murgia sport altamura
murgia sport altamura
Volley

Vittoria sofferta per la Murgia sport Altamura

La squadra s’impone solo al tie-break contro un redivivo Trivianum

Presso la palestra "De Viti De Marco" di Triggiano va in scena, per la 17ma giornata di Campionato Maschile di serie B2, l'incontro tra la capolista Murgia sport Altamura e la Trivianum Triggiano.
Le due squadre hanno animato l'intera stagione passata nel Campionato Regionale di serie C e, pur vivendo destini diversi in questa nuova stagione, hanno tutta la volontà di conquistare punti utili al conseguimento dei propri obiettivi.
La piccola palestra si riempie in ogni ordine di posto:da un lato i circa 30 sostenitori altamurani, dall'altra il resto del caloroso pubblico triggianese. Ci sono tutte le carte in regola per assistere ad un match memorabile.

I padroni di casa schierano il sestetto titolare: Mirizzi, Tria, Colapinto, Cisternino, Azzone, Ancona e il libero, ex di turno, Percoco.
Gli ospiti rispondono, a loro volta schierando il sestetto base: Zonno, Mastropasqua, Sette, Maiullari (reduce da un fastidioso dolore alla caviglia), Cataldi, Del Brocco e Giove.
L'unico assente dell'incontro è il laterale Salatino coinvolto in un grave infortunio ed al quale rivolgiamo gli auguri di una pronta guarigione.
I LEONI scendono in campo contratti nel primo set ed i "lupi" triggianesi approfittano al massimo dei numerosi errori degli ospiti (alla fine del set se ne conteranno 15).
Al pronti-via il triggiano si porta subito sul 3-0 e conduce fino al 8-6 del primo tempo tecnico; al rientro i nero-oro scavano un break di 4 punti che mantengono fino al 17-13. A questo punto i LEONI reagiscono e si riportano sotto fino al 18-17 costringendo il tecnico Sportelli a chiamare un time-out che sembra giovare ai lupi che al rientro staccano definitivamente i biancorossi e chiudono il set sul 25-21.
L'inizio del secondo set sembra essere sulla stessa falsariga del primo con il Trivianum in grado di portarsi sul 11-7, ma, come spesso ci hanno abituato i LEONI in questa stagione, tirano fuori gli artigli e si portano subito sotto prima, poi persino in vantaggio sul 16-17. Si prosegue punto a punto fino al 23-24 ma la zampata vincente stavolta la compie la capolista che chiude 23-25 in 30' intensissimi.
Il terzo set vive il suo momento decisivo alla fine del primo time-out tecnico quando le squadre sono sul 8-9. Purtroppo a rendersi protagonisti in questo frangente non sono gli atleti, ma gli arbitri, ancora una volta non all'altezza del delicato incontro, che prima non fischiano due evidenti invasioni alla Trivianum e poi un evidente "4" all' Altamura facendo imbestialire i tifosi di entrambe le squadre ed il tecnico nero-oro che si rende protagonista di screzi antipatici contro gli ultras altamurani(ma, è doveroso sottolinearlo, che chiederà scusa a fine partita: era evidentemente in uno stato di trance agonistica, PERDONATO). Di qui gli animi si scaldano fuori e dentro il campo ma i ragazzi di Danilo Paglialunga conducono trionfalmente la conquista del set in porto vincendo 25-13.
Nel quarto set sono i lupi ad avere l'ultimatum e Azzone & co. non subiscono la pressione, anzi si portano subito avanti sul 8-4 ed arrivano, grazie alle battute insidiosissime di Ancona al 20-13.
Con in battuta Zonno cambiano le cose e la Murgia sport compie una rimonta prodigiosa arrivando al 21-19. Qui succede ancora un evento inspiegabile: al rientro dal time-out di Sportelli il secondo arbitro perde circa 5' con il segnapunti federale per problemi legati alla rotazione, tale episodio deconcentra i LEONI che vengono sommersi con un parziale di 4-0.
Il tie-break dura fino al cambio di campo, quando il punteggio è di 6-8 per gli ospiti. A questo punto i LEONI ruggiscono e conquistano due punti preziosissimi per il prosieguo del campionato. Entrambe le squadre possono ritenersi soddisfatte del risultato.
Una partita, dunque, di luci ed ombre che vede tra i biancorossi spiccare la stella Mastropasqua autore di 30 punti, signori, giù il cappello per una prova che definire maiuscola è a dir poco un eufemismo. Se si vuole cercare il pelo nell'uovo dispiace per un errore nella fase calda del primo set, ma la prestazione non si discute: davvero una versione ANIMALE è scesa in campo a Triggiano. Il libero Giove è stato autore di una fantastica partita in ricezione in un palazzetto "rognoso" per la sua altezza respingendo insidiosi servizi a salto di Colapinto e Cisternino, peccato per le due ricezioni sbagliate nel quarto set che hanno macchiato un'ottima prova. Del Brocco realizza ben 12 punti ma soffre, come tutto il reparto, nel muro purtroppo inesistente oggi. Il capitano, al rientro, sente ancora i postumi dell'incidente ma ce la mette tutta per non sfigurare; Sette realizza ben 15 punti ma peseranno i suoi errori in battuta; Disabato, entrato al posto di Maiullari, se la cava bene; Cataldi, purtroppo è in giornata negativa, peserà molto la mancanza del secondo centrale nel bilancio della partita, Cornacchia, entrato al posto di quest'ultimo non sfigura contro Azzone.
Dall'altra parte sono proprio il giovane Tria ed il centrale Azzone le vere spine nel fianco che mettono in crisi il muro biancorosso. Percoco quando è chiamato in causa compie buoni interventi.Spettacolare, in certi tratti, la difesa che recupera ogni pallone.
Le luci vengono certamente anche dall'incredibile ospitabilità della Trivianum e dal pubblico correttissimo che anima l'incontro; altre ombre vengono dalla coppia arbitrale, non in grado di gestire al meglio il delicato match e dalla palestra, troppo bassa per ospitare partite di questo calibro: Triggiano meriterebbe un palazzetto per la sua correttezza e serietà.
Adesso ai LEONI toccherà il difficile incontro in casa contro il Martina, ma al PalaBaldassarra serve un pronto riscatto.

Ilario Ninivaggi
Parziali Trivianum-Murgia sport Altamura 2-3(25-21; 23-25; 13-25; 25-19; 10-15.)
Durata set: 25', 30', 20', 30', 15'. Tot: 120'.

Trivianum: Mirizzi(3), Tria(16), Ancona(7), Cisternino(12), Colapinto(7), Azzone(15), Percoco(L), Conte(0), Petroni(2), Milano(0). N.e. Nanna, Rimedio.
Aces:6; Errori Battuta: 13; Muri: 6; Errori Gratuiti: 21.

Murgia sport Altamura: Zonno(2), Mastropasqua(30), Del Brocco(12), Maiullari(9), Sette(15), Cataldi(4),Giove(L) Disabato(1), Cornacchia(0) , Acquaviva(2L). N.e.: Priore, Luisi.
Aces: 2; Errori Battuta: 11; Muri: 6; Errori Gratuiti: 21.
  • Set
  • PalaBaldassarra
  • Murgia Sport Altamura
  • Vittoria
Altri contenuti a tema
Volley, la Marino Altamura promossa in serie D Volley, la Marino Altamura promossa in serie D La squadra guidata da Francesco Denora vince il campionato con due giornate di anticipo
Volley, la Leonessa perde in casa della capolista Volley, la Leonessa perde in casa della capolista Turno di riposo per la Murgia sport. Due successi, invece, per le squadre impegnate in 1^ divisione
Volley, tris per la Leonessa, male la Murgia Sport Volley, tris per la Leonessa, male la Murgia Sport In prima divisione la Marino Volley continua a volare
Volley, inizio d’anno da dimenticare in serie C Volley, inizio d’anno da dimenticare in serie C Bene, invece, le due squadre di prima divisione
Volley, poker di vittorie per le altamurane Volley, poker di vittorie per le altamurane L’ultimo week-end di campionato del 2014 si chiude con un en plein
Volley, cade solo la Leonessa Volley, cade solo la Leonessa Le ragazze altamurane perdono in casa contro il gioia mentre le tre squadre maschili vincono
Volley, fine settimana da dimenticare per Murgia Sport e Leonessa Volley, fine settimana da dimenticare per Murgia Sport e Leonessa Vincono, invece, le due squadre di prima divisione
Volley, en plein per le squadre altamurane Volley, en plein per le squadre altamurane Giornata molto positiva per le squadre altamurane
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.