Studenti universitari su un pascolo
Studenti universitari su un pascolo
Territorio

Dall'aula di università al pascolo per imparare la biodiversità

Un corso in un'azienda agricola e zootecnica

La biodiversità si apprende sul campo. Nei pascoli. In una masseria di Altamura ha preso il via un corso per studenti universitari del dipartimento di biologia dell'Università di Bari. Ad ospitarli, fino a giugno è la stazione biologica con centro di documentazione per il lupo "Corte Cicero" in contrada La Mena, sulla strada provinciale per il Pulo. Dalle classiche aule, l'apprendimento passa in un ovile e in uno jazzo di un'azienda agricola.

Una parte teorica introduttiva e poi i "saggi" nei pascoli. Il corso di competenze trasversali riguarda le metodologie di gestione delle attività di pascolo e la conservazione della biodiversità. E sono previste esperienze dirette sulla componente floristica-vegetale e sui fattori ecologici pastorali, sul ruolo degli impollinatori e sui metodi di campionamento, sull'importanza dei pascoli per intrappolare l'anidride carbonica ed è in programma anche un censimento degli uccelli e il loro ruolo come indicatori di qualità degli habitat pascolivi.

Nell'azienda silvopastorale Jazzo Corte Cicero, situata nella parte nord orientale dell'altopiano murgiano, hanno iniziato il corso gli studenti di scienze della natura e di veterinaria, in un percorso di diversi giorni. "Vedranno applicare - spiegano gli organizzatori del corso universitario - le metodologie per il rilievo della vegetazione, per il censimento degli uccelli, delle farfalle e delle cavallette, indicatori biologici e di qualità degli habitat. Nei laboratori in natura si parlerà dell'importanza dei pastori e dei pascoli come habitat, come ecosistema, dove l'uomo interagisce con le comunità animali e quali strategie possono essere considerate per una loro conservazione. Verrà sperimentata in campo la respirazione dei pascoli e il loro ruolo come trappola dell'anidride carbonica. I docenti dell'università di Bari si alterneranno con docenti di altre realtà geografiche italiane arricchendo così i laboratori".
  • Murgia
Altri contenuti a tema
Dalla Murgia un grido di pace Dalla Murgia un grido di pace La marcia da Altamura e Gravina per il no alla guerra e alle armi
La Murgia diventa terra di cinema La Murgia diventa terra di cinema Ad Altamura girate delle scene del nuovo film di Cremonini "Profeti"
La Murgia è western, altri ciak di una produzione internazionale La Murgia è western, altri ciak di una produzione internazionale Le riprese ad Altamura, Poggiorsini e Santeramo
Murgia terra di agricoltura e turismo, non discarica radioattiva Murgia terra di agricoltura e turismo, non discarica radioattiva Il 'no' dell'Alleanza per le Smart Land
1 Deposito nucleare, i Comuni della Murgia fanno squadra Deposito nucleare, i Comuni della Murgia fanno squadra Per difendere le eccellenze agroalimentari
2 Ad Altamura una produzione internazionale, si gira una serie western Ad Altamura una produzione internazionale, si gira una serie western Set murgiani per i ciak di "Quella sporca sacca nera"
Un film racconto della Murgia "zattera di pietra" e degli artigiani Un film racconto della Murgia "zattera di pietra" e degli artigiani Ultima proiezione del lavoro di Alessandro Scillitani
"Per la Murgia uno sviluppo comune attraverso un programma integrato di area" "Per la Murgia uno sviluppo comune attraverso un programma integrato di area" La proposta del consigliere regionale Enzo Colonna
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.