Arresto
Arresto
Cronaca

63enne altamurano in arresto per furto aggravato

Dovrà scontare una pena di 8 mesi e 3 giorni di reclusione

Dovrà scontare una pena di 8 mesi e 3 giorni di reclusione per furto aggravato commesso in Albenga (SV) nel 2010, il 63enne altamurano Rocco Mugnolo, tratto in arresto dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta, in Mugnano di Napoli (NA).

L'ordine di carcerazione è stato emesso dall'Ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Savona. I militari dell'Arma hanno sottoposto a controllo l'uomo, accertando che lo stesso è destinatario del predetto provvedimento restrittivo, mai notificato a causa della sua irreperibilità dal settembre del 2015.

L'uomo attualmente è detenuto presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.
  • Furto
  • Forze dell'ordine
  • Arresto
Altri contenuti a tema
1 Spaccio di droga nella zona del cimitero, arrestato un 36enne Spaccio di droga nella zona del cimitero, arrestato un 36enne Attività di indagine della Guardia di Finanza
Aggredisce un coetaneo perché non vuole dargli un passaggio, arrestato Aggredisce un coetaneo perché non vuole dargli un passaggio, arrestato Un 21enne altamurano ha ferito un giovane di Gravina
Ruba scarpe al centro commerciale di Venusio, arrestato Ruba scarpe al centro commerciale di Venusio, arrestato Ai domiciliari un altamurano. Denunciata una donna
Spaccio di eroina e cocaina, altamurano in manette Spaccio di eroina e cocaina, altamurano in manette Un incensurato è finito nella rete dei controlli della Guardia di Finanza
Stazione carburanti assaltata nella notte dai banditi Stazione carburanti assaltata nella notte dai banditi Strada sbarrata per impedire l'intervento dei Carabinieri
Nasconde eroina in campagna, arrestato un altro spacciatore di droga Nasconde eroina in campagna, arrestato un altro spacciatore di droga Attività antidroga della Guardia di Finanza (Compagnia di Altamura)
1 Due assistenti capo di Polizia Penitenziaria agli arresti domiciliari: uno è di Altamura Due assistenti capo di Polizia Penitenziaria agli arresti domiciliari: uno è di Altamura Sono ritenuti responsabili in concorso di peculato e di falsità ideologica continuati
Denunciato imprenditore per gestione illecita di rifiuti Denunciato imprenditore per gestione illecita di rifiuti Sequestrato un container diretto in Giordania contenente residui della lavorazione dei divani
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.