Presidio territoriale di Altamura - Distretto Asl
Presidio territoriale di Altamura - Distretto Asl
Ospedale e sanità

Coronavirus: distretto Murgia, unità speciale al lavoro

Per il monitoraggio dei pazienti domiciliati e di possibili sospetti

Da circa una settimana è al lavoro l'unità speciale di continuità assistenziale (Usca) per il distretto socio-sanitario di Altamura. Sette medici, in prevalenza giovani. La sede è presso il presidio territoriale di assistenza (Pta) in viale Regina Margherita. Un bacino di utenza di 140.000 residenti in cui sono compresi pure Gravina, Poggiorsini e Santeramo.

Nella provincia di Bari sono nove le Usca attivate per un totale di 72 medici, divisi tra medici di continuità assistenziale e liberi professionisti. L'obiettivo è il il monitoraggio e la presa in carico dei pazienti Covid e dei relativi contatti, per contenere la diffusione del contagio, e nello stesso tempo, ridurre l'afflusso negli ospedali. L'Usca si attiva su richiesta del medico di medicina generale o del pediatra.

Il personale è stato dotato di strumenti diagnostici, telefoni cellulari, e di uno zaino contenente saturimetro, termometro, misuratore di pressione, farmaci di urgenza e altri presidi necessari per garantire l'intervento.

"Per l'Usca di Altamura – dice Salvatore Loverre, da poco più di un mese direttore del distretto socio sanitario – abbiamo potuto riutilizzare una struttura prefabbricata già in dotazione che, con lievi modifiche e adeguamenti, è perfettamente in grado di rispondere agli impieghi e ai livelli di sicurezza previsti. Ora che la strategia di contrasto della pandemia si sta spostando progressivamente dagli ospedali al territorio, l'Usca è lo strumento migliore per gestire i pazienti Covid. La nostra unità speciale dovrà vigilare su un territorio vasto e un bacino d'utenza di 140mila residenti, con comuni popolosi come Altamura, Gravina e Santeramo, che al momento non presentano particolari criticità in rapporto al numero limitato di contagi, e uno più piccolo come Poggiorsini, quasi un'oasi che non è stata nemmeno sfiorata dal virus".
  • sanità
  • Emergenza Coronavirus - Covid19
Altri contenuti a tema
Scuola: Emiliano pronto a nuova ordinanza Scuola: Emiliano pronto a nuova ordinanza Superiori in Did al 100%, possibilità di scelta per altre scuole
La Puglia torna in zona arancione La Puglia torna in zona arancione In base ai parametri sanitari dell'emergenza Covid19
1 Covid: i nuovi dati della Asl, i decessi sono 57 Covid: i nuovi dati della Asl, i decessi sono 57 Aggiornato il bollettino sanitario della seconda ondata
Sostegni all'economia, le richieste al Comune Sostegni all'economia, le richieste al Comune Documento presentato dal comitato Articolo 1
Vaccino Covid, si procede con passo spedito Vaccino Covid, si procede con passo spedito Quasi completata all'ospedale della Murgia e iniziata per medici e pediatri
Puglia: oggi zona arancione, da domani una settimana in giallo Puglia: oggi zona arancione, da domani una settimana in giallo Ecco le disposizioni in atto
Coronavirus: migliorano i numeri ma la guardia resta alta Coronavirus: migliorano i numeri ma la guardia resta alta L'ultima vittima del Covid è stata un 70enne macellaio
Didattica a distanza a scelta, Regione vuole prorogare ordinanza Didattica a distanza a scelta, Regione vuole prorogare ordinanza Convocati i sindacati per discutere il provvedimento
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.