Libertas Altamura Basket: Francavilla sopraffatto dalla Libertas Altamura La gara al PalaPiccinni si chiude 78-68
Arriva finalmente l’atteso derby della Murgia tra la Team e la FBC Arriva finalmente l’atteso derby della Murgia tra la Team e la FBC Ad agitare le acque un post di Picci che annuncia il suo addio dal Gravina
1 Libertas Altamura sopraffatta in casa dal Vieste Libertas Altamura sopraffatta in casa dal Vieste Prossimo appuntamento domenica 26 novembre sull'ostico campo di Manfredonia
Libertas - Monopoli: "si poteva fare di più" Libertas - Monopoli: "si poteva fare di più" La cronaca del match e le considerazioni del coach Ambrico
La Murgia nel Pallone La Murgia nel Pallone La Team Altamura compie l'impresa a Cerignola. L'FBC perde l'imbattibilità contro il Taranto
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.