carta identità elettronica
carta identità elettronica
Palazzo di città

Certificati digitali "fai da te" al Comune

Installato un totem. Possibile utilizzarlo solo con carta di identità elettronica

Elezioni Regionali 2020
Innovazione della pubblica amministrazione con i certificati digitali "fai da te". Al primo piano del Palazzo di città, nella sala di ingresso, è stato inaugurato un totem per il rilascio dei certificati anagrafici.

"Questo totem interattivo è il primo in Italia a consentire agli utenti l'accesso diretto tramite carta d'identità elettronica", sostiene l'amministrazione comunale. Il monitor è "touch screen" e con la Cie si possono selezionare i diversi certificati anagrafici (di nascita, di matrimonio, di unione civile, di stato di famiglia, di residenza, di stato civile, di stato libero, di cittadinanza, di residenza in convivenza) sia per se stessi sia per un componente del proprio nucleo familiare.

È possibile richiedere certificati in esenzione, ma anche in bollo, purché l'utente sia munito di marca da bollo in corso di validità. I certificati saranno timbrati digitalmente e dotati di "qr code" per consentire ai destinatari di verificarne la validità secondo le ultime norme dell'Anpr (anagrafe nazionale popolazione residente). Il certificato potrà essere stampato in pochi secondi oppure inviato ad un indirizzo mail indicato. Il servizio consente di evitare le file agli sportelli, di non essere vincolati alle aperture dell'ufficio anagrafe ma agli orari in cui il palazzo comunale è accessibile al pubblico. Il totem, al momento, è ubicato solo in piazza Municipio.

Inoltre è possibile ottenere i certificati tramite la app Smart Anpr accedendo con le credenziali Spis (sistema pubblico di identità digitale. «Il servizio dei totem self-service si affianca alla certificazione online, tramite portale comunale, attiva già da diversi mesi. Sono i passi necessari per una pubblica amministrazione sempre più smart, a misura del cittadino», ha sottolineato l'assessore all'efficienza dell'azione amministrativa Vito Cornacchia. Per la sindaca Rosa Melodia "digitalizzazione, accesso facilitato e semplificazione delle procedure - afferma - sono gli obiettivi che persegue l'amministrazione affinché le cittadine ed i cittadini possano accedere ai servizi comunali, ottimizzando il più possibile i tempi».
  • Comune di Altamura
Altri contenuti a tema
Contributi per eventi culturali e turistici Contributi per eventi culturali e turistici Pubblicato l'avviso del Comune. Ecco le modalità
Bilancio 2019 e costi della Tari, respinto il ricorso contro il Comune Bilancio 2019 e costi della Tari, respinto il ricorso contro il Comune Decisione del Tar. Soddisfatta la sindaca Melodia
5 Al Comune parte la seconda erogazione dei buoni spesa Al Comune parte la seconda erogazione dei buoni spesa Non sono bastati i fondi a disposizione per coprire tutte le domande
Le misure anti-coronavirus all'interno del Comune Le misure anti-coronavirus all'interno del Comune Vice sindaco Cornacchia: "Garantite attività di tutti gli uffici senza stop"
8 E' polemica per la distribuzione dei buoni spesa E' polemica per la distribuzione dei buoni spesa La Lega contesta il metodo. La sindaca replica: "Denunce a chi ha fotografato le persone in fila"
Per la bonifica della vecchia discarica paga "Pantalone"! Per la bonifica della vecchia discarica paga "Pantalone"! Con i fondi pubblici verranno realizzati gli interventi urgenti di messa in sicurezza
Concorsi al Comune per tre posti Concorsi al Comune per tre posti A tempo indeterminato. A febbraio i bandi pubblici
2 Altamura ufficialmente riconosciuta "città turistica" Altamura ufficialmente riconosciuta "città turistica" Lo annuncia il Comune. La Regione accoglie la candidatura
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.