Cava dei dinosauri: lavori in corso
Cava dei dinosauri: lavori in corso
Eventi e cultura

Orme dei dinosauri di Altamura, esperti a confronto

Momento conclusivo degli studi e degli interventi sulla paleosuperficie

La conservazione e la protezione delle orme di dinosauro della paleosuperficie di Altamura sono al centro di un convegno in programma oggi a Bari, presso l'auditorium dell'Archivio di Stato in via Pietro Oreste 45. Gli interventi e gli studi saranno messi a confronto con altre esperienze internazionali. Inizio dei lavori alle 10.30.

Il programma si apre con vari saluti istituzionali: Antonella Pompilio, direttore dell'Archivio di Stato; Salvatore Patamia, segretario regionale del Ministero per i beni culturali "ad interim"; il soprintendente all'archeologia e alle belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bari, Maria Piccarreta; l'assessore regionale all'industria turistica e culturale Loredana Capone; il consigliere regionale Enzo Colonna; il direttore del Dipartimento turismo e cultura della Puglia Aldo Patruno; il consigliere metropolitano Antonio Stragapede; il presidente del Parco dell'Alta Murgia Francesco Tarantini; la sindaca Rosa Melodia.

Sul sito di Altamura e sui primi risultati degli interventi effettuati presso la cava intervengono Francesca Radina e Lucia Patrizia Caliandro della Soprintendenza, Ruggero Francescangeli dell'Università degli Studi di Bari e Marco Petruzzelli della Environmental Surveys. Sulle esperienze nazionali e internazionali molto interessante sarà il confronto tra gli esperti dell'Università di Bari con Giuseppe Leonardi dell'Università Federale di Rio de Janeiro (Brasile), con Angelica Torices (Università La Rioja, Spagna) e con il Museo delle scienze di Trento.

Da un anno sono in corso degli interventi di conservazione delle orme sulla paleosuperficie. Sono stati effettuati pure lavori di messa in sicurezza dei fronti di cava. I primi esiti degli studi sono stati presentati il 19 ottobre in un convegno al Teatro Mercadante. Dopo la ripulitura della paleosuperficie, è stata effettuata una stima di circa 20.000 del numero di orme presenti. Con l'utilizzo di moderne apparecchiature, tra cui i droni, la paleosuperficie è stata interamente digitalizzata e grazie alla tecnologia è possibile meglio comprendere le successioni delle orme.

Le orme risalgono a circa 80 milioni di anni fa, nel Cretaceo, quando gli attuali calcari erano una laguna, quindi superfici acquitrinose e fangose. Le impronte sono state impresse da dinosauri erbivori "Tireofori", vale a dire dinosauri corazzati. Sono state trovate orme di tre morfologie diverse.

Il convegno verterà sia sugli ulteriori risultati degli studi sia sulla tipologia di interventi non invasivi per la protezione delle impronte dalle intemperie climatiche. Una casistica con pochissimi precedenti al mondo.
  • Scienza
  • Cava Pontrelli o dei dinosauri
Altri contenuti a tema
Ultime aperture straordinarie della cava dei dinosauri Ultime aperture straordinarie della cava dei dinosauri Il cantiere si avvia alla conclusione
La "Paleocity" alla Bit di Milano La "Paleocity" alla Bit di Milano Altamura si presenta con un progetto internazionale
Cava dei dinosauri, 1200 presenze alle visite guidate Cava dei dinosauri, 1200 presenze alle visite guidate Con l'iniziativa del "cantiere aperto" tanti hanno ammirato le orme. Pure i primi turisti
Riapre la cava dei dinosauri, visite guidate per le scuole e per il pubblico Riapre la cava dei dinosauri, visite guidate per le scuole e per il pubblico Ecco il calendario dal 30 novembre al 19 dicembre
Cava dei dinosauri, le orme sono circa 20.000 Cava dei dinosauri, le orme sono circa 20.000 Durante la "Settimana del Pianeta Terra" presentati gli esiti dei primi studi sulla paleosuperficie
La "Laguna dei dinosauri" inizia a svelarsi La "Laguna dei dinosauri" inizia a svelarsi Ieri prima apertura straordinaria. Ce ne saranno altre
Uomo di Altamura e orme dei dinosauri, Altamura diventa "PaleoCity" Uomo di Altamura e orme dei dinosauri, Altamura diventa "PaleoCity" Una serie di incontri e iniziative dedicati alle due grandi scoperte. A confronto con Burgos (Spagna)
1 "La Valle dei dinosauri diventi patrimonio Unesco" "La Valle dei dinosauri diventi patrimonio Unesco" Il movimento culturale “Ora” plaude all'apertura straordinaria della cava
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.