Murgia Sport Altamura
Murgia Sport Altamura
Volley

Murgiasport Altamura - Pallavolo Falchi Ugento 3-1

I Leoni sbranano i Falchi

Che spettacolo! Il commento più comune al pala-Baldassarra al termine del big match della prima giornata di ritorno del campionato di pallavolo maschile è proprio questo.
Uno spettacolo a livello agonistico e tecnico per una partita che si candida sicuramente ad essere una delle più belle dell'anno in senso assoluto. Il talismano pala-Baldassarra ha retto anche l'urto dei voraci Falchi ed i nostri LEONI, che non smettono più di stupire, hanno conquistato ancora una volta la posta in palio ribaltando gli scontri diretti e mettendoci, se si poteva, ancora più cuore rispetto all'andata.
Il pubblico delle grandi occasioni era quello presente ieri sugli spalti, con circa una settantina i tifosi ospiti venuti dalla cittadina leccese.
Le squadre potevano entrambe contare sul sestetto base, rispettivamente per i giallorossi: la diagonale Licchelli, Pirola, i centrali Miraglia e Serra, i laterali Parisi e D'Amico ed il libero Spennato; per i biancorossi Zonno, Mastropasqua, Del Brocco, Cataldi, Maiullari, Sette e Giove.
Prima della partenza un piccolo black-out fa posticipare l'inizio di qualche minuto ma nessuno si annoia nel frangente dato che le due tifoserie rendono il derby ancora più caldo spronando i propri beniamini a conquistare i tre punti.
Ad inizio primo set regna l'equilibrio con i Falchi che conquistano un primo mini-break e vanno in vantaggio 8-6 al primo tempo tecnico. I nostri sono leggermente contratti e patiscono la pressione cedendo sotto i colpi di Pirola e Parisi e le difese magistrali di Spennato che permettono all'Ugento di andare sul 13-20. Mister Paglialunga chiama il time-out discrezionale ed al rientro c'è la pronta reazione dei murgiani, ma ormai è troppo tardi il set termina 21-25 per gli ospiti con la tifoseria gialloblu che esplode sull'ultimo attacco di Parisi.
Adesso i LEONI non possono più sbagliare. Ed è proprio ora che viene fuori l'orgoglio della capolista: nel secondo set, infatti, lasciano all'Ugento solo le briciole sgretolandoli sotto tutti i punti di vista e conducendo il set dalla prima all'ultima palla in sicurezza coronando la rimonta con un ace di Sette e chiudendolo 25-11!. Stavolta è la fazione biancorossa che esplode in un urlo fortissimo. Il ruggito del leone fa letteralmente paura agli ugentini che entrano in campo impauriti dalla reazione tattica e dalla tenacia agonistica dei padroni di casa. Mastropasqua sale in cattedra e recita la parte dell' animale che tutti conosciamo, Zonno distribuisce palloni precisi variando il gioco e smarcando i propri compagni, il capitano, Maiullari mette a terra palle pesanti, Sette e Cataldi diventano imprendibili e Giove difende anche l'impossibile fiondandosi in ogni zona del campo, Disabato sostituisce il momentaneamente infortunato Sette e non delude: tutto culmina nella vittoria del set per 25-19 con i giallorossi sempre più cupi. Sulle tribune biancorosse invece si inizia a sognare. A questo punto l'aut-aut passa nelle mani di Pirola & co. ed i tifosi ospiti lo capiscono. Superano il settore che era loro destinato e si collocano in una zona a loro non consentita senza che la dirigenza ospite possa riportarli nel proprio spicchio: ormai tutti sono in trance agonistica ogni singolo tifoso gioca la propria personale partita contro l'avversario ed in campo sale la temperatura. Risente, probabilmente, della tensione la coppia arbitrale: affatto all' altezza della situazione che ci mette del suo a scaldare gli animi con decisioni discutibili da una parte e dall'altra.
Si ricomincia a giocare e l'Altamura si porta subito sull'8-4 sfruttando il momento positivo,ma, subito c'è la pronta rimonta leccese 9-8. Il set va avanti con mini-break e rimonte fino al 19-19. Il tifo sale alle stelle, Del Brocco mette a segno la palla del 20-19 e si assiste all'ennesimo ruggito dei nostri con il vantaggio per 22-19, ancora una rimonta fino al 24-23 poi il punto decisivo ancora di Del Brocco. All'appello mancava proprio lui, non per dimenticanza,ma perché in questo set diventa devastante passa sopra al muro ugentino costantemente ed è implacabile. E' vittoria 3-1 l'urlo dei Fedelissimi fa tremare il palazzetto; tutti in campo ad abbracciare gli eroi che, ancora per una volta, hanno fatto sognare gli Altamurani, dall'altra parte, nonostante lo sconforto, gli ugentini accettano sportivamente la sconfitta e ringraziano comunque i propri ragazzi. Migliore in campo? L' ALTAMURA TUTTA.

Ilario Ninivaggi
Murgiasport Altamura- Pallavolo Falchi Ugento 3-1
Parziali: 21-25, 25-11, 25-19, 25-23
Durata: 24', 16', 26', 32' Tot. 98'
Murgiasport Altamura: Mastropasqua(14), Del Brocco(14), Maiullari(11), Sette(10), Cataldi(11), Zonno(4) Giove(L), Disabato(0), Priore(0), Cornacchia(0), N.e. Luisi, Acquaviva.
All: Paglialunga.
Aces: 3; Errori Battuta: 9 Errori gratuiti: 15 Muri:9

Pallavolo Falchi Ugento: Licchelli(2), Pirola(15), Miraglia(10), Parisi(12), Serra(6), Spennato S.(L), Sancesario(3), D'Amico(5), Perrone(1), Asti(0), Ancora(0); N.e.: Castello, Spennato E. Palese.
All. Licchelli F.Aces: 2 Errori Battuta: 12 Errori gratuiti: 19, Muri: 8.
  • Set
  • Murgia Sport Altamura
  • Leoni
  • Vittoria
  • Tifosi
Altri contenuti a tema
Volley, la Marino Altamura promossa in serie D Volley, la Marino Altamura promossa in serie D La squadra guidata da Francesco Denora vince il campionato con due giornate di anticipo
Volley, la Leonessa perde in casa della capolista Volley, la Leonessa perde in casa della capolista Turno di riposo per la Murgia sport. Due successi, invece, per le squadre impegnate in 1^ divisione
Volley, tris per la Leonessa, male la Murgia Sport Volley, tris per la Leonessa, male la Murgia Sport In prima divisione la Marino Volley continua a volare
Volley, inizio d’anno da dimenticare in serie C Volley, inizio d’anno da dimenticare in serie C Bene, invece, le due squadre di prima divisione
Volley, poker di vittorie per le altamurane Volley, poker di vittorie per le altamurane L’ultimo week-end di campionato del 2014 si chiude con un en plein
Volley, cade solo la Leonessa Volley, cade solo la Leonessa Le ragazze altamurane perdono in casa contro il gioia mentre le tre squadre maschili vincono
Volley, fine settimana da dimenticare per Murgia Sport e Leonessa Volley, fine settimana da dimenticare per Murgia Sport e Leonessa Vincono, invece, le due squadre di prima divisione
Volley, en plein per le squadre altamurane Volley, en plein per le squadre altamurane Giornata molto positiva per le squadre altamurane
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
AltamuraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.