Piazza Duomo
Piazza Duomo
Turismo

Troppi abusivi nel turismo, così b&b e affittacamere saranno registrati

Legge della Regione Puglia che istituisce un "codice identificativo" per ogni struttura

Il fenomeno dell'abusivismo e della concorrenza sleale è sempre più sentito nel settore turistico in cui convivono strutture che sono soggette a numerosi vincoli ed altre con minori obblighi, sino ad arrivare alla situazione assolutamente fuori controllo degli affittacamere (alloggi o porzioni di alloggi) che utilizzano soprattutto le piattaforme informatiche per affittare i propri appartamenti o le singole camere.

Anche ad Altamura ci sono lamentele sulla presenza di operatori che sono del tutto sconosciuti alle autorità. Il numero dei b&b e degli affittacamere, ad esempio, è notevolmente superiore rispetto a quello noto presso le autorità competenti.

Per contrastare questo fenomeno che riguarda tutta la Puglia, il Consiglio regionale della Puglia ha approvato una legge con cui viene introdotto un codice identificativo di struttura e un registro regionale delle strutture ricettive non alberghiere per facilitare il censimento e il controllo contro l'abusivismo. Provvedimento che non riguarda gli alberghi, già soggetti a vincoli più stringenti.

"Con Pugliapromozione abbiamo commissionato numerose ricerche - ha spiegato l'assessore regionale all'industria turistica Loredana Capone - per conoscere l'entità del sommerso nel settore ricettivo in Puglia. In base ai dati rilevati il moltiplicatore turistico per l'intera Puglia è stato nel 2016 di 5,15. In altre parole per ogni presenza turistica Istat ve ne sono state altre 4,6 che non sono state rilevate e non appaiono. Che esista in Puglia una proliferazione di strutture non alberghiere, non tutte codificate, lo dimostrano le migliaia di annunci sui vari siti di prenotazioni, oltre ai dati di Federalberghi. Con l'introduzione del Registro regionale delle strutture ricettive non alberghiere e l'obbligo di indicare il codice in ogni forma di promozione e pubblicità, si semplificano i controlli e si pongono le basi per diminuire l'abusivismo e garantire una offerta nel rispetto delle regole".

La grande novità è l'istituzione del Registro regionale delle strutture ricettive non alberghiere" con finalità di conoscenza dell'offerta turistica regionale e che attribuisce il "Codice identificativo di struttura" (Cis). Le strutture ricettive non alberghiere saranno obbligate ad indicare il codice identificativo di struttura (Cis) nella pubblicità, promozione e commercializzazione dell'offerta, con scritti o stampati o supporti digitali e con qualsiasi altro mezzo. Altrimenti scatteranno delle sanzioni in caso di inadempimento. Per la vigilanza e le sanzioni la competenza sarà dei Comuni mentre la Regione effettuerà controlli periodici sull'aggiornamento del Registro.
  • Turismo
  • Assessorato al Turismo della Regione Puglia
  • Consiglio regionale
Altri contenuti a tema
Abolito l'assegno di fine mandato per i consiglieri regionali Abolito l'assegno di fine mandato per i consiglieri regionali Tutti d'accordo ma fanno marcia indietro dopo le proteste
Carenza di personale medico nei pronto soccorso Carenza di personale medico nei pronto soccorso Approvata una mozione del Consiglio regionale
Turismo, estate di forte ripresa Turismo, estate di forte ripresa Il primo bilancio in Puglia segnala un incremento di arrivi
Pro Loco, Pietro Colonna rieletto presidente Pro Loco, Pietro Colonna rieletto presidente Rinnovato il direttivo. Il programma per rafforzare l'immagine turistica
Consiglio regionale, "bocciata" l'agricoltura biodinamica Consiglio regionale, "bocciata" l'agricoltura biodinamica In una risoluzione approvata nelle commissioni
Turismo lento e cammini, approvata norma regionale Turismo lento e cammini, approvata norma regionale Per la gestione di ostelli
Turismo in Puglia, le stime sono favorevoli Turismo in Puglia, le stime sono favorevoli Previsto un aumento di vacanzieri con il "green pass"
Ad Altamura firmata intesa tra i Comuni di Bari e di Matera Ad Altamura firmata intesa tra i Comuni di Bari e di Matera Per lo sviluppo del turismo e dell'economia
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.