Festival dei Claustri
Festival dei Claustri
Territorio

Festival dei Claustri, partito il conto alla rovescia

Settima edizione prevista il 14 settembre. Tema: "Spazi armonici" nel centro storico

Arte, musica, danza e teatro sono le attività proposte nella settima edizione del Festival dei Claustri, tra cultura e fascino, per donare nuova vita ad uno dei luoghi più controversi e peculiari della città di Altamura.

Si tratta dei claustri, dal latino claustrum, spazio chiuso, luoghi antichi e pieni di tradizioni dove un tempo era vissuta la vita degli abitanti e dove s'intessevano rapporti sociali, economici e commerciali.

Gli ottanta claustri avevano anche la funzione di raggruppare persone appartenenti allo stesso nucleo familiare o etnico e si presentano, ancora oggi, come piazzette inscritte da abitazioni. Il centro storico di Altamura è da sempre conosciuto nel mondo per questi luoghi affascinanti che appaiono, nel complesso, simili al leggendario labirinto di Cnosso.

Far brillare il centro storico di una nuova luce è l'idea sottesa al Festival dei Claustri, attraverso la proposta di attività artistiche, per riscoprirne l'autenticità e la bellezza, nell'ottica di una maggiore valorizzazione del territorio pugliese. Molti gli artisti coinvolti per la realizzazione di questa edizione del Festival, prevista il 14 settembre.

Il tema scelto quest'anno è Spazi Armonici, proprio per sottolineare come più elementi architettonici costituiscono, nella loro diversità, una armonia, un suono, un movimento accordato con il componente fondamentale: il paesaggio.

L'arte ed i suoi interpreti, provenienti da diverse parti del mondo, contribuiranno a rendere ancor più sublime e suggestiva l'esperienza di una passeggiata fra i claustri della città.

Musicisti, ballerini ed attori si esibiranno in performance originali ed innovative. Gli artisti utilizzeranno il cancello aperto come elemento scenico, per sottolineare il simbolo di un'apertura al dialogo e al confronto con l'altro e metafora del superamento dei confini interiori. Ma non solo. I cancelli che delimitano l'ingresso di alcuni claustri, grazie a questa iniziativa, resteranno aperti ai visitatori per tutto l'anno in fasce orarie stabilite.

Ricca la proposta culturale di questa edizione del Festival dei Claustri di cui il respiro multiculturale è, senza dubbio, un importante valore aggiunto.

È il caso dell'artista argentino Adriano Cangemi che racconterà le varie trasformazioni di un corpo in conflitto con uno spettacolo di teatro fisico e aereo.

Sul palco anche il duo tedesco JeLoPoSta composto da Jens Pollheide (basso elett. e flauti) e Lothar Stahl (batteria), musicisti della sezione ritmica degli EMBRYO, pionieri della World Music, insieme al pianista e percussionista turco Utku Yurttaş proporranno una performance di musiche jazz medio-orientale tratte dal primo lavoro discografico "Daskalé" di Jens Pollheide.

Ad esibirsi saranno tanti artisti anche italiani e pugliesi, come il cantautore e chitarrista Gerardo Tango, vincitore di prestigiosi concorsi nazionali tra cui il premio "Bruno Lauzi 2018" come miglior arrangiamento, eseguirà brani di musica pop-rock italiano tratti dai suoi album, accompagnato da Stefano Montrone alle percussioni.

Alberto Novello, artista multimediale, compositore e docente di musica elettronica al Conservatorio di Padova, proporrà una performance estremamente innovativa, spaziando dalla musica al video mapping e al laser show.

Il programma del Festival dei Claustri propone, quest'anno, anche molti laboratori per ragazzi ed incontri con autori, come Andrea Mattei, giornalista romano che presenterà il suo libro in cui racconta di un viaggio appassionante a piedi, dalla Basilica di San Nicola di Bari alla città dei Sassi passando da Altamura e Gravina in Puglia.

Un elemento distintivo della settima edizione del Festival dei Claustri è l'improvvisazione, una forma compositiva che sempre più si sta affermando come l'unica vera espressione artistica e che riflette la nostra società post-globalizzata. L'improvvisazione tra artisti può essere singola o collettiva, e ricerca in tempo reale attraverso suoni, gesti e parole, la direzione e il miglior senso possibile per costruire, in un determinato spazio, un'opera d'arte di "espressionismo diretto" unica ed irripetibile.

Su questa idea saranno basate alcune performance artistiche e che saranno eseguite, a fine serata, presso il Monastero del Soccorso di Altamura.

Gli ensamble saranno scelti dalla direzione artistica poco prima di salire sul palco e anche il pubblico potrà intervenire in questa decisione.

Musicisti, danzatori, acrobati e attori useranno le loro abilità ed esperienze in una serie di performance estemporanee, articolate e ricche di dettagli, nello stesso modo in cui eseguirebbero una composizione scritta.

È doveroso sottolineare che l'organizzazione e la realizzazione del Festival dei Claustri è stata resa possibile, in questi anni, grazie al supporto e alla collaborazione dei cittadini, delle aziende sponsor e all'impegno costante e duraturo di quanti credono che l'arte possa essere un potente mezzo per riscoprire e valorizzare il territorio e preservare, nello stesso tempo, l'identità culturale, storica e paesaggistica del territorio pugliese.
  • Festival dei Claustri
Altri contenuti a tema
Ultimi preparativi per l'atteso Festival dei Claustri Ultimi preparativi per l'atteso Festival dei Claustri Iniziativa per far risuonare il centro storico, di musica, vita e dare un’anima
Festival dei Claustri 2019, è piaciuta l'iniziativa degli ombrelli colorati Festival dei Claustri 2019, è piaciuta l'iniziativa degli ombrelli colorati Pasquale Iacovone: "Un ambiente colorato contribuisce ad armonizzare le geometrie"
Ad Altamura torna il "Festival dei Claustri" Ad Altamura torna il "Festival dei Claustri" Settima edizione, tema scelto "Spazi Armonici"
Una "chiamata alle arti" per il centro storico Una "chiamata alle arti" per il centro storico I claustri ispirano una speciale gara dal nome "Labirintico"
3 "Misteri senza luce", esclusiva per il Festival dei Claustri "Misteri senza luce", esclusiva per il Festival dei Claustri Un inedito viaggio virtuale in diretta dai sotterranei della Cattedrale sotto la guida del CARS
Con la V^ edizione del “Festival dei Claustri” prosegue l’impegno per la valorizzazione del centro storico di Altamura Con la V^ edizione del “Festival dei Claustri” prosegue l’impegno per la valorizzazione del centro storico di Altamura Quest'anno vede la partecipazione attiva degli studenti dell'ITES "Genco"
Festival dei Claustri: 5^ edizione con gradevoli novità Festival dei Claustri: 5^ edizione con gradevoli novità Il cuore di Altamura si colorerà di arte e spettacolo il 17 e 18 giugno 2017
Festival dei Claustri: una 4^ Edizione difficile da dimenticare Festival dei Claustri: una 4^ Edizione difficile da dimenticare Ecco alcuni momenti dell'iniziativa culturale che ha animato il centro storico di Altamura
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.