Edilizia
Edilizia
Palazzo di città

Programma triennale delle opere pubbliche, adottato lo schema

Gli interventi per un totale di 56.885.009 euro

Adottare lo schema del Programma Triennale delle opere pubbliche per il periodo 2015 – 2017 .

Questa la decisione adottata dal commissario prefettizio con apposito atto con cui è stato approvato l'elenco complessivo delle opere rientranti nella programmazione, per una cifra totale di 56.885.009 euro nel corso dei tre anni.

L'atto precisa che a causa della mancata sottoscrizione, da parte del raggruppamento temporaneo d'imprese aggiudicatario, della relativa convenzione, mancano tra le opere elencate, gli interventi la riqualificazione delle periferie del PIRP via Selva/S. Pasquale, stralciati per questo dallo schema del Programma Triennale, mentre, stante l'urgenza e l'indifferibilità dell'intervento, si è provveduto a finanziare con fondi del bilancio comunale l'intervento di bonifica del sito in località Sgarrone, oggetto di infrazione comunitaria, anche per l'impossibilità della Regione Puglia a finanziare l'intervento.

Oltre alla già citata bonifica di Sgarrone, per un costo di 180.710 euro, l'elenco prevede un intervento di pulizia delle periferie per 418.979 euro, candidato dal comune, ritenuto congruo dalla Città Metropolitana e ammesso nel progetto denominato "Risanamento aree ricadenti in siti di interessi naturalistici", finanziato con le risorse trasferite dallo Stato all'ente locale; i lavori della rigenerazione urbana di vie, claustri e piazze del centro storico e del Monastero del Soccorso (totale 7 000 000 di euro).

Diversi gli interventi per edifici e plessi scolastici, come la realizzazione della palestra per la scuola media "Padre Pio" e relative aree esterne, per un costo di 1.775.000 euro, il completamento dell'asilo nido di via Gravina (350.000 euro), la realizzazione di una nuova scuola primaria nella zona Trentacapilli (3.000.000 di euro) ed il miglioramento sismico della scuola "Mercadante" per 810.000 euro; opere di manutenzione straordinaria per le strutture sportive, come il palazzetto di via Piccinni (250.000 euro) e del campo Cagnazzi (700.000 euro); la realizzazione del nuovo campo di inumazione al cimitero (325.000 euro).Per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate sono stati stanziati 4.000.000 di euro, mentre alla mitigazione del rischio idrogeologico iandranno 3.100.000 euro.

I soggetti interessati potranno prendere visione o chiedere copia dell'elenco, per eventuali suggerimenti, osservazioni e proposte che dovranno essere formulate in forma scritta presso l'Ufficio Protocollo del comune, entro il 28 luglio prossimo.
  • Opere pubbliche
Altri contenuti a tema
Posa della prima pietra per la palestra della scuola "Padre Pio" Posa della prima pietra per la palestra della scuola "Padre Pio" La fine dei lavori è prevista nel 2020
Opere Pubbliche e Turismo: finanziata La Città Murgiana Opere Pubbliche e Turismo: finanziata La Città Murgiana La Regione Puglia ha approvato il programma stralcio dell’Area Vasta
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.