test sierologici
test sierologici
Ospedale e sanità

Coronavirus: si parte con i test al personale della scuola

Il progetto della Asl insieme ai medici di base

"Tutto pronto per avviare la campagna di screening per il personale scolastico". Lo annuncia la Asl di Bari. In vista della riapertura delle scuole, il prossimo 24 settembre, la ASL di Bari ha predisposto in tutti i suoi distretti kit e dispositivi di protezione per eseguire i test sierologici ai lavoratori dell'Istruzione. Nella campagna di screening sono stati coinvolti i medici di Medicina generale operanti tra Bari e provincia.

Il materiale – fornito dalla farmacia ospedaliera dell'Ospedale di Venere ai distretti - è a disposizione dei medici che, come indicato nel provvedimento ministeriale del 7 agosto 2020, potranno eseguire il test su quanti, tra il personale della scuola, intenderanno su base volontaria sottoporsi alla ricerca degli anticorpi nei confronti del virus SARS-COV-2 prima di riprendere l'attività lavorativa. Il test rapido consiste in un piccolo prelievo di sangue, che consentirà poi di stabilire se un soggetto ha prodotto o meno anticorpi e quindi è entrato in contatto con il virus.

In caso di esito positivo, come previsto da linee guida del Ministero della Salute – si procede alla esecuzione del tampone naso-faringeo, e in caso di positività confermata, il soggetto deve essere posto in isolamento.

L'azienda sanitaria della provincia di Bari – in linea con i provvedimenti nazionali e regionali - ha stabilito dunque le modalità di organizzazione per effettuare circa 26mila test sierologici. Già dalla prossima settimana il personale docente e non docente delle scuole pubbliche e paritarie di Bari e provincia potrà prenotare l'effettuazione del test sierologico, su base gratuita e volontaria. Potranno accedere al test, contattando il loro medico di medicina generale, insegnanti e collaboratori di tutti gli istituti scolastici.
  • Emergenza Coronavirus - Covid19
Altri contenuti a tema
Covid19, manifestazione spontanea delle categorie deluse Covid19, manifestazione spontanea delle categorie deluse Presenti soprattutto gli esercenti e i gestori di attività penalizzate dall'ultimo Dpcm
Aperto il reparto Covid dell’Ospedale della Murgia Aperto il reparto Covid dell’Ospedale della Murgia Attivati 20 posti letto, ampliabili sino a 60
Uffici comunali, si accede solo su appuntamento Uffici comunali, si accede solo su appuntamento Nuova regolamentazione per l'ingresso come misura anti-Covid19
1 Coronavirus: per tre giorni stop ai ricoveri negli ospedali pugliesi Coronavirus: per tre giorni stop ai ricoveri negli ospedali pugliesi Fanno eccezione solo le urgenze e i ricoveri in oncologia
Reparto Covid al Perinei, i sindaci vogliono certezze dalla Asl Reparto Covid al Perinei, i sindaci vogliono certezze dalla Asl Melodia e Valente chiedono di garantire tutti i reparti e le cure oncologiche
Covid-19, sono 8 i ricoverati altamurani Covid-19, sono 8 i ricoverati altamurani I nuovi casi di contagio continuano a crescere
Asl Bari: a breve attivo il reparto Covid all'ospedale della Murgia Asl Bari: a breve attivo il reparto Covid all'ospedale della Murgia Si parte con 20 posti letto. La riorganizzazione va avanti nonostante i tanti "no"
"Reparto Covid all'ospedale della Murgia, un fallimento annunciato" "Reparto Covid all'ospedale della Murgia, un fallimento annunciato" Interviene Pallotta (Anaao Assomed), contrario alla scelta della Asl
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.