Fondi
Fondi
Territorio

Programma straordinario in materia di spettacolo: pubblicata la modulistica

C'è tempo fino al 30 settembre per presentare domanda

Pubblicata la modulistica per la presentazione dei progetti relativi al "Programma straordinario 2017 in Materia di Spettacolo" approvato dalla Giunta Regionale l'otto agosto 2017 che si aggiunge ai bandi triennali per la cultura e lo spettacolo che hanno garantito al settore l'imponente somma di 18 milioni 250 mila euro.

Il provvedimento punta a semplificare le procedure, ottimizzare l'iter istruttorio e ridurre i tempi di assegnazione e di liquidazione dei finanziamenti regionali.

Gli operatori interessati a richiedere il sostegno finanziario previsto dal Programma Regionale devono utilizzare esclusivamente la modulistica elaborata Sezione Economia della Cultura e già da oggi disponibile on line. Per facilitare il lavoro degli operatori si è inteso rendere disponibile tutta la documentazione, compresi i fogli elettronici, in formato editabile per agevolarne la compilazione.

Sarà possibile presentare le domande fino al termine del 30 settembre 2017.

"La pubblicazione della modulistica - sottolinea l'Assessore Loredana Capone - rende operativo il Programma Straordinario per lo Spettacolo, approvato dalla Giunta Regionale l'8 agosto e condiviso con tutte le organizzazioni del settore. Insieme ai progetti triennali in fase di esame dai competenti uffici regionali, il provvedimento completa la strategia della Regione in materia di sostegno al settore della cultura e dello spettacolo. Il nuovo programma punta a incentivare e sostenere quei soggetti che, pur essendo più giovani, o meno strutturati imprenditorialmente, e a più bassa intensità economica, sono parte integrante dell'identità culturale del territorio e possono rappresentare un'ulteriore occasione di valorizzazione di talenti, innovazione e competitività".

Il contributo regionale previsto, che assicura, tra gli altri, il sostegno ai soggetti riconosciuti dal MIBACT e agli operatori iscritti all'Albo regionale dello spettacolo per l'anno 2016, varia da un minimo di cinque mila euro a un massimo di quindici mila e copre fino al 60% dei costi ammissibili (ovvero il disavanzo). Il 20% delle attività programmabili potrà essere destinato ad attività culturali collaterali.
  • Finanziamenti
  • Spettacolo
Altri contenuti a tema
"Il settore dello spettacolo e degli eventi sta morendo" "Il settore dello spettacolo e degli eventi sta morendo" La protesta dei lavoratori con lapidi, lumini e fiori
1 Danneggiate 40 famiglie per il luna park annullato Danneggiate 40 famiglie per il luna park annullato Piccaluga: "Noi esercenti dello spettacolo viaggiante garantiamo la sicurezza"
Scuole innovative e digitale, fondi alle scuole di Altamura Scuole innovative e digitale, fondi alle scuole di Altamura Pubblicata graduatoria del Ministero dell'Istruzione. Sasso (Lega): in Puglia finanziate 78
100 milioni di euro per il patrimonio culturale pugliese 100 milioni di euro per il patrimonio culturale pugliese Uno straordinario investimento della regione sul futuro delle comunità e dei giovani della Puglia
€80.000 al Liceo "Cagnazzi" per il "Rafforzamento delle competenze linguistiche" €80.000 al Liceo "Cagnazzi" per il "Rafforzamento delle competenze linguistiche" Progetto ammesso ai finanziamenti regionali, lo afferma il consigliere altamurano Enzo Colonna
Finanziamenti regionali per cinema e teatro Finanziamenti regionali per cinema e teatro Dieci milioni di euro per gli attrattori culturali
Pin, dalla Regione altri 10 milioni di euro Pin, dalla Regione altri 10 milioni di euro Oltre 1700 richieste di finanziamento in 10 giorni
Bando Mibact, la città metropolitana c'è Bando Mibact, la città metropolitana c'è Candidati a finanziamento quattro progetti per quattro aggregazioni di Comuni
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.