pulo altamura
pulo altamura
Territorio

Un logo per la candidatura del Geoparco all’Unesco

Il Parco dell’Alta Murgia lancia un concorso rivolto alle scuole

Realizzare un logo per meglio rappresentare la candidatura a Geoparco Unesco del Parco Nazionale dell'Alta Murgia.

L'iniziativa "Promoting my Aspiring Geopark " è stata lanciata dall'ente di gestione dell'area protetta, nell'abito del progetto P.A.T.H. (Promoting Area Attractiveness through Hiking and Introducing a Different Touristic Approach), con lo scopo di coinvolgere gli studenti dai 13 ai 19 anni, residenti nei comuni del Parco, chiamati a riprodurre uno o più geositi presenti nel parco tra quelli promossi dagli itinerari del progetto P.A.T.H, che rappresenteranno l'area e che accompagneranno la domanda di inserimento come Geoparco UNESCO del Parco Nazionale dell'Alta Murgia, richiesta che l'ente sta portando avanti in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Terra e Geoambientali dell'Università di Bari.

Un progetto che nasce dalla volontà di "diffondere tra gli studenti il valore della geodiversità dell'Alta Murgia- spiega il presidente dell'ente Parco, Francesco Tarantino-. I più giovani mostrano maggiore apertura al cambiamento quindi è necessario renderli consapevoli del territorio e delle sue potenzialità, che spesso ignorano presi da una pluralità di stimoli. Con il progetto P.A.T.H. li rendiamo parte attiva nella promozione del nostro Parco, sensibilizzandoli alla conoscenza e al suo rispetto».

Il concorso Promoting my Aspiring Geopark assegnerà diversi premi per le prime tre classi che saranno in grado di totalizzare il più alto punteggio assegnato da una apposita giuria. Gli elaborati degli studenti, coordinati dai propri docenti, potranno essere inviati alla sede del parco attraverso un plico da consegnare entro e non oltre le ore 13 del 12 marzo prossimo. Ma le attività del P.A.T.H. non si fermano al contest per realizzare il logo. Il progetto, infatti, prevede altre attività che vanno dallo studio e la valorizzazione di 13 itinerari presenti nel territorio del Parco dell'Alta Murgia; alla creazione di un sentiero destinato a persone con bisogni speciali; dalla realizzazione di video esperienziali, alla creazione di un'applicazione per visitare gli itinerari del progetto, oltre che quella di un portale interattivo.
  • Parco Nazionale dell'Alta Murgia
  • Ente parco
Altri contenuti a tema
Nuovi fondi per il bosco della "Povera vita" Nuovi fondi per il bosco della "Povera vita" Per prevenire incendi e per la tutela dei rimboschimenti
Danni da cinghiali, nuovi criteri per gli indennizzi Danni da cinghiali, nuovi criteri per gli indennizzi Dopo il confronto tra associazioni agricole e Parco dell’Alta Murgia
Poligoni militari, rinnovata intesa tra Regione ed Esercito Poligoni militari, rinnovata intesa tra Regione ed Esercito In Puglia sono quattro di cui due nell'Alta Murgia
Tartufo, una risorsa per Alta Murgia Tartufo, una risorsa per Alta Murgia Un progetto di ricerca punta a valorizzare il pregiato fungo ipogeo
Cinghiali nel Parco, ora bisogna correre ai ripari Cinghiali nel Parco, ora bisogna correre ai ripari Sono del tutto incontrollabili. Per nutrirsi mangiano in campi e orti
Un milione di francobolli dedicati all'Alta Murgia Un milione di francobolli dedicati all'Alta Murgia La serie filatelica presentata e timbrata nella sede del Parco
Il Parco dell'Alta Murgia in cinque francobolli Il Parco dell'Alta Murgia in cinque francobolli Dedicati pure al Pulo, all'Uomo di Altamura e alla cava dei dinosauri
Murgia pulita, i volontari di nuovo in azione Murgia pulita, i volontari di nuovo in azione Per liberare dai rifiuti le campagne in via Cassano
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.