Incontro su Polo dell'Infanzia nel quartiere Trentacapilli
Incontro su Polo dell'Infanzia nel quartiere Trentacapilli
Scuola e Lavoro

Polo per l'infanzia a Trentacapilli, firmato accordo per la progettazione

Intesa Comune-Regione. Un altro passo per realizzare la proposta "nata" al Redentore

Sottoscritto oggi il protocollo d'intesa tra Regione Puglia e i Comuni di Bari, Altamura e Capurso per i poli per l'infanzia (0-6 anni). Quello di Altamura sarà realizzato nel quartiere Trentacapilli-Lama di Cervo. I poli per l'infanzia, finanziati dall'Inail nell'ambito di un programma nazionale del Ministero dell'istruzione (Miur), sono strutture che accorperanno i nidi e le scuole dell'infanzia.

L'accordo di oggi che il Comune di Altamura ha firmato con la sindaca Rosa Melodia consiste nella progettazione degli interventi che sarà realizzati con dei concorsi di architettura, sulla base di linee guida sulla qualità architettonica e sull'adeguatezza degli spazi educativi.

Nel settembre scorso il Miur aveva comunicato che sarebbero stati i Comuni selezionati a occuparsi, ciascuno per il proprio intervento, della progettazione esecutiva, anziché, come inizialmente previsto, lo stesso Ministero attraverso un concorso nazionale di idee.
Così è nata l'innovazione di un protocollo d'intesa con i tre Comuni selezionati, finalizzato ad assicurare un'elevata qualità progettuale dei nuovi Poli e a favorire la più ampia partecipazione nella fase di ideazione degli interventi, mediante il ricorso allo strumento del concorso di progettazione.

Quindi, nello specifico, il Comune dovrà bandire e svolgere il concorso seguendo le linee guida approvate dalla giunta regionale e con il sostegno di una task-force regionale dedicata, messa in piedi con il supporto di Arti (agenzia regionale per l'innovazione).

Sulla base dei progetti vincitori, che dovranno essere poi sviluppati sino a livello esecutivo, i Poli per l'infanzia saranno materialmente realizzati a cura e spese dell'Inail.

A farsi promotore dell'iniziativa è stato il consigliere regionale della Puglia, Enzo Colonna, che ha seguito l'iter passo dopo passo.

Per il progetto del Comune di Altamura sono stanziati 4.150.000 euro. Esso prevede spazi educativi per un totale di 170 bambini e gli spazi della scuola saranno attrezzati anche con laboratori, un auditorium, una mensa ed altre strutture che nell'orario extra-scolastico potranno essere utilizzati anche dai residenti.

(Nella foto un'assemblea nella parrocchia del Ss. Redentore dedicata al progetto)
  • Scuola
  • Trentacapilli
Altri contenuti a tema
Scuole: approvati progetti per "San Giovanni Bosco" e "Don Milani" Scuole: approvati progetti per "San Giovanni Bosco" e "Don Milani" I lavori pubblici previsti dall'amministrazione comunale
Approvato progetto per i lavori alla scuola "Don Milani" Approvato progetto per i lavori alla scuola "Don Milani" Interventi molto attesi dalle famiglie
Scuole: avviati progetti per adeguamenti antincendio Scuole: avviati progetti per adeguamenti antincendio In diversi plessi comunali
Concorso "Le meravigliose rarità", ecco le scuole vincitrici Concorso "Le meravigliose rarità", ecco le scuole vincitrici Premi anche per Altamura e Gravina
Lotta allo spaccio di droga, Altamura nel programma "Scuole sicure" Lotta allo spaccio di droga, Altamura nel programma "Scuole sicure" Ministero ha assegnato fondi per 11 Comuni della Puglia
"Federicus", scuole chiuse il 26 e il 27 aprile "Federicus", scuole chiuse il 26 e il 27 aprile Ordinanza della sindaca
"Sulle rotte della bellezza" al Museo dei matronei "Sulle rotte della bellezza" al Museo dei matronei Al Mudima due appuntamenti dedicati ai giovanissimi
Trentacapilli, parte la progettazione definitiva del complesso scolastico Trentacapilli, parte la progettazione definitiva del complesso scolastico Il Comune mette a bando il progetto
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.