Campagna maltempo
Campagna maltempo
Territorio

Maltempo e tromba d'aria, chiesto lo stato di calamità naturale anche per Altamura

L’Ufficio Agricoltura e la Protezione civile stanno raccogliendo le segnalazioni dei danni. Un nuovo tavolo di coordinamento alla Provincia

Le prime informazioni parlavano di danni lievi. Ed invece il maltempo e la tromba d'aria dello scorso 8 giugno hanno indotto l'Amministrazione comunale a chiedere il riconoscimento dello stato di calamità naturale. L'Ufficio Agricoltura e la Protezione civile stanno raccogliendo le segnalazioni dei danni provocati alle coltivazioni, alle strutture rurali, alle infrastrutture civili ed al verde pubblico (alberi caduti o pericolanti). Dunque si procede alla predisposizione di tutti gli atti necessari alla richiesta.

Lo scorso 9 giugno, il Movimento cittadino Aria Fresca aveva sollecitato l'Amministrazione comunale a «dichiarare urgentemente lo stato di calamità naturale per le zone colpite». Inoltre chiedeva «che le Autorità in indirizzo dispongano, con l'ausilio dei tecnici comunali e degli operatori della polizia municipale e con la indispensabile celerità, una mappatura delle zone del territorio comunale colpite e l'accertamento della consistenza dei danni arrecati alle colture ed a beni riconducibili a numerosi complessi aziendali produttivi del territorio altamurano».

Nella stessa data, come riporta un comunicato diffuso da Palazzo di Città, il sindaco Mario Stacca ha inviato all'Assessorato alle Risorse Agrolimentari della Regione Puglia la richiesta di avvio delle procedure della dichiarazione di stato di calamità in quanto il violento evento atmosferico «ha provocato gravissimi danni a diverse coltivazioni agricole in atto, in particolare ortaggi, oliveti, mandorleti ed anche colture cerealicole, oltre a danneggiare strutture aziendali come capannoni, fienili...». Il 9 giugno, si legge nella nota, «sono stati effettuati i sopralluoghi per la mappatura delle zone colpite».

Per le segnalazioni di danni occorre rivolgersi all'Ufficio Agricoltura (piazza Repubblica, 080.3107409) ed alla Protezione Civile (via Ofanto, 080.3160974).

«Uguale tempestività - si conclude nel comunicato - gli uffici hanno avuto anche in occasione del precedente evento calamitoso, il nubifragio dell'1 marzo». In quella circostanza complessivamente sono stati calcolati 1,5 milioni di euro tra danni all'agricoltura ed alle strutture ed interventi di somma urgenza per ripristinare la percorribilità di strade e contrade.

Intanto, durante il tavolo di coordinamento convocato ieri presso la sala giunta della Provincia di Bari, il presidente Francesco Schittulli ed i Sindaci di Adelfia, Casamassima, Castellana Grotte, Cellamare, Conversano, Mola di Bari, Noicattaro, Polignano, Rutigliano Sammichele Turi e Toritto, Comuni colpiti dalle violente grandinate dello scorso 8 giugno, hanno chiesto al Governo nazionale «il riconoscimento dello stato di emergenza e non di calamità naturale» e alla Regione Puglia «di destinare anche fondi della Protezione Civile ai Comuni del sud est barese» per i danni causati ad attività agricole, industriali e commerciali, ad infrastrutture, monumenti storici, edifici pubblici e privati. Il tavolo di coordinamento tornerà a riunirsi lunedì 27 giugno alle ore 12.00 presso la Provincia di Bari per un primo bilancio operativo.
  • Maltempo
  • Tromba d'aria
Altri contenuti a tema
Neve: regolare la circolazione sulle strade Neve: regolare la circolazione sulle strade In azione i mezzi spargisale e gli spalaneve
Lievi nevicate ad Altamura e nelle campagne Lievi nevicate ad Altamura e nelle campagne Prestare attenzione sulla viabilità provinciale
1 Maltempo, campagne allagate dopo le intense piogge Maltempo, campagne allagate dopo le intense piogge Straripa il torrente Jesce
3 Campagne allagate ad Altamura Campagne allagate ad Altamura La Cia accusa il Consorzio di bonifica per la mancata difesa idraulica
Maltempo del 22 settembre, chiesti fondi al Governo Maltempo del 22 settembre, chiesti fondi al Governo Ordine del giorno presentato alla Camera da Masi (M5s)
Allerta meteo arancione della Protezione civile Allerta meteo arancione della Protezione civile Previste piogge intense in Puglia
Allerta meteo arancione della Protezione civile per vento Allerta meteo arancione della Protezione civile per vento Il bollettino per la giornata di oggi
Allerta meteo della Protezione civile per pioggia e vento Allerta meteo della Protezione civile per pioggia e vento Per la serata del 27 e per la giornata del 28 settembre
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.