mozzarella
mozzarella
Economia

Anche Altamura nell'area di produzione della "Mozzarella di Gioia del Colle Dop"

Il prodotto è stato registrato dalla Commissione europea. Opportunità per la filiera

Anche il territorio di Altamura rientra nell'area di produzione della "Mozzarella di Gioia del Colle DOP", prodotto che ha ottenuto la denominazione di origine protetta con la pubblicazione del disciplinare di produzione in data 21 ottobre sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea. La categoria è quella dei formaggi e la registrazione indica il prodotto con questa dicitura: "La Mozzarella di Gioia del Colle DOP è un formaggio fresco a pasta filata prodotto da solo latte intero di vacca addizionato di siero innesto".

Il territorio di produzione comprende alcuni Comuni delle province di Bari (Acquaviva delle Fonti, Alberobello, Altamura, Casamassima, Cassano delle Murge, Castellana Grotte, Conversano, Gioia del Colle, Gravina di Puglia, Locorotondo, Monopoli, Noci Putignano, Sammichele di Bari, Santeramo in Colle, Turi) e di Taranto (Castellaneta, Crispiano, Martina Franca, Massafra e Mottola).

Com'è noto, ci fu l'opposizione della Regione Campania per il raggiungimento di questa denominazione pur essendoci, comunque, una netta differenza: la mozzarella campana è fatta di latte di bufala, quella di Gioia del Colle di latte vaccino. E alla fine il prodotto pugliese l'ha spuntata andando così ad arricchire la "tavola dei sapori" del territorio murgiano: pane di Altamura Dop, gli oli extravergine di oliva della terra barese, la lenticchia di Altamura IGP.

"Sono certo che la DOP Mozzarella di Gioia del Colle DOP diventerà prestissimo un riferimento del ricco paniere agroalimentare che la Puglia mette a disposizione dei buongustai di tutto il mondo", ha commentato il deputato Nunzio Angiola.

La DOP è un marchio di origine e di identità di un territorio. Può essere una nuova opportunità di sviluppo della filiera lattiero-casearia, a patto che tutte le componenti della filiera siano concorsi nell'orientare le scelte sempre nella stessa direzione. Solo in questo modo una denominazione di origine protetta può fare schiudere grandi potenzialità per acquisire nuovi mercati e consumatori.

(onofrio bruno)
  • Prodotti tipici
Altri contenuti a tema
L'innovazione che salva la tradizione: il caso di Eatalico.it L'innovazione che salva la tradizione: il caso di Eatalico.it Incontro tra la tecnologia blockchain e il made in Italy
Eccellenze alimentari, il Parco dell'Alta Murgia lancia la sfida Eccellenze alimentari, il Parco dell'Alta Murgia lancia la sfida Ad Altamura due giornate dedicate alle cooperative di comunità
Lanciato il progetto del "Paniere dell'Alta Murgia" Lanciato il progetto del "Paniere dell'Alta Murgia" Riunisce le eccellenze del territorio. Per ogni Comune un prodotto "bandiera"
Istituire un distretto del cibo, sottoscritto protocollo d’intesa Istituire un distretto del cibo, sottoscritto protocollo d’intesa Risorse e opportunità per i Comuni della Città metropolitana
Expo 2015: occhi puntati sulle eccellenze della Città di Altamura Expo 2015: occhi puntati sulle eccellenze della Città di Altamura Il Sindaco Giacinto Forte sarà a Milano mercoledì 28 Ottobre.
Le vie del gusto portano a Gravina Le vie del gusto portano a Gravina Sabato 18 appuntamento in piazza Cattedrale con il Consorzio del turismo
Nasce il marchio "Prodotti di Puglia" Nasce il marchio "Prodotti di Puglia" Per la valorizzazione e contro la concorrenza sleale
“Profumi e sapori d’Autunno nel Parco dell’Alta Murgia” “Profumi e sapori d’Autunno nel Parco dell’Alta Murgia” Il Comune di Altamura parteciperà alla manifestazione
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.