Disabili gravissimi
Disabili gravissimi
Associazioni

Assegni di cura, i disabili non possono più aspettare

Appello delle associazioni per le malattie rare e Anffas

Sulla questione degli assegni di cura, grido di allarme delle Associazioni Anffas Puglia e della rete regionale A.Ma.Re (malattie rare) della Puglia. "Nell'oggettiva impossibilità di impostare un nuovo bando fino alla fine dell'Emergenza COVID-19, chiedono alle Istituzioni di non abbandonare in una situazione drammatica le famiglie pugliesi dei disabili gravissimi non autosufficienti", scrivono.

Cinque i punti proposti:
  • dare immediata continuità al bando 2018-2019 a far tempo dall' 1.1.2020 fino al 31.12.2020 e comunque fino al termine dell'emergenza COVID -19, qualora la stessa dovesse perdurare oltre l'anno in corso, per " la platea dei disabili gravissimi riconosciuti nella graduatoria del bando (come è avvenuto per il bando 2017), vale a dire non solo per coloro qualificati come "ammessi e finanziati" ma anche per coloro che sono stati "ammessi e non finanziati";
  • riconoscere a tutti i disabili gravissimi pugliesi (ammessi e finanziati e ammessi e non finanziati) l'importo dell'assegno di cura di 900 €, senza alcuna distinzione di importo;
  • procedere con celerità alla sua liquidazione, sulla base della sola presentazione o invio del certificato di esistenza in vita del beneficiario;
  • prevedere l'apertura di una sola finestra per i nuovi casi (insieme agli aggravamenti che possono essere intervenuti nel corso degli ultimi 17 mesi) che dovrebbero seguire la procedura delle valutazioni UVM ed essere inseriti tra i beneficiari (se riconosciuti ammissibili);
  • informare, con rapporti bimestrali, le Associazioni del Tavolo dell'andamento delle liquidazioni e dei dati disponibili per il monitoraggio della misura dell'Assegno di Cura, ivi compresi i decessi determinati dal Covid-19, oltre che per raccogliere segnalazioni di eventuali criticità.
"Basta aspettare!", concludono.
  • Disabilità
  • sanità
Altri contenuti a tema
Buoni servizio per disabili e anziani non autosufficienti Buoni servizio per disabili e anziani non autosufficienti Barone: “anticipati i tempi per la presentazione delle domande e semplificate le procedure”
Associazioni della disabilità: "Accolte le nostre richieste" Associazioni della disabilità: "Accolte le nostre richieste" Si è conclusa la protesta a Bari, davanti alla Regione
Terzo giorno di protesta delle associazioni dei disabili alla Regione Terzo giorno di protesta delle associazioni dei disabili alla Regione Manifestazione organizzata per ottenere risposte su varie questioni
Nuove ambulanze per la Asl di Bari Nuove ambulanze per la Asl di Bari Venti mezzi per coprire tutto il territorio
Disabili: prorogato fino al 30 giugno il contributo Covid Disabili: prorogato fino al 30 giugno il contributo Covid Per le persone molto gravi o non autosufficienti
Terapie intensive, i familiari potranno vedere i pazienti in sicurezza Terapie intensive, i familiari potranno vedere i pazienti in sicurezza Approvata una legge nel Consiglio regionale della Puglia
Asl Bari cerca medici specializzandi Asl Bari cerca medici specializzandi Da inserire in organici. Pubblicato l'avviso pubblico
1 Stanziati i fondi per l'assegno di cura Stanziati i fondi per l'assegno di cura Regione, primo via libera all'aiuto per non autosufficienti e disabili gravissimi
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.