Sanità
Sanità
Ospedale e sanità

Effettuato trapianto di rene su paziente sveglio

Donazione da vivente. Il ricevente è altamurano, la moglie è la donatrice

Elezioni Regionali 2020
Un trapianto di rene su un paziente sveglio, non sottoposto ad anestesia generale, è stato eseguito per la prima volta nel Policlinico di Bari. Una prova di eccellenza nella trapiantologia realizzata con un'anestesia spinale neuroassiale da due giovani anestesiste, Miriam Varvara e Claudia Piacente, dell'equipe diretta da Michele Battaglia.

Il paziente è un uomo di Altamura. A donare il rene è stata la moglie. Quindi una storia molto bella. Emozionante per la coppia e per lo straordinario gesto del dono. Innovativa per il progresso medico.

"L'intervento è perfettamente riuscito e il paziente è attualmente ricoverato nel reparto di urologia", comunica.

Si è trattato di una donazione da vivente. In questo caso è stata la moglie, 56 anni, che risultando idonea ha espresso il consenso al prelievo dell'organo per il trattamento della grave insufficienza renale di suo marito. Per effettuare l'intervento il paziente è stato sottoposto a un'anestesia spinale neuroassiale. Una tecnica eseguita in pochissimi centri in Italia per effettuare i trapianti di organo.

"I vantaggi di questa tecnica sono notevoli – spiegano le anestesiste – Il paziente ha una ripresa più agevole, non venendo intubato respira meglio, sono esclusi gli effetti collaterali di anestetici oppioidi come nausea, vomito e paralisi intestinale. Il paziente può riprendere subito a mangiare e bere autonomamente. E si riduce, così, anche la degenza post operatoria in reparto".

"Non ci siamo mai fermati – sottolinea Battaglia – abbiamo eseguito nei mesi dell'emergenza Covid una decina di trapianti e adesso sperimentiamo nuove tecniche con un team di giovani anestesiste dedicate alla trapiantologia". È calato, invece, il numero delle donazioni. "Voglio fare un appello – aggiunge Battaglia - perché la donazione di organi post mortem è importante, può contribuire a salvare e migliorare molte vite. È una scelta che dobbiamo con forza continuare a sensibilizzare e rendere consapevole".
  • sanità
Altri contenuti a tema
Quasi 17000 domande per concorso di infermieri Quasi 17000 domande per concorso di infermieri Per 566 assunzioni in tutta la Puglia. Pubblicato calendario esami
Asl, iniziate le assunzioni degli oss Asl, iniziate le assunzioni degli oss Avviate le procedure per il concorso regionale degli infermieri
Asl Bari, assunti nuovi tecnici di radiologia Asl Bari, assunti nuovi tecnici di radiologia Sono previste pure assunzioni di altre figure per distretti e ospedali
Concorso Oss: respinti tutti i ricorsi, graduatoria è valida Concorso Oss: respinti tutti i ricorsi, graduatoria è valida Si potrà procedere alle oltre 2000 assunzioni
Coronavirus: test sierologici per personale della Asl Coronavirus: test sierologici per personale della Asl La mappatura riguarda gli ospedali
1 Sanità: visite prenotate, sarà la Asl a contattare gli utenti Sanità: visite prenotate, sarà la Asl a contattare gli utenti Invito a non telefonare al call center. Ecco tutte le disposizioni
Emodinamica, passo avanti per l'attivazione Emodinamica, passo avanti per l'attivazione Cinque cardiologi convocati alla Asl per l'assunzione
Coronavirus: distretto Murgia, unità speciale al lavoro Coronavirus: distretto Murgia, unità speciale al lavoro Per il monitoraggio dei pazienti domiciliati e di possibili sospetti
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.