servizi
servizi
Palazzo di città

Buoni spesa, le domande si presenteranno on line

Ecco i requisiti per le domande. A breve la piattaforma informatica

Sono state rese note le modalità con cui il Comune di Altamura erogherà i buoni spesa. Si potranno presentare le domande on line, su una piattaforma informatica non ancora attivata ma è questione solo di pochi giorni.

I buoni spesa, finanziati dal Governo, servono per aiutare le famiglie in difficoltà per l'acquisto di beni alimentari e di prima necessità. Dal Comune saranno stampati dei tagliandi cartacei con le immagini del rosone della Cattedrale e della statua dei martiri del 1799.

Questi i requisiti per poter ottenere il beneficio:
  • residenza, dimora abituale o permanenza nel Comune di Altamura a causa del divieto di allontanamento;
  • non essere beneficiari di alcun altro contributo pubblico di sostegno al reddito per importi mensili superiori a 500,00€;
  • appartenere ad un nucleo familiare che non abbia percepito alcun reddito da lavoro autonomo, dipendente, occasionale, pensione o altra forma di contribuzione a causa dell'entrata in vigore delle misure di contenimento;
  • appartenere ad un nucleo familiare i cui componenti siano percettori di reddito da lavoro dipendente presso aziende che hanno fatto ricorso ad ammortizzatori sociali, non avendo maturato alcuna retribuzione nel mese di marzo 2020;
  • essere in possesso al 31 marzo di una liquidità disponibile su CC bancario o postale non superiore: a 2.500 euro per famiglie con 1 componente; a 3.500 euro per famiglie con 2 componenti; a 4.500 euro per famiglie con 3 componenti; a 5.500 euro per famiglie con 4 componenti; a 6.500 euro per famiglie con 5 o più componenti.
I buoni spesa saranno erogati una tantum per importi pari a 100 euro (ogni buono è di 10 euro) per ogni componente del nucleo familiare fino a un massimo di 500 euro per l'intero nucleo familiare.

Le domande potranno essere presentate esclusivamente on-line sulla pagina web del Comune di Altamura, alla sezione "Buoni Spesa - Covid 19", ancora in fase di attivazione. Volontari saranno a disposizione per aiutare i cittadini a compilare la domanda online. Una volta attivata la piattaforma, gli interessati in possesso dei requisiti avranno tre giorni per presentare le domande. L'erogazione dei buoni spesa avverrà a conclusione della verifica delle domande.

Si potranno usare nelle attività (supermercati, farmacie e parafarmacie) aderenti all'avviso del Comune per formare un elenco comunale.

Sul sito del Comune sono indicati i vari numeri di telefono a cui si potrà telefonare per avere informazioni.
  • Alimenti
  • Emergenza Coronavirus - Covid19
Altri contenuti a tema
Covid19, manifestazione spontanea delle categorie deluse Covid19, manifestazione spontanea delle categorie deluse Presenti soprattutto gli esercenti e i gestori di attività penalizzate dall'ultimo Dpcm
Aperto il reparto Covid dell’Ospedale della Murgia Aperto il reparto Covid dell’Ospedale della Murgia Attivati 20 posti letto, ampliabili sino a 60
Uffici comunali, si accede solo su appuntamento Uffici comunali, si accede solo su appuntamento Nuova regolamentazione per l'ingresso come misura anti-Covid19
1 Coronavirus: per tre giorni stop ai ricoveri negli ospedali pugliesi Coronavirus: per tre giorni stop ai ricoveri negli ospedali pugliesi Fanno eccezione solo le urgenze e i ricoveri in oncologia
Reparto Covid al Perinei, i sindaci vogliono certezze dalla Asl Reparto Covid al Perinei, i sindaci vogliono certezze dalla Asl Melodia e Valente chiedono di garantire tutti i reparti e le cure oncologiche
Covid-19, sono 8 i ricoverati altamurani Covid-19, sono 8 i ricoverati altamurani I nuovi casi di contagio continuano a crescere
Asl Bari: a breve attivo il reparto Covid all'ospedale della Murgia Asl Bari: a breve attivo il reparto Covid all'ospedale della Murgia Si parte con 20 posti letto. La riorganizzazione va avanti nonostante i tanti "no"
"Reparto Covid all'ospedale della Murgia, un fallimento annunciato" "Reparto Covid all'ospedale della Murgia, un fallimento annunciato" Interviene Pallotta (Anaao Assomed), contrario alla scelta della Asl
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.